La Settimana della Cultura Francese a Roma

La Settimana della Cultura Francese a Roma

Giunge alla sua IX edizione la “Settimana francese a Roma”, che rinnova anno dopo anno il legame, non solo simbolico, tra tra Roma e Parigi grazie al supporto e l’impegno del Municipio Roma I Centro e del 13° Arrondissement de Paris, che insieme patrocinano l’iniziativa ideata e curata da Madame Jacqueline Zana-Victor.

Cinema, teatro, musica, poesia e letteratura, mostre di arte, illustrazioni e fotografia, happening e moda, visite guidate e degustazioni: anche quest’anno. dall’8 al 18 marzo “L’Art dans toutes ses formes” offrirà ai romani e ai turisti un ricco cartellone di eventi rigorosamente ad ingresso gratuito, vere occasioni di incontro con i protagonisti della cultura contemporanea tra Roma e Parigi, l’Italia e la Francia.

Era il 30 gennaio 1956 quando l’allora Sindaco di Roma Salvatore Rebecchini e il Presidente del Consiglio comunale di Parigi Jacques Féron, suggellarono il gemellaggio con il motto: “Solo Parigi è degna di Roma, Solo Roma è degna di Parigi”, solenne giuramento di fratellanza esclusiva.

“E’ una grande gioia vedere che la declinazione del Gemellaggio tra il 13° Arrondissement e il Primo Municipio continua a portare i suoi frutti, donando all’esclusivo rapporto tra Roma e Parigi una nuova dimensione che arricchisce i parigini come i romani». Con queste parole ha espresso il suo sostegno all’iniziativa Bruno Juillard, Assessore alla Cultura della Città di Parigi.

«Si tratta di un rendez-vous irrinunciabile, una manifestazione di anno in anno sempre più importante, con tante iniziative culturali che contribuiscono a  rinforzare i nostri legami» ha invece dichiarato Jerome Coumet, Maire du 13° Arrondissement di Parigi.

«Come Parigi, anche Roma è ormai una realtà multietnica e multiculturale, e chi come noi ha il compito di amministrare ha il dovere morale di promuovere e sostenere la conoscenza e la valorizzazione delle differenze tra le diverse culture” ha sottolineato la Presidente del Municipio Roma I Centro Sabrina Alfonsi. “La IX edizione di questa bella manifestazione è ancora una volta l’occasione per promuovere la contaminazione culturale come lo strumento più potente per favorire la conoscenza e la fratellanza tra i popoli”.

Come ormai consuetudine, l’inaugurazione si svolgerà in occasione della Giornata Internazionale della Donna, giovedì 8 marzo dalle ore 19:00 allo Stadio di Domiziano. Tra i suggestivi reperti archeologici sotterranei di Piazza Navona dopo la conferenza-dibattito, incentrata sul tema dell’impresa al femminile,che vedrà la presenza di Sabrina Florio, presidente di “Anima per il Sociale” e vicepresidente di Unindustria Roma, spazio alle imprese creative della moda del nostro Municipio coinvolte in una  erformance.

Ospite d’Onore della edizione 2018 l’attore, registra teatrale e pittore David Gery, brillante intellettuale francese che tutti i giorni fino al 18 marzo accoglierà il pubblico ed illustrerà le sue opere esposte alla Fondaco Gallery in via della Frezza, recentemente riqualificata da tre innovative imprenditrici grazie al Bando del Municipio Roma I Centro “Roma Sei Mia”, un esempio da seguire che dimostra come le sinergie pubblico-privato possono raggiungere risultati di assoluta eccellenza. Vernissage Sabato 10 Marzo ore 18:30)

Le Settimana italo-francese proseguirà rendendo omaggio a Honoré de Balzac, all’Institut français – Centre Saint-Louis,  con la speciale proiezione della pellicola ispirata al suo romanzo “Le Colonel Chabert” diretta e magistralmente interpretata da Gérard Depardieu, mentre lo Chef Andy Luotto porterà sulla tavola dell’Hotel La Griffe ben 7 ricette del grandioso romanziere e gastronomo ante litteram.

Alla Biblioteca Vallicelliana, con la straordinaria partecipazione di Simona Marchini, una produzione realizzata ad hoc metterà fianco a fianco la poesia di Pasolini e Apollinaire, nato proprio nella Città eterna nel 1880, in un progetto realizzato dal Lycée Chateaubriand e la Civica scuola delle arti.

In giro per alcuni dei luoghi più suggestivi del nostro territorio, parleremo del rapporto tra Rodin e l’Italia, dei legami della famiglia Bonaparte con Roma e delle, anche controverse, relazioni politiche, diplomatiche e militari, tra Garibaldi, la Francia e la Repubblica Romana.

Altri appuntamenti da non perdere gli happening nei vicoli del Marchese del Grillo, la cui storia fortemente intrecciata con la Francia è stata resa celebre dall’indimenticabile Alberto Sordi. Il 13 marzo la Residenza Maritti in Via Tor de’ Conti ospita “Jazz&Wine tra Italia e Francia” mentre il giorno dopo l’appuntamento sarà alla Salita del Grillo, dove il Polmone Pulsante, oltre ad inaugurare la personale dell’artista italofrancese Valerie Telesca, ospita la poliedrica attrice, body painter e performer romana Monica Argentino, che renderà omaggio all’emblema mondiale della Body Art, la grande artista francese Orlan.

“Vini del Lazio da vitigni francesi” saranno invece oggetto della degustazione del 15 marzo ospitata nello storico ristorante Corsetti a Trastevere dal 1921. Sabato 16 marzo si parlerà di “Cinema tra Italia e Francia” al centro dell’incontro pomeridiano con i registi Roberto Posse e Dominique Valentin al Farnese in Campo de’ Fiori, prima di proseguire, nella vicina Piazza del Gesù, con la serata conclusiva della IX settimana francese.

Presso la Fox Gallery, un’esposizione di artisti francesi di prima e seconda generazione, come Nawel Grant e Vahram Muratyamti, Hossein Borojeni e Bahar, e uno straordinario concerto presentato dal giornalista e critico musicale Stefano Mannucci: quello dell’attrice e cantante di origini senegalesi Awa Ly, nata e cresciuta a Parigi e romana d’adozione.

Il programma completo della manifestazione su romaparigi.info

 

NESSUN COMMENTO

Rispondi