16 dicembre, 2017
Tags Posts tagged with "inclusione"

inclusione

Roma, 25 maggio  –  Questa mattina cerimonia di inaugurazione della “Ship of Tolerance” al’Accademia delle Belle Arti di Roma: un progetto itinerante degli artisti concettuali ucrainii Ilya e Emilia Kabakov, nato nel 2005 per promuovere l’arte e la cooperazione tra culture diverse. L’abbiamo inaugurata, insieme al Ministro Valeria Fedeli e ai ragazzi della scuola “Regina Margherita” di Trastevere che, insieme ad alunni di altre scuole romane, con i loro disegni bellissimi l’hanno colorata.

Con loro, nelle fasi preliminari, alcuni psicologi del Telefono Azzurro, chiamati ad affrontare in classe il tema della tolleranza. Kit con tele e colori sono stati forniti dalla Fondazione Kabakov.
Si tratta dunque di un’ opera in progress e in movimento, portatrice di messaggi destinati a viaggiare. Un oggetto simbolico, relazionale e concettuale, con cui diffondere un’immagine del mondo a misura dei più giovani: purezza, spontaneità, curiosità, diventano strumento di apertura e di conoscenza, in assenza di sovrastrutture sociali, di pregiudizi acquisiti, di cinismi e barriere resistenti. Con un obiettivo concreto che è già sul tavolo: istituire una Giornata della Tolleranza, da celebrare in
tutte le scuole d’Italia.
La battaglia per il rispetto dei diritti civili, per l’abbattimento dei muri e per la costruzione di un futuro di tolleranza passa anche da qui, dall’educazione di coloro che saranno i cittadini di domani.
L’opera resterà esposta nello spazio della Piazza Ferro di Cavallo fino al 30 giugno 2017.

Roma, 18 maggio 2017  –  Questa mattina squadre di Polizia di Stato, Municipale, Ama e Servizio giardini, insieme all’ Assessore al Sociale del I Municipio, Emiliano Monteverde, e ai comitati e alle associazioni di cittadini del territorio, sono entrati nel parco con l’obiettivo di ripulirlo e “dare vita a un intervento strutturale che si basa su quattro pilastri: animazione, sicurezza, cura della piazza e sociale“.

Inoltre, le forze dell’ordine hanno identificato circa trenta senza dimora che erano all’interno dei giardini, “quasi tutti con asilo”, mentre Servizio giardini e Ama hanno tagliato l’erba e ripulito le aiuole dai rifiuti.

“Si tratta di un’operazione sollecitata dal tavolo di coordinamento tra associazioni, comitati, I Municipio e commissariato di Polizia”, spiega l’Assessore Monteverde, che insieme ad altri cittadini ha partecipato all’operazione indossando una pettorina che riporta la scritta ‘Rete sociale Esquilino’, nata per coinvolgere nella vita attiva della piazza i senza dimora che di solito stazionano all’interno del parco.

“Ci avviciniamo a loro chiedendo di partecipare a gruppi di volontariato, garantendo un piccolo rimborso attraverso una raccolta fondi, per coinvolgerli nelle iniziative a favore della piazza”, hanno detto i rappresentanti della rete che vede anche la presenza del Centro per la ricerca in psicoterapia che offrirà percorsi di psicoterapia a titolo gratuito.

Aggiunge poi Monteverde: “Non vogliamo che questo sia un intervento spot e non vogliamo che tutto sia concentrato soltanto sul decoro, ma anche sulla possibilità di dare una mano a queste persone e inserirle nella vita dell’Esquilino. E’ un progetto inclusivo in cui ognuno fa la sua parte”.

Quindi, già per la prossima settimana e’ prevista una tre giorni di iniziative, mentre i volontari verranno due volte a settimana. Oltre le giostre e il piazzale di ingresso, l’Ama ha ripulito anche le altre aree del parco.

“Stiamo portando avanti un servizio straordinario di controllo del territorio- ha detto il nuovo Commissario di Esquilino Giuseppe Moschitta. “Il questore ha incontrato due volte i rappresentanti del Municipio e delle associazioni, con cui ha messo a fuoco le priorità di questa zona. Abbiamo iniziato con il mercatino abusivo tra via Principe Amedeo e via Ricasoli, poi e’ stata la volta di diversi interventi di controllo e presidio. Adesso, insieme alle altre forze di Polizia, abbiamo eseguito questo intervento integrato e multidisciplinare nei giardini che tra l’altro sono intitolati a Nicola Calipari, ragione in più per occuparcene. La cosa più bella- dice infine il commissario- e’ avere coinvolto risorse sociali del territorio per il recupero e la valorizzazione di tante persone senza fissa dimora”.

La Presidente Sabrina Alfonsi conclude: “Ringrazio il questore Marino per aver voluto incontrare personalmente, nelle scorse settimane, il Municipio e i cittadini sulle problematiche di Esquilino, e il commissario Moschitta per la sensibilita’ e la disponibilita’ dimostrate nell’avviare tempestivamente gli interventi sul territorio e oggi su piazza Vittorio. Il lavoro di confronto e di coordinamento svolto ai Tavoli di osservazione sulla sicurezza, riattivati dal prefetto Basilone, dimostra come, focalizzando l’attenzione su tematiche prioritarie e con la collaborazione di tutte le risorse a disposizione, istituzionali e sociali, si possono ottenere risultati significativi, non solo in termini di decoro e sicurezza, ma anche di sostegno e inclusione delle persone che frequentano questo giardino. Ora l’impegno di tutti e’ quello di dare continuita’ agli interventi”.

Il Primo Municipio ha aderito al ‘Good deeds day 2017′, la manifestazione internazionale di solidarieta’ che si svolge a Roma dal 31 marzo al 2 aprile, con la partecipazione di migliaia di cittadini ai numerosissimi eventi organizzati su tutto il territorio cittadino.

Sabato 1 aprile dalle ore 10.30 alle 13.30, appuntamento a Villa Sciarra, ingresso da Via Calandrelli, per una mattinata all’insegna della cultura, della cura dell’ambiente e della solidarieta’.

“Abbiamo aderito al ‘Good deeds day’ fin dal suo arrivo a Roma, nel 2015. E’ una bella manifestazione che si basa su una idea molto semplice, che e’ anche la sua forza: per un giorno chiunque voglia rimboccarsi le maniche e dedicare un poco del suo tempo al bene comune puo’ partecipare ad una delle tante iniziative messe in piedi per pulire un’area verde o una strada, organizzare collette o visite culturali, creare incontri fra culture e religioni diverse, offrire un segno di solidarieta’ verso le persone meno fortunate. Il fatto che la manifestazione cresca ad ogni nuova edizione dimostra come nella nostra citta’ esiste, ed e’ viva, una ampia rete di cittadini, associazioni e istituzioni sempre pronta ad offrire il proprio contributo per iniziative a sfondo sociale”, dichiara Sabrina Alfonsi, presidente del Primo Municipio.

“La giornata a Villa Sciarra prevede due visite guidate, una naturalistica e una storico-monumentale, che si svolgeranno contemporaneamente ad una grande operazione di pulizia della Villa realizzata insieme all’associazione Amici di Villa Sciarra e ai volontari che si occupano di decoro- aggiunge Anna Vincenzoni, assessore all’Ambiente del Municipio- Ci saranno anche un banchetto per la raccolta di prodotti per l’igiene personale da destinare ai reclusi del carcere di Regina Coeli- a cura di Pid onlus- e attivita’ ludiche e didattiche per i bambini. Nel corso della mattinata, verra’ simbolicamente messa a dimora una quercia donata dall’Ordine degli agronomi e Dottori forestali di Roma e provincia”

Il momento clou dell’iniziativa intorno alle 12.30, quando la banda della Polizia locale di Roma ha suonato per dare il benvenuto a cento ospiti disabili dell’Opera Don Guanella, arrivati a bordo di altrettante auto bianche guidate dai membri l’associazione Tutti Taxi per Amore, dopo essere statii al Colosseo per una visita guidata organizzata grazie al sostegno del Mibact e Coopculture.

Emiliano Monteverde, assessore alle Politiche sociali del Primo Municipio, commenta: “Giornate come questa ci offrono l’opportunita’ di ragionare su iniziative che all’apparenza sembrano estemporanee, ma in realta’ sono fondamentali per aiutare a costruire un messaggio importante, e cioe’ che la citta’ e le sue bellezze possano essere godute anche dalle persone con disabilita’. Il nostro compito come istituzioni e’ quello di lavorare affinche’ questo messaggio diventi permanente e l’obiettivo possa essere avvicinato ogni giorno di piu’. Voglio ringraziare l’associazione Tutti Taxi per Amore, che ogni giorno rende il lavoro dei suoi affiliati uno strumento di inclusione sociale”. La cultura ed il patrimonio culturale e religioso sono state al centro di molte altre iniziative nel Primo Municipio. Visite guidate gratuite a cinque chiese del centro storico e al Museo Ebraico, una passeggiata guidata alla scoperta del rione Monti, laboratori teatrali e musicali all’Esquilino, e molto altro ancora. Anche la salute avra’ i suoi spazi, come l’evento ‘Sport e movimento. Dare vita agli anni in piazza della salute’ promosso dalla Fondazione Enpam sabato 1 aprile nei Giardini di piazza Vittorio Emanuele II: una mattinata di attivita’ motorie, dedicate ai cittadini anziani, con l’obiettivo di diffondere la cultura sportiva tra gli over sessanta.

 

Indiretta da Villa Sciarra #goodeedsday #primomunicipio

Posted by Sabrina Alfonsi on Saturday, 1 April 2017

 

  

 

 

 

 

Iniziativa al Centro Congressi Cavour con Andrea Orlando, Cesare Damiano, Marco Miccoli e Sabrina Alfonsi, per un PD più vicino alle persone. Domenica 19 marzo 2017.

 

Al Centro Congressi Cavour questa mattina iniziativa "Uguaglianza, Lavoro, Inclusione: testimonianze dai luoghi di lavoro". Con Cesare Damiano Andrea Orlando e Marco Miccoli, per un PD più vicino alle persone.

Posted by Sabrina Alfonsi on Sunday, 19 March 2017

 

Da Giovedì 6 Ottobre sarà possibile presentare al Primo Municipio la domanda per il Sia ( sostegno per l’inclusione attiva). Uno strumento di contrasto alla povertà varato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Le domande possono essere consegnate il Martedì dalle ore 8.30 alle 12.30 e il Giovedì dalle 14.00 alle 16.30. Per la sede di Via Petroselli: postazione dedicata all’interno del Salone sportelli anagrafici. Per la sede di Circonvallazione Trionfale: Ufficio Relazioni con il Pubblico.

VAI AL SITO

0 449

Una App per facilitare i servizi collegando i cittadini con la PA e il volontariato.
Domani, giovedì 13 novembre, alle ore 17, 00, presso la sala Conferenze “Commendatore” dell’Ospedale S. Spirito, in via Borgo S. Spirito 3, si terrà l’incontro dei partner del Progetto europeo Cross. Un progetto che prevede la creazione di una piattaforma digitale in grado di collegare fra loro le pubbliche amministrazioni, le organizzazioni di volontariato e gli utenti. Per la realizzazione di questo progetto, che punta alla costruzione di un ecosistema in cui ognuno abbia la possibilità di migliorare la qualità della vita della città attraverso il proprio contributo, il Municipio Roma I, insieme alla comunità di S. Egidio sta lavorando da circa due anni. Mentre sul piano della realizzazione Poste Italiane ha messo a punto la piattaforma Cross sulla quale si accederà attraverso le App’s dedicate agli utenti. La fase di sperimentazione è iniziata in quattro aree metropolitane dell’Ue: Roma, Torino, Manchester e Siviglia, partner del Progetto e sarà pienamente operativa entro giugno 2015. La piattaforma abilita alcuni servizi fondamentali di connessione tra Pubblica Amministrazione e cittadini – come ad esempio la gestione dell’identità, i pagamenti elettronici. Sarà attiva in quattro principali aree: servizi di assistenza agli anziani, inclusione sociale per gli immigrati, contrasto all’abbandono scolastico e assistenza alle persone disabili. Lo scopo del progetto Cross è quello di dare valore alla grande realtà del volontariato. Con l’idea, rivoluzionaria, che chiunque può contribuire al benessere della comunità aiutando i più deboli e vedere il proprio contributo ripagato sotto forma di servizi pubblici forniti dalla pubblica amministrazione. Ogni attore coinvolto, quindi,  presterà le proprie capacità e la propria esperienza: le organizzazioni di volontariato, ad esempio, presteranno la propria esperienza fornendo al progetto dati specifici, dando possibilità agli utenti di collaborare con le loro iniziative. Le pubbliche amministrazioni ripagheranno il lavoro di volontariato degli utenti e delle organizzazioni con servizi pubblici, incentivando così una cultura basata sullo scambio non monetario.
Cross è cofinanziato dall’Unione europea nell’ambito del Programma europeo CIP (programma quadro per la competitività e l’innovazione), nato con lo scopo e l’ambizione di creare un ecosistema innovativo e una nuova mentalità per affrontare le sfide e le difficoltà provenienti dalla crisi economica. L’idea ha origine da una risoluzione del 2008 del Parlamento europeo, che identificava il
volontariato come “possibilmente la tipologia più sostenibile di risorsa rinnovabile”.

Segui Sabrina sui Social

731FansLike
89Subscribers+1
377FollowersFollow
1,077FollowersFollow
6SubscribersSubscribe