16 dicembre, 2017
Tags Posts tagged with "natale"

natale

Roma, 23 ott. – Sono 136 gli operatori che vogliono partecipare alla Festa della befana di piazza Navona che partira’ il 6 dicembre. Il bando emanato dal I Municipio si e’ chiuso ieri e tra pochi giorni, entro la fine di ottobre, si sapra’ la graduatoria. Nel frattempo, la commissione esaminera’ le domande arrivate. Gli operatori che vogliono partecipare alla Festa della befana superano di molto il numero delle bancarelle previste. Gia’, perche’ una delle novita’ del bando e’ proprio la forte riduzione dei banchi che si fermeranno a 60 e lasceranno libera l’area intorno alla fontana del Bernini. Di questi 60 posti, poi, soltanto 48 sono andati a bando, visto che i 12 spettacoli viaggianti avevano vinto il bando dello scorso anno.

 Dunque, 136 domande per 48 postazioni. “Una partecipazione ampia- spiega all’agenzia Dire Sabrina Alfonsi, presidente del I Municipio- segno che le nuove regole che abbiamo inserito stanno raggiungendo l’obiettivo: la Festa della befana cambia volto e si apre anche ad altre esperienze, commerciali e artigianali.

Fino allo scorso anno, invece, il numero delle domande corrispondeva esattamente al numero dei banchi previsti”.

Ancora non si sa la provenienza, visto che “le buste sono sigillate e anonime”, ma e’ possibile che da quest’anno a piazza Navona ci siano anche operatori che arrivano da altre regioni o, perche’ no, da altri Paesi europei. Fatto sta che saranno loro ad animare la festa della Befana per i prossimi 10 anni, cosi’ come prevede il bando. “Si’- ricorda l’assessore al Commercio e vicepresidente del I Municipio, Jacopo Emiliani-la rivoluzione della festa della Befana passa, tra l’altro, attraverso la durata decennale del bando. È una decisione che abbiamo preso anche per permettere a chi partecipa di adeguarsi alle regole sul decoro e sulla qualita’ che impone l’avviso”.    Tra le novita’, l’uniformita’ dei chioschi che dovranno essere tutti uguali, di colore ‘verde Roma’ e di dimensioni pari a 3 metri per 2,5. Ma non solo: niente piu’ porchetta, ma prodotti biologici certificati e anche per celiaci. E poi stop a merce non adatta al Natale, per fare posto a presepi e addobbi natalizi, libri per bambini e giocattoli artigianali. Delle 48 nuove postazioni, 20 saranno attivita’ artigiane e 28 commerciali. Tutte dovranno vendere prodotti certificati, cosi’ come prevede il disciplinare integrativo pubblicato poco dopo l’uscita de bando che detta regole stringenti per la partecipazione. “Anche per questo- aggiunge Emiliani- le 136 domande arrivate sono un fatto positivo”.

 

“C’è stata una grande risposta da parte della città che ha chiamato a
raccolta tante realtà culturali grazie alle quali siamo riusciti in
poco tempo a organizzare un programma interessante”.
Lo ha detto Sabrina Alfonsi, Presidente del Municipio Roma I,
intervenendo a Radio Radio. “Il coro e i musicisti che si
sono esibiti – ha continuato –  hanno attratto molta
gente compresi turisti che si sono fermati ad ascoltare. Lasciamo che
le persone abbiano  la possibilità di fruire la piazza nella sua
bellezza, godendosi queste iniziative che possono dare tante
idee per costruire insieme, dal prossimo anno, una nuova festa della
Befana a piazza Navona”

navonanatale

navonanatale2

0 638

Un palco al centro della piazza dove andranno in scena spettacoli e
cori natalizi per adulti e bambini. Spettacoli di burattini, due
gazebo dedicati agli intrattenimenti e tutto intorno tappeti e
attrezzi per il gioco della campana, la corsa ai sacchi e altro
ancora. Insieme al presepe alla giostra e agli spettacoli viaggianti.
A piazza  Navona torna la festa all’insegna della cultura e del
divertimento che a partire da oggi durerà per tutto il periodo
natalizio fino al 6 gennaio, come vuole la tradizione.
Gli eventi sulla piazza, curati dagli assessorati alla Cultura  e alle
Attività Produttive del Municipio Roma I e di Roma Capitale, si
svolgeranno ogni giorno la mattina, nel primo e nel tardo pomeriggio.
A dare il via questa mattina il Coro dell’Orchestra Piccoli Musici,
mentre alle15 si esibisce  sulla piazza il coro Gospel della Session
Voice con un repertorio all’insegna della tradizione del Natale.
Per la vigilia di Natale, il 24 dicembre alle 15,00, performance di
Samba della Compagnia Sambarato e uno spettacolo per ragazzi a cura
del Teatro Verde.
Il 26 invece, giorno di Santo Stefano, si esibirà sulla piazza la
compagnia “Fringe”; il 27 alle 15 concerto blues degli Alligators
Blues Band. Tutti gli spettacoli saranno replicati anche negli altri
giorni fino al 6 gennaio.
Contemporaneamente nei Gazebo e lungo il perimetro della piazza le
attività animate rivolte ai bambini saranno curate dalla Compagnia Ads
Torre Angela, L’isola del Tesoro, Mille e una Notte, Compagnia Torre
Alta, dalla Uisp di Roma e dall’Atelier fantastico Per fare un gioco.

0 645

“Il fatto che il Tar abbia respinto il ricorso degli operatori che
chiedevano l’annullamento del bando per la festa della Befana è un
segnale di svolta per riportare decoro e legalità nella piazza e nel
Cenro Storico. La dimostrazione che quando l’Amministrazione fa un
giusto lavoro si è in sintonia anche con il Tribunale Amministrativo.
Piazza Navona quest’anno sarà una grande festa di cultura per bambini
e adulti”.  Lo dichiara Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio Roma
I.

Piazza Navona illuminata Natale 2014
Piazza Navona Natale 2014

Venerdì 19 dicembre a Piazza S. Maria delle Grazie ore 10.30 accendiamo l’albero con i bambini delle scuole Cairoli e Vico, gli amici del CSA Angelo Emo, il centro diurno “La Tartaruga”, e l’associazione commmercianti di Via Candia.

L’albero natalizio è stato donato dall’Assessorato Ambiente di Roma Capitale ed addobbato dai commercianti di Via Candia, che per l’occasione doneranno ai bambini una piccola sorpresa natalizia.

Domenica 21 dicembre alle ore 11 al Conservatorio di Musica Santa Cecilia – Sala Accademica, via dei Greci 18 – ci sarà il concerto di Natale per le dipendenti ed i dipendenti del Municipio Roma I Centro. E’ il nostro modo per ringraziarli per il loro impegno e la loro passione e per stare insieme augurandosi buone feste.

“A piazza Navona quest’anno è stata montata la giostra e i banchi
degli spettacoli viaggianti, non abbiamo le bancarelle con i presepi i
dolci e gli articoli natalizi perché gli esercenti non hanno ritirato
le concessioni del bando emesso dal Municipio Roma I, al quale avevano
partecipato”. Lo afferma Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio
Roma I. “Un bando che non veniva fatto da oltre 10 anni e che ha lo
scopo di riportare decoro nella festa, diminuendo il numero dei banchi
e limitando la vendita delle merci ai prodotti natalizi, secondo i
criteri della sovrintendenza. L’amministrazione ha fatto quello che
doveva. Trovo invece sbagliato che chi ha partecipato e vinto un
bando, non dando la possibilità ad altri di farlo, adesso faccia
saltare la festa della Befana. Rispetto ogni protesta – conclude
Alfonsi – ma ritengo che stavolta gli esercenti abbiano torto, perché
non si possono ricattare le istituzioni. E’ una questione di regole
che vanno rispettate”.

0 664

Questa sera nella sede del Municipio Roma I la presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi, l’assessore al Commercio Jacopo Emiliani, insieme a  Maurizio Pucci del Gabinetto del sindaco hanno incontrato
gli operatori di piazza Navona che nei giorni scorsi avevano chiesto la possibilità di trovare una soluzione per ampliare il numero dei banchi rispetto ai 72 previsti dal bando. Durante l’incontro Pucci ha spiegato agli esercenti che non esistono le condizioni né giuridiche, né amministrative perché il bando possa essere emanato dal i municipio modificato o integrato. “La riqualificazione della festa della Befana è stata avviata già un anno fa quando per l’edizione 2014- 2015 avevamo firmato un protocollo d’intesa per risistemare i banchi e le merceologie che aveva dato risultati importanti.  – ha dichiarato Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio Roma I – quest’anno abbiamo indetto un bando che recepisce le indicazioni della Sovrintendenza. Si tratta di misure importanti grazie alle quali è possibile tutelare lo straordinario patrimonio culturale che piazza Navona rappresenta, che però prevedono la riduzione del 38% dei banchi. Dopo aver valutato attentamente le richieste degli operatori l’Amministrazione ha comunicato loro che non esistono le condizioni perché il bando di piazza Navona possa essere modificato”.

Segui Sabrina sui Social

731FansLike
89Subscribers+1
377FollowersFollow
1,077FollowersFollow
6SubscribersSubscribe