16 dicembre, 2017
Tags Posts tagged with "piazza Navona"

piazza Navona

ALLE 17.30 L”ARRIVO DEI RE MAGI, “GIUSTA ATMOSFERA NATALIZIA”

(DIRE) Roma, 4 gen. – Il 6 gennaio torna l”atmosfera natalizia a Piazza Navona, con il Presepe Vivente e il corteo Equestre dei Re Magi, curati dal Gruppo Storico Romano e dall”Associazione Carnevale Romano – Accademia del Teatro Equestre nell”ambito degli eventi per le festivita” natalizie organizzati dal Primo Municipio grazie al Bando Pubblico ”Natale al Centro”. Lo fa sapere in una nota il Municipio I. A partire dalle 11.30 del mattino, nel cortile di Palazzo Braschi, sara” possibile ammirare il Presepe vivente allestito con costumi certificati dal Dipartimento di Storia Romana dell”Universita” di Roma Tor Vergata. Durante l”intera giornata, decine di rievocatori si alterneranno all”interno dello storico cortile, proponendo attivita” di intrattenimento e giochi per i bimbi presenti. Intorno alle 17.30 ci sara” il momento clou della manifestazione, con l”arrivo in Piazza Navona del corteo dei Re Magi a cavallo, scortati da un drappello d”onore del Reggimento Lancieri di Montebello abbigliato con uniformi d”epoca, e con un seguito di paggi e pastori. Tra i cavalieri Andrea Giovannini, artista equestre di fama internazionale e dressagista, e l”attore Roberto Ciufoli a rappresentare il Teatro Eliseo. Il contributo in voce di Alessandro Benvenuti per conto del Teatro di Tor Bella Monaca e la presenza di Daniele Coscarella, testimonial dell”evento per il Teatro dell”Accento, completano il parterre della manifestazione.

“Con il Bando ”Natale al Centro”- spiega la presidente, Sabrina Alfonsi- il Primo Municipio ha voluto dare il proprio contributo per rendere piu” vive le festivita” natalizie, con 20 tra eventi e spettacoli che hanno animato e animeranno il territorio del primo municipio tra il 22 dicembre e il 7 gennaio. Concerti di cori a cappella a Borgo Pio, esibizioni di giocolieri e spettacoli per bambini a Testaccio e Piazza Vittorio, mostre d”arte digitale a Prati, processioni di zampognari per riscoprire la tradizione delle edicole votive a Trastevere e, per onorare la migliore tradizione, il Presepe vivente e uno scintillante corteo dei re Magi a Piazza Navona che, siamo certi, sapra” restituire per un giorno la giusta atmosfera natalizia a Piazza Navona”. Attraverso queste ed altre iniziative culturali in corso di svolgimento “alla cui realizzazione il Municipio ha contribuito, come il festival ”Divinamente Roma” a Castel Sant”Angelo, ed alcune feste nei rioni volute da associazioni di strada e operatori del commercio e da noi sostenute, abbiamo cercato di dare una risposta alla domanda di cultura e di divertimento dei cittadini”, ha aggiunto Alfonsi. “La gran parte delle manifestazioni si e” tenuta per strada, perche” siamo convinti che la migliore risposta al degrado sia rendere vivi i luoghi della nostra citta” e farli tornare ad essere il luogo dell”incontro tra le persone. Tutto cio” e” stato possibile grazie al lavoro e alla creativita” delle 41 Associazioni e operatori del mondo della cultura e dello spettacolo che hanno risposto con entusiasmo e passione al Bando del Primo Municipio, nonostante il budget a disposizione fosse estremamente ridotto. A tutti loro- conclude- va il nostro ringraziamento”

Ancora sulla Festa della Befana.
La questione non è difficile da capire, ma forse non si vuole capire oppure si vogliono fornire false spiegazioni.
Il testo generale sul Commercio del Comune di Roma (Delibera del Consiglio Comunale n.35/2006) all’art.19 inserisce nella categoria delle fiere la Festa della Befana di Piazza Navona. Le fiere sono regolamentate dalla Deliberazione del Consiglio Regionale del Lazio n.139/2003 e dall’art. 70 dell’intesa raggiunta nella Conferenza Unificata Stato – Regioni in data 5 luglio 2012.
Se vogliamo una Festa della Befana riqualificata dal punto di vista della qualità e rispettosa del principio della garanzia della più ampia partecipazione degli operatori economici, l’unica possibilità è quella che l’Assemblea Capitolina – unico soggetto titolato a farlo – tolga la Festa dalla categoria delle Fiere.
È semplice, e non ci vuole molto.
QUESTO È QUELLO CHE SI DEVE FARE SE VERAMENTE SI VUOLE CAMBIARE.

E’ on-line l’Avviso Pubblico “La Befana, per esempio…”, attraverso il quale Roma Capitale intende acquisire manifestazioni di interesse a presentare proposte di animazione per bambini ed iniziative di intrattenimento ludico/culturali per famiglie da realizzarsi a Piazza Navona nel periodo compreso tra il 30 dicembre 2015 ed il 6 gennaio 2016.
L’Avviso è rivolto agli organismi, riconosciuti ai sensi della normativa vigente, impegnati, senza fini di lucro, in attività inerenti i settori dell’assistenza sociale e socio-sanitaria, dell’assistenza sanitaria, dell’istruzione, della cooperazione internazionale, dello sviluppo e della solidarietà internazionale.Gli organismi che manifesteranno interesse alla presentazione delle proposte, potranno promuovere le proprie attività istituzionali, anche attraverso attività espositive e/o di vendita di prodotti ai fini esclusivi di autofinanziamento.

VAI AL SITO

 

(OMNIROMA) Roma, 24 NOV – “Già venerdì scorso, appena pubblicate le graduatorie del Bando, avevamo espresso la nostra insoddisfazione soprattutto con riferimento ad alcune categorie di merci, ed in particolare la vendita dei dolciumi, perché risultavano non assegnati i punteggi derivanti dal disciplinare sulla qualità dei prodotti, ed avevamo preannunciato che avremmo fatto chiarezza. Dopo l’incontro di ieri mattina con il Commissario Tronca, abbiamo condiviso l’opportunità di procedere ad una verifica puntuale del lavoro svolto dalla Commissione che ha esaminato le domande pervenute in relazione al bando di Piazza Navona. Nella giornata di ieri, inoltre, è pervenuta al Campidoglio la richiesta da parte dell’ANAC di acquisire gli atti del bando. Per questo motivo, la Giunta oggi ha deciso di interrompere gli atti di assegnazione dei posteggi fino a quando non saranno chiari gli esiti delle verifiche avviate” .

(OMNIROMA) Roma, 24 NOV – “Nella seduta di questa mattina la Giunta del Municipio Roma I Centro ha determinato di sospendere gli atti amministrativi successivi alla pubblicazione delle graduatorie per l’aggiudicazione dei posteggi per la Festa della Befana di Piazza Navona. Questo significa che viene sospesa l’assegnazione dei posteggi agli operatori fino alla comunicazione degli esiti delle verifiche in corso”.

PIAZZA NAVONA, ALFONSI–PESCETELLI: PUBBLICATE GRADUATORIE PER FESTA BEFANA
(OMNIROMA) Roma, 21 NOV – “Sono state pubblicate ieri le graduatorie del bando per l’assegnazione dei posteggi delle attività commerciali, artigianali e varie per la Festa della Befana a Piazza Navona per i prossimi 10 anni. Per il settore commerciale, 91 domande presentate per 28 postazioni, di cui 30 domande per 10 postazioni di vendita di giocattoli, 41 domande per 12 postazioni di vendita di dolciumi, 18 domande per 4 postazioni di vendita di alberi di natale, addobbi natalizi e presepi, 2 domande per 2 postazioni di vendita di libri per bambini. Per l’artigianato, 16 domande presentate su 20 postazioni, di cui 13 domande per 13 postazioni di vendita di alberi, addobbi e presepi e solo 3 domande per 7 postazioni di vendita di giocattoli. Per le attività varie, 24 domande complessivamente arrivate al Municipio su 7 postazioni, di cui 17 domande per 4 postazioni di vendita di palloncini e 7 domande per l’unica postazione da fotografo. Non ci sono state domande per le due postazioni disponibili per la vendita di zampognette. Due domande per l’unica postazione del Teatro dei Burattini”. Così in una nota il Municipio I.
“Il percorso di riqualificazione della Festa – dichiara il Presidente del Municipio Roma I Centro Sabrina Alfonsi – è stato lungo e difficile. E’ iniziato nel 2013 con un protocollo di intesa con gli operatori,passando per il brusco stop dello scorso anno quando, a seguito del bando che riduceva le postazioni sulla piazza gli operatori rifiutarono in blocco di ritirare le autorizzazioni e la Fiera non si svolse. Con il bando di quest’anno, a 13 anni di distanza dall’ultimo pubblicato nel 2002, abbiamo introdotto regole ferree sulla sicurezza e sul decoro della Piazza. Gli operatori commerciali passano da 103 a 48, di cui quasi la metà artigiani, con un allestimento fatto di banchi tipo tutti uguali. Nelle 28 postazioni commerciali saranno presenti solo merceologie legate alle festività: dolci, presepi, addobbi, giocattoli e libri per bambini”.
“I tempi per la definizione delle graduatorie per l’assegnazione dei posteggi si sono allungati a causa dell’elevato numero di domande arrivate, soprattutto per le attività commerciali – aggiunge il Vice Presidente e Assessore al Commercio del Municipio I Jacopo Emiliani Pescetelli – Ricordiamo che, per la prima volta, è stato utilizzato un disciplinare specifico per valutare la qualità delle merci esposte, e questa novità ha probabilmente trovato impreparati molti operatori e reso più complesso e più lungo del previsto il lavoro di analisi delle proposte e attribuzione dei punteggi svolto dalla Commissione. Con rammarico abbiamo constatato anche che alcune delle postazioni degli artigiani non sono state assegnate per insufficienza di domande di partecipazione, segno che la crisi colpisce in primis la qualità e il commercio di prodotti ricercati e che magari hanno prezzi più alti”.
“Sicuramente – aggiungono entrambi – possiamo affermare di non essere soddisfatti rispetto al risultato ottenuto sotto il profilo delle garanzie per la qualità della merce che potrà essere messa in vendita sui banchi. A quanto emerge da una prima lettura delle diverse graduatorie, in alcuni settori, ad esempio la vendita dei dolciumi, i punteggi sulla base del disciplinare integrativo per la certificazione della qualità della merce non sembrano essere stati assegnati, il che ha ovviamente aumentato in modo preponderante il peso del requisito dell’anzianità di partecipazione alla Fiera. Faremo ovviamente tutte le verifiche amministrative del caso sull’esito del lavoro della Commissione, per essere certi che sia stato rispettato in pieno il principio di legalità”.
“A partire dalla prossima settimana gli operatori che si sono aggiudicati il posteggio dovranno recarsi presso lo Sportello delle Attività Produttive del Municipio per ritirare il titolo autorizzativo e scegliere la postazione – conclude la nota – L’inizio dell’allestimento della piazza con le nuove strutture tipo è previsto nei primi giorni di dicembre”.

Roma, 23 ott. – Sono 136 gli operatori che vogliono partecipare alla Festa della befana di piazza Navona che partira’ il 6 dicembre. Il bando emanato dal I Municipio si e’ chiuso ieri e tra pochi giorni, entro la fine di ottobre, si sapra’ la graduatoria. Nel frattempo, la commissione esaminera’ le domande arrivate. Gli operatori che vogliono partecipare alla Festa della befana superano di molto il numero delle bancarelle previste. Gia’, perche’ una delle novita’ del bando e’ proprio la forte riduzione dei banchi che si fermeranno a 60 e lasceranno libera l’area intorno alla fontana del Bernini. Di questi 60 posti, poi, soltanto 48 sono andati a bando, visto che i 12 spettacoli viaggianti avevano vinto il bando dello scorso anno.

 Dunque, 136 domande per 48 postazioni. “Una partecipazione ampia- spiega all’agenzia Dire Sabrina Alfonsi, presidente del I Municipio- segno che le nuove regole che abbiamo inserito stanno raggiungendo l’obiettivo: la Festa della befana cambia volto e si apre anche ad altre esperienze, commerciali e artigianali.

Fino allo scorso anno, invece, il numero delle domande corrispondeva esattamente al numero dei banchi previsti”.

Ancora non si sa la provenienza, visto che “le buste sono sigillate e anonime”, ma e’ possibile che da quest’anno a piazza Navona ci siano anche operatori che arrivano da altre regioni o, perche’ no, da altri Paesi europei. Fatto sta che saranno loro ad animare la festa della Befana per i prossimi 10 anni, cosi’ come prevede il bando. “Si’- ricorda l’assessore al Commercio e vicepresidente del I Municipio, Jacopo Emiliani-la rivoluzione della festa della Befana passa, tra l’altro, attraverso la durata decennale del bando. È una decisione che abbiamo preso anche per permettere a chi partecipa di adeguarsi alle regole sul decoro e sulla qualita’ che impone l’avviso”.    Tra le novita’, l’uniformita’ dei chioschi che dovranno essere tutti uguali, di colore ‘verde Roma’ e di dimensioni pari a 3 metri per 2,5. Ma non solo: niente piu’ porchetta, ma prodotti biologici certificati e anche per celiaci. E poi stop a merce non adatta al Natale, per fare posto a presepi e addobbi natalizi, libri per bambini e giocattoli artigianali. Delle 48 nuove postazioni, 20 saranno attivita’ artigiane e 28 commerciali. Tutte dovranno vendere prodotti certificati, cosi’ come prevede il disciplinare integrativo pubblicato poco dopo l’uscita de bando che detta regole stringenti per la partecipazione. “Anche per questo- aggiunge Emiliani- le 136 domande arrivate sono un fatto positivo”.

 

NAVONA, 48 BANCHI E VIA ABUSIVI E PITTORI: NUOVO BANDO “RIVOLUZIONA” PIAZZA
(OMNIROMA) Roma, 30 SET – La festa della Befana torna all’insegna della tradizione e della legalità, con un nuovo bando decennale che ridisegna l’organizzazione della piazza. Il bando, presentato questa mattina nella sede del Municipio I e online da mezzogiorno, prevede 48 nuove postazioni commerciali, di cui 28 per la vendita di addobbi natalizi, giocattoli, dolciumi e libri per bambini, 20 per la vendita di prodotti artigianali (presepi e giocattoli). Tutte avranno un ‘banco tipo’ in legno e metallo di colore verde, ispirato a quello della piazza di Fontanella Borghese. Oltre a questi ci saranno 12 spettacoli viaggianti – vincitori del bando dell’anno scorso – 6 stand per l’intrattenimento dei bambini e 6 per la vendita di zampognette e palloncini, una postazione per il fotografo Babbo Natale. “Piazza Navona per noi era un obiettivo, lo era già dalla campagna elettorale e dopo due anni lo portiamo a casa. Restituiamo ai romani un appuntamento a cui teniamo tutti tanto ma che non era più vivibile” ha commentato la presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi. Via tutte le merci non in linea con la Festa e spazio alla qualità, con punteggi per l’utilizzo di prodotti biologici, per celiaci e prodotti tipici locali. Via anche i pittori, gli artisti di strada e tutti gli abusivi. Il nuovo bando lascia poco spazio a interpretazioni: tutti i posizionamenti sono stati già scelti e assegnati in base alle categorie merceologiche.
“La festa della Befana non solo è salva, ma viene proprio rilanciata. Dopo 12 anni c’è un nuovo bando, non solo sul decoro della piazza ma sulla qualità di prodotti incentrati sulla festa e sui bambini. Così come le tante attività che rillumineranno la piazza e riporteranno i presepi e il Natale protagonisti”, ha spiegato l’assessore alla Roma Produttiva Marta Leonori. In piazza sarà posizionato anche un palco, per cori gospel e spettacoli natalizi. Il bando è online da questa mattina, ma per 7 giorni non sarà possibile partecipare. Un modo per consentire a quanti più operatori possibili di venire a conoscenza di questa possibilità. Entro la fine di ottobre verrà pubblicata la graduatoria finale, mentre i banchi saranno attivi per un mese, dal 6 dicembre al 6 gennaio.

navona1

Pittori a Piazza Navona - fotografo: Benvegnù - Guaitoli

Sono lieta che finalmente la Commissione Cultura di Roma Capitale abbia dato parere favorevole questa mattina sulla proposta di delibera contenente il nuovo regolamento per le postazioni di pittori e ritrattisti nel Centro Storico, ma ora è necessario che il nuovo Regolamento venga portato al più presto all’ approvazione dell’Assemblea Capitolina.
Da tempo il Municipio Roma I – che ha già dato il suo parere favorevole alla proposta di nuovo Regolamento – chiede di fare presto, e l’ultima nota al riguardo, indirizzata alla Presidente Baglio porta la data del 23 giugno. La richiesta è sempre la stessa: accelerare l’iter di approvazione del nuovo Regolamento per scongiurare la scadenza del termine concesso dal TAR per l’emanazione del bando per l’assegnazione delle postazioni ed evitare il conseguente Commissariamento motivato dall’inerzia dell’amministrazione. L’unica alternativa è un atto del Municipio che riporti in vita la vecchia graduatoria dell’ultimo bando risalente al 2002, ma è chiaro che si tratterebbe di una estrema ratio che nessuno vuole.

Gran finale a piazza Navona per la nuova festa che ha animato
quest’anno le vacanze di Natale dal 24 dicembre con giochi, teatro,
musica, oltre alla storica giostra, al presepe e agli spettacoli
viaggianti. Gli eventi, curati dagli assessorati alla Cultura e alla
Attività produttive del Municipio Roma I e Roma Capitale si sono
svolti ogni giorno la mattina, nel primo e nel tardo pomeriggio.
Il 5 gennaio, grande ospite dell’epifania a Piazza Navona sarà una
delle punte di diamante del teatro romano, Daniele Parisi, con il suo
“Ab hoc et ab hac”, tra le migliori proposte teatrali del 2014. In “Ab
hoc et ab hac” Daniele Parisi darà prova delle sue capacità
interpretative con uno spettacolo che si modella sul pubblico
coinvolgendolo con ironie, psicopatologie quotidiane e ipocondrie.
Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito.
Per il giorno della Befana, il 6 gennaio grande chiusura, con un
nutrito programma di eventi. A partire dalle ore 10.00 spettacoli
teatrali a cura della Compagnia della Ribalta, Laboratori e giochi per
bambini e Truccabimbi, Teatro delle Marionette. Nel pomeriggio, dalle
13.00, concerti di Musca corale, il Roma Fringe Festival Wintertime
alle 16.30, il Presepe vivente e la sfilata in costumi d’epoca dei Re
Magi a cavallo alle 17.00 e alle 18.00 Concerto di Musica corale con
The Session Voice.
Il Presepe vivente sarà visitabile a partire dalle ore 11,30 fino al
termine dei festeggiamenti previsti per le ore 18,00 all’interno del
cortile di Palazzo Braschi. L’opera sarà realizzata dal Gruppo Storico
Romano, attraverso una rivisitazione storica con un allestimento della
scena della natività, così come nella visione di S. Francesco d’
Assisi, all’interno dello storico cortile di Palazzo Braschi.
Il corteo dei Re Magi a cavallo, realizzato ad opera dell’Accademia
del Teatro Equestre, arriverà in piazza verso le ore 17,30. Scortati
da un drappello d’onore in costume d’epoca del Reggimento Lancieri di
Montebello (8°), i Magi si presenteranno su piazza Navona seguiti da
una corte di paggi e pastori. Cavalieri e cavalli saranno artisti
protagonisti degli spettacoli del Carnevale Romano, tra cui Andrea
Giovannini, equestre di fama internazionale e dressagista e Roberto
Concezzi. I vestiti del corteo sono stati messi a disposizione del
Teatro dell’Opera di Roma. Al fine di provocare, anche con il gioco,
lo stupore dei bimbi presenti si alterneranno nel corso della giornata
più di una trentina di  rievocatori storici.
L’evento è stato possibile attraverso le associazioni: Ass. Culturale
Carnevale Romano, Accademia del Teatro Equestre, Gruppo Storico
Romano, con la partecipazione dell’AACS di Roma e Ass. Navona 2003.
“Uno dei momenti più importanti di una rassegna culturale molto ricca
e di qualità – commenta Andrea Valeri, assessore alla Cultura del
Municipio Roma I – dal primo giorno l’interesse è stato soprattutto
quello di far divertire i bambini e realizzare attraverso laboratori e
spettacoli un modo originale di vivere le feste”.
“Ringraziamo tutti gli artisti, le associazioni culturali, del
territorio e i residenti che in modo del tutto gratuito hanno dato del
tempo durante le festività per regalare a Roma un Natale di Cultura e
divertimento – ha detto Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio Roma
I – la riuscita della manifestazione ci darà degli spunti per le
prossime edizioni della festa”.

navona104

navona108

Segui Sabrina sui Social

731FansLike
89Subscribers+1
377FollowersFollow
1,077FollowersFollow
6SubscribersSubscribe