16 dicembre, 2017
Tags Posts tagged with "cultura"

cultura

Roma, 27 luglio 2017  –  Da venerdì 28 a domenica 30 luglio in Piazza S. Maria in Trastevere con le iniziative culturali organizzate dal Municipio Roma I Centro per la Festa de Noantri 2017.

Nel pomeriggio animazione e attività per i più piccoli, e poi dalle 21.30 sul palco teatro, musica e poesia, per  rendere omaggio e rivivere tutti insieme la bellezza delle tradizioni di una delle feste più amate nella nostra città.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Posto delle Fragole”.

 

Il Programma:

 

Venerdì 28 Luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Gianfranco Phino in “The J Phino show”

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 18-19

 

 

Sabato 29 luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Lucilla Galeazzi col suo concerto “Tutti romani”

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 18-19

 

 

Domenica 30 luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Conferenza spettacolo su Pascarella, a cura di Andreina Ciufo con reading di Simona Zilli, Gabriele Manili e la musica di Valentina De Giovanni.

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 15-16

Roma, 26 mag 2017 – “L’Arena di Piazza San Cosimato si farà. Il Primo Municipio ha appena consegnato l’area all’ Associazione Piccolo Cinema America per lo svolgimento della rassegna cinematografica. Ci Siamo assunti la responsabilità degli atti amministrativi necessari per consentire lo svolgimento regolare della manifestazione per la durata di 60 giorni, come previsto dal progetto originale. Non potevamo consentire che una esperienza di questa rilevanza, la manifestazione sicuramente più importante dal punto di vista culturale che si è svolta in città negli ultimi anni, grazie all’impegno di uno straordinario gruppo di ragazzi e – giova ricordarlo – senza spese per l’amministrazione – soccombesse di fronte all’incapacità del Campidoglio di assumersi le proprie responsabilità”. Così Sabrina Alfonsi, la Presidente del Primo Municipio, in una nota stampa.

“Dal Gabinetto della Sindaca ci hanno provato in ogni modo a creare ritardi e difficoltà, con atti che dicevano tutto e il contrario di tutto, fino al paradosso di concedere la piazza al Municipio per soli tre giorni. Noi ci siamo fatti carico di portare avanti la procedura, assumendoci anche responsabilità non nostre. E poi, a cose fatte, il vergognoso comunicato stampa dell’Assessore alla Cultura che rivendica il buon esito dell’operazione.

Adesso non ci resta che augurare buon lavoro ai ragazzi del Piccolo Cinema America, e a tutti gli altri di godersi lo spettacolo. Ci vediamo tutti a Piazza San Cosimato a partire dal 1 giugno.”

L’APPELLO DEL MONDO DEL CINEMA

Roma, 25 maggio  –  Questa mattina cerimonia di inaugurazione della “Ship of Tolerance” al’Accademia delle Belle Arti di Roma: un progetto itinerante degli artisti concettuali ucrainii Ilya e Emilia Kabakov, nato nel 2005 per promuovere l’arte e la cooperazione tra culture diverse. L’abbiamo inaugurata, insieme al Ministro Valeria Fedeli e ai ragazzi della scuola “Regina Margherita” di Trastevere che, insieme ad alunni di altre scuole romane, con i loro disegni bellissimi l’hanno colorata.

Con loro, nelle fasi preliminari, alcuni psicologi del Telefono Azzurro, chiamati ad affrontare in classe il tema della tolleranza. Kit con tele e colori sono stati forniti dalla Fondazione Kabakov.
Si tratta dunque di un’ opera in progress e in movimento, portatrice di messaggi destinati a viaggiare. Un oggetto simbolico, relazionale e concettuale, con cui diffondere un’immagine del mondo a misura dei più giovani: purezza, spontaneità, curiosità, diventano strumento di apertura e di conoscenza, in assenza di sovrastrutture sociali, di pregiudizi acquisiti, di cinismi e barriere resistenti. Con un obiettivo concreto che è già sul tavolo: istituire una Giornata della Tolleranza, da celebrare in
tutte le scuole d’Italia.
La battaglia per il rispetto dei diritti civili, per l’abbattimento dei muri e per la costruzione di un futuro di tolleranza passa anche da qui, dall’educazione di coloro che saranno i cittadini di domani.
L’opera resterà esposta nello spazio della Piazza Ferro di Cavallo fino al 30 giugno 2017.

Roma, 9 maggio 2017  –  Oggi ricorre la data dell’anniversario dell’uccisione di Peppino Impastato, assassinato a Cinisi (Palermo) il 9 maggio del 1978 dalla mafia. Il Consiglio del Primo Municipio ha voluto dedicare una seduta straordinaria alla memoria di Peppino e dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Alla seduta di oggi hanno partecipato Giampiero Cioffredi, presidente del l’osservatorio per la legalità e la sicurezza della Regione Lazio e Antonio Ragonesi, responsabile legalità ANCI Nazionale. Una riunione per ricordare tutti coloro che hanno perso la vita o continuano a rischiarla nell’impegno per la legalità, contro tutte le mafie e le forme di corruzione.

Roma, 2 maggio 2017  –  Terza edizione del concerto delle orchestre delle 6 scuole medie a indirizzo musicale, delle band e delle formazioni corali, promosso dal I Municipio, che ha visto esibirsi oltre 500 ragazzi sul palco della Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un grande sforzo organizzativo per un evento importante. “La musica come lo sport unisce, crea comunita’, fa scuola, fa rete, fa tutto quello che secondo me serve oggi a Roma per ricostruire anche un sentimento cittadino. Oltre a dare la possibilita’ a questi giovani artisti di esibirsi nel cuore della musica romana all’Auditorium: un’esperienza che si ricorderanno tutta la vita” ha dichiarato la Presidente del Municipio, Sabrina Alfonsi, presente alla manifestazione insieme al Vice Sindaco Luca Bergamo e agli Assessori municipali Giovanni Figà Talamanca, Anna Vincenzoni e Cinzia Guido.

Nei tre anni precedenti- ha raccontato ancora Alfonsi – erano presenti il sindaco Marino, poi il prefetto Tronca e oggi abbiamo avuto la presenza del vicesindaco Luca Bergamo, e per noi e’ un segnale molto importante, perche’ e’ un evento che va al di la’ del Municipio e serve per la citta’”.

Ed e’ anche per questo che la presidente Alfonsi, dal palco, ha lanciato l’idea di un gemellaggio con altri Municipi per i prossimi concerti: “Il Municipio I e’ gemellato con un arrondissement di Parigi e con una isola greca. Facciamo delle cose soprattutto con le scuole e penso che un gemellaggio con un altro Municipio possa essere importante. Il centro- ha concluso- deve fare la sua parte per la citta’ e penso che una iniziativa cosi’ possa coinvolgere altri istituti comprensivi permettendo di ampliare questa giornata”.

Gli istituti che si sono esibiti nel corso della manifestazione sono: Ic Virgilio-Scuola Virgilio; Ic Regina Elena-Scuola Buonarroti; Ic Via delle Carine-Scuola Mazzini; Ic Monte Zebio-Scuola Giovanni XXIII; Ic Regina Margherita-Scuola Foscolo; Ic Parco delle Vittorie-Scuola Belli-Col di Lana; liceo Cavour; liceo Mamiani; liceo Newton; liceo Kennedy; liceo Albertelli.

Finale con l’esibizione della Grande Orchestra e Coro, con più di 200 ragazzi presenti contemporaneamente sul palco.

Il Primo Municipio ha aderito al ‘Good deeds day 2017′, la manifestazione internazionale di solidarieta’ che si svolge a Roma dal 31 marzo al 2 aprile, con la partecipazione di migliaia di cittadini ai numerosissimi eventi organizzati su tutto il territorio cittadino.

Sabato 1 aprile dalle ore 10.30 alle 13.30, appuntamento a Villa Sciarra, ingresso da Via Calandrelli, per una mattinata all’insegna della cultura, della cura dell’ambiente e della solidarieta’.

“Abbiamo aderito al ‘Good deeds day’ fin dal suo arrivo a Roma, nel 2015. E’ una bella manifestazione che si basa su una idea molto semplice, che e’ anche la sua forza: per un giorno chiunque voglia rimboccarsi le maniche e dedicare un poco del suo tempo al bene comune puo’ partecipare ad una delle tante iniziative messe in piedi per pulire un’area verde o una strada, organizzare collette o visite culturali, creare incontri fra culture e religioni diverse, offrire un segno di solidarieta’ verso le persone meno fortunate. Il fatto che la manifestazione cresca ad ogni nuova edizione dimostra come nella nostra citta’ esiste, ed e’ viva, una ampia rete di cittadini, associazioni e istituzioni sempre pronta ad offrire il proprio contributo per iniziative a sfondo sociale”, dichiara Sabrina Alfonsi, presidente del Primo Municipio.

“La giornata a Villa Sciarra prevede due visite guidate, una naturalistica e una storico-monumentale, che si svolgeranno contemporaneamente ad una grande operazione di pulizia della Villa realizzata insieme all’associazione Amici di Villa Sciarra e ai volontari che si occupano di decoro- aggiunge Anna Vincenzoni, assessore all’Ambiente del Municipio- Ci saranno anche un banchetto per la raccolta di prodotti per l’igiene personale da destinare ai reclusi del carcere di Regina Coeli- a cura di Pid onlus- e attivita’ ludiche e didattiche per i bambini. Nel corso della mattinata, verra’ simbolicamente messa a dimora una quercia donata dall’Ordine degli agronomi e Dottori forestali di Roma e provincia”

Il momento clou dell’iniziativa intorno alle 12.30, quando la banda della Polizia locale di Roma ha suonato per dare il benvenuto a cento ospiti disabili dell’Opera Don Guanella, arrivati a bordo di altrettante auto bianche guidate dai membri l’associazione Tutti Taxi per Amore, dopo essere statii al Colosseo per una visita guidata organizzata grazie al sostegno del Mibact e Coopculture.

Emiliano Monteverde, assessore alle Politiche sociali del Primo Municipio, commenta: “Giornate come questa ci offrono l’opportunita’ di ragionare su iniziative che all’apparenza sembrano estemporanee, ma in realta’ sono fondamentali per aiutare a costruire un messaggio importante, e cioe’ che la citta’ e le sue bellezze possano essere godute anche dalle persone con disabilita’. Il nostro compito come istituzioni e’ quello di lavorare affinche’ questo messaggio diventi permanente e l’obiettivo possa essere avvicinato ogni giorno di piu’. Voglio ringraziare l’associazione Tutti Taxi per Amore, che ogni giorno rende il lavoro dei suoi affiliati uno strumento di inclusione sociale”. La cultura ed il patrimonio culturale e religioso sono state al centro di molte altre iniziative nel Primo Municipio. Visite guidate gratuite a cinque chiese del centro storico e al Museo Ebraico, una passeggiata guidata alla scoperta del rione Monti, laboratori teatrali e musicali all’Esquilino, e molto altro ancora. Anche la salute avra’ i suoi spazi, come l’evento ‘Sport e movimento. Dare vita agli anni in piazza della salute’ promosso dalla Fondazione Enpam sabato 1 aprile nei Giardini di piazza Vittorio Emanuele II: una mattinata di attivita’ motorie, dedicate ai cittadini anziani, con l’obiettivo di diffondere la cultura sportiva tra gli over sessanta.

 

Indiretta da Villa Sciarra #goodeedsday #primomunicipio

Posted by Sabrina Alfonsi on Saturday, 1 April 2017

 

  

 

 

 

 

Roma, 28 marzo 2017  –  Prende il via ‘Residenze urbane’, una iniziativa di Matemu’, Il Centro Giovanile Scuola d’Arte del Municipio Roma I Centro all’Esquilino, ideato e gestito da Cies Onlus. Tutti i pomeriggi il Centro offre attivita’ artistiche, di sostegno e di intrattenimento per ragazze/i dagli 11 ai 25 anni. Corsi di batteria, chitarra, sassofono, canto e rap, break dance e hip hop, e due laboratori di teatro. Tutti i corsi, tenuti da professionisti, sono completamente gratuiti. Oltre la Scuola d’Arte, MaTeMu’ e’ anche Scuola di italiano per stranieri, Scuola popolare (aula studio e supporto scolastico), spazio di orientamento alla formazione e al lavoro, Sportello di primo ascolto psicologico, Centro Aggregativo per incontrarsi, giocare a biliardino o ping pong, parlare con un operatore qualificato, chiedere una mano nei momenti di difficolta’, essere inviati e accompagnati ai servizi della citta’, e molto altro. “Negli orari in cui il Centro e’ chiuso, abbiamo deciso di mettere le nostre 4 sale a disposizione degli artisti e dei lavoratori dello spettacolo che necessitino, per tempi piu’ o meno lunghi, di uno spazio per provare, riunirsi, lavorare” dicono dallo staff del CIES che gestisce il Centro. “Ispirandoci alle residenze artistiche, vogliamo promuovere una sorta di ‘residenza urbana’, ospitando qualunque fase dei progetti (scrittura, prova, registrazione, riunioni) tutte le mattine, dal lunedi’ al venerdi, dalle 9 alle 14 e dalle 19 alle 23, e nei week-end su richiesta. Ovviamente non saranno chiesti dei soldi, si trattera’ di uno “scambio etico”. Agli artisti che vorranno utilizzare gli spazi chiediamo solo di condividere qualche ora con i ragazzi/e del Centro, facendoli assistere a prove aperte, organizzando incontri o workshop aperti a tutte/i, oppure aiutarci a promuovere e a dare visibilita’ alle nostre attivita’ gratuite” – Emiliano Monteverde, assessore alle Politiche sociali del I Municipio, commenta: “Luoghi come Matemu’ sono vere risorse, per la citta’ in generale e per Esquilino in particolare, nei quali la socialita’, lo stare insieme diventa strumento vero di inclusione e condivisione. E poi, in un momento in cui in citta’ i luoghi della cultura e del sociale sono messi pesantemente a rischio spesso in nome di una idea burocratica e cieca di legalita’, noi vogliamo andare in controtendenza, sostenendo e promuovendo l’apertura di spazi come quelli di MaTeMu’ a tutti gli artisti e i ragazzi che vorranno utilizzarli”. L’iniziativa, lanciata su Facebook, ha raccolto in pochi giorni gia’ diverse adesioni e moltissimi commenti positivi. Per richiedere la disponibilita’ degli spazi e’ sufficiente inviare una mail a matemu@cies.it con l’indicazione sintetica del progetto e del gruppo o compagnia artistica, indicando i giorni e gli orari che interessano. Giovedi’ 30 marzo alle 18 a Matemu’, Via Vittorio Amedeo II, 14 il primo spettacolo aperto a tutti e completamente gratuito. E’ la prova aperta dello spettacolo “DINO”, monologo liberamente tratto da “Il Re del Plagio” di Jan Fabre, scritto, diretto e interpretato da Bernardo Casertano, con l’aiuto regia di Valentina Cruciani e Paride Donatelli alle luci e fonica.

SETTIMANA DELLA CULTURA FRANCESE A ROMA

ROMA 8-20 MARZO 2017

Cinema, teatro, musica, letteratura, mostre di arte e fotografia, visite guidate e degustazioni

Presentato in Campidoglio il programma di eventi.

Roma, 3 marzo  –  Giunta alla sua VIII edizione, la “Settimana francese a Roma” rinnova anno dopo anno il legame non solo simbolico tra le due città,grazie al supporto e l’impegno del Municipio Roma I Centro e del 13° Arrondissement de Paris che patrocinano l’iniziativa curata da Madame Jacqueline Zana-Victor che dall’8 al 20 marzo 2017 porterà in città “L’Art dans toutes ses formes” un ricco programma di eventi culturali ed artistici aperti ai cittadini e tutti rigorosamente ad ingresso gratuito.

Il programma ufficiale è stato presentato in Campidoglio oggi, venerdì 3 marzo 2017 alle ore 12:00 alla presenza, tra gli altri, della presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi, della ideatrice e direttrice artistica, Jacqueline Zana-Victor, dall’Assessora alla Cultura e al Turismo del Municipio Roma I Centro, Cinzia Guido, dalla rappresentante dell’Ambassade de France en Italie – Institut Français en Italie, Rachel Allary, dal presidente dell’Associazione Roma-Parigi Paris-Rome Massimo Gazzè, mentre in rappresentanza degli artisti sono intervenuti André Pignat, il compositore, regista e direttore artistico della Compagnie Interface che si esibirà giovedì 9 marzo al Conservatorio di Musica Santa Cecilia proponendo al pubblico capitolino la loro nuova creazione “J’ai Hâte d’Aimer” e Gennaro Cannavacciuolo, lo straordinario attore, cantante e fantasista che fino al 19 marzo porta in scena al Teatro della Cometa un intenso recital di teatro-canzone in omaggio ad un grande italiano a Parigi: Yves Montand.

L’ottava edizione intitolata «L’art dans toutes ses formes» coinvolge splendide location della Città eterna, dall’Acquario Romano al Conservatorio di Musica Santa Cecilia, dallo Stadio di Domiziano in piazza Navona alla meravigliosa Chiesa di San Silvestro al Quirinale, tutte messe gratuitamente a disposizione grazie alla sensibilità di chi le dirige, in una virtuosa sinergia pubblico-privato.

Ospite d’Onore del 2017 sarà Yves Hayat, tra i grandi protagonisti della scena internazionale dell’arte contemporanea. La chiesa di San Silvestro al Quirinale ospiterà la sua suggestiva installazione dal titolo «L’ultimo giorno prima dell’eternità», curata dal cultural manager Dario Marcucci e promossa in collaborazione con l’Ordine di San Martino, grazie anche alla straordinaria sensibilità artistica di Padre Luigi Mezzadri. L’inaugurazione è prevista per sabato 11 marzo alle ore 18:30, alla presenza dell’artista francese.

Tra gli omaggi della prossima edizione spicca quello a Marcel Pagnol, scrittore, drammaturgo, regista e produttore cinematografico francese. Per l’occasione sbarcherà a Roma il nipote Nicolas Pagnol, autore tra l’altro del libro “J’ai ecrit le role de ta vie” edito dalla casa editrice Laffont, che terrà una conferenza sull’opera e la vita del famosissimo nonno prima di assistere alla speciale proiezione di “Marius”, la storica pellicola del 1931, uno dei primi capolavori da poco restaurati della cosiddetta “Trilogia marsigliese”, che sarà proposta in versione originale con sottotitoli in italiano in occasione della serata conclusiva della manifestazione che si svolgerà lunedì 20 marzo 2017 all’Institut Français Centre Saint-Louis in largo Toniolo 22.

«Alla settimana di cultura tra i nostri due Paesi sarò presente con immenso piacere per inaugurare le tante manifestazioni di “Roma Parigi – Paris Rome”. Un rendez-vous che permette di rinforzare i nostri legami, una iniziativa utile e importante alla quale non mancherei mai» ha invece dichiarato Jérôme Coumet, Maire du 13° Arrondissement de Paris che non mancherà di atterrare nella Città eterna per inaugurare l’ottava edizione, mercoledì 8 marzo dalle ore 18:30 nel suggestivo scenario dei reperti archeologici sotterranei dello Stadio di Domiziano in Piazza Navona.

«Parigi e Roma hanno celebrato il 60° anniversario del loro gemellaggio ed è una grande gioia vedere che la declinazione di questo gemellaggio tra il 13° Arrondissement e il Primo Municipio porta i suoi frutti donandogli una nuova dimensione che arricchisce i parigini come i romani». Con queste parole ha voluto esprimere il suo forte sostegno l’Assessore alla Cultura della Città di Parigi Bruno Julliard. «Sono davvero lieto che alla stessa maniera in cui la Settimana italiana a Parigi riunisce gli amanti dell’italia in questo importante appuntamento dell’agenda culturale del 13° Arrondissement, da ormai 16 anni – ha aggiunto l’assessore parigino incaricato della Cultura, del Patrimonio, dei Mestieri d’arte, delle Imprese culturali e della Notte – la Settimana francese a Roma riunirà nel marzo del 2017 gli amanti della Francia attorno ad una programmazione di grande qualità mettendo in primo piano la condizione delle donne nelle nostre società e la cultura francese in tutta la sua diversità».

«Questa manifestazione – ha concluso la presidente Alfonsi – cresce ad ogni nuova edizione, attraverso lo scambio delle esperienze migliori negli ambiti della cultura, dell’arte e dell’enogastronomia, che da sempre hanno avuto un ruolo così importante nella storia dell’Italia e della Francia. Nella certezza che Roma e Parigi, due città così uniche ma anche così simili, continueranno ad essere il motore in grado di fornire uno slancio sempre nuovo per lo sviluppo delle relazioni culturali tra i nostri due Paesi».

Il programma completo sul sito web della manifestazione romaparigi.info

 

 

Roma, 2 marzo – Grande partecipazione all’Incontro con le associazioni del primo municipio sotto sfratto da parte dell’Amministrazione Capitolina.

Subito dopo la manifestazione organizzata dal Centro Culturale Celio Azzurro al Parco del Celio, si è svolta una animata e partecipata assemblea – convocata dal Primo Municipio – con le Associazioni sotto sfratto che hanno sede nel territorio, durante la quale è stata preannunciata una manifestazione in Piazza del Campidoglio per venerdì 10 marzo.

Il primo municipio si è impegnato a votare un documento in Consiglio a difesa di tutte quelle realtà culturali e sociali che da anni svolgono una preziosa opera di supporto all’amministrazione, svolgendo servizi che altrimenti sarebbe impossibile fornire alla popolazione oltre che una preziosissima attività nel campo della promozione e della diffusione della cultura nella nostra città.

 

Repubblica.it – Roma, Centri Culturali in rivolta

 

Roma, 23 febbraio – Nella seduta di oggi il Consiglio del Primo Municipio ha approvato all’unanimita’, con la sola astensione della capogruppo del Movimento 5 Stelle, una mozione presentata a firma dei consiglieri del gruppo Pd per chiedere al Campidoglio la riapertura al pubblico della Biblioteca di Villa Altieri, il seicentesco Palazzo della Cultura e della Memoria Storica sito all’Esquilino, che ospita al suo interno una Biblioteca Provinciale dotata di circa 70.000 volumi e un Centro di Ricerca Letteraria. “La Citta’ Metropolitana di Roma, che oggi ha la competenza sulla gestione della struttura, consente unicamente il prestito interbibliotecario e la consultazione dei volumi in sede solo previa autorizzazione- dichiara Sabrina Alfonsi, la presidente del Primo Municiipio- E’ una situazione che va assolutamente cambiata perche’ il Rione Esquilino, pur essendo una zona popolata da circa 37 mila abitanti, non dispone di un servizio bibliotecario di riferimento, pur avendo al suo interno otto scuole superiori pubbliche nonche’ il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Universita’ di Roma Tre”.

“Sulla stessa linea di quanto avevamo gia’ fatto durante la seduta dell’Assemblea capitolina del 14 febbraio- continua Alfonsi- chiediamo a Virginia Raggi, sindaca anche della Citta’ Metropolitana, un impegno a fare in modo che Villa Altieri diventi al piu’ presto pienamente fruibile per il rione e per tutta la Citta’. Se vogliamo fare passi concreti per migliorare Esquilino, non possiamo prescindere dai servizi culturali”. “Abbiamo intrapreso un percorso di ascolto delle realta’ territoriali di Esquilino e del Municipio, con particolare attenzione alle esigenze dei residenti e degli studenti che vivono il Rione, che ci ha portato a formulare questa proposta che abbiamo affidato al Consiglio del Municipio” aggiunge il segretario dei Giovani Democratici del I Municipio ,Giovanni Biagi, presente alla seduta di oggi. “Abbiamo lavorato con i giovani democratici per un censimento degli spazi di studio e cultura del territorio, e oggi con questo atto approvato in Consiglio vogliamo aprire un’interlocuzione con la Raggi perche’ si impegni a dare risposte concrete alla domanda di cultura che proviene dai giovani della citta’” concludono Sara Lilli e Livio Ricciardelli, consiglieri del Municipio I. (Com/Acl/ Dire)

 

Segui Sabrina sui Social

731FansLike
89Subscribers+1
377FollowersFollow
1,077FollowersFollow
6SubscribersSubscribe