16 dicembre, 2017
Tags Posts tagged with "Roma"

Roma

Roma, 27 luglio 2017  –  Da venerdì 28 a domenica 30 luglio in Piazza S. Maria in Trastevere con le iniziative culturali organizzate dal Municipio Roma I Centro per la Festa de Noantri 2017.

Nel pomeriggio animazione e attività per i più piccoli, e poi dalle 21.30 sul palco teatro, musica e poesia, per  rendere omaggio e rivivere tutti insieme la bellezza delle tradizioni di una delle feste più amate nella nostra città.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Posto delle Fragole”.

 

Il Programma:

 

Venerdì 28 Luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Gianfranco Phino in “The J Phino show”

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 18-19

 

 

Sabato 29 luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Lucilla Galeazzi col suo concerto “Tutti romani”

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 18-19

 

 

Domenica 30 luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Conferenza spettacolo su Pascarella, a cura di Andreina Ciufo con reading di Simona Zilli, Gabriele Manili e la musica di Valentina De Giovanni.

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 15-16

Roma, 22 luglio 2017 – Il referendum promosso dai radicali per la messa a gara nel 2018 del servizio di trasporto pubblico a Roma e’ una iniziativa forte, che ha avuto il merito di aprire la discussione su uno dei temi centrali per la qualita’ della vita dei cittadini romani, e come merita di essere sostenuto da tutte le forze politiche che hanno a cuore il futuro di questa citta’”. Lo dichiara Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio Roma I Centro, in una nota stampa. “Gia’ nella fase di confronto in preparazione del congresso romano, sono stata tra quelli che avevano detto che il partito romano avrebbe dovuto schierarsi apertamente a favore di questa giusta battaglia, uscendo dall’ambiguita’ di posizioni di comodo. Da anni la cattiva gestione di Atac drena risorse importanti – che potrebbero essere meglio utilizzate per la citta’ – mentre la qualita’ del servizio e’ precipitata a livelli di inefficienza drammatici, soprattutto negli ultimi tempi. E’ interesse degli stessi lavoratori, che con un’azienda solida e con la clausola di salvaguardia verrebbero tutelati di piu’ e meglio che mantenendo in vita artificiosamente una azienda tecnicamente gia’ fallita”, prosegue Alfonsi. “Se e’ vero che il Pd ha l’ambizione di tornare a governare Roma, deve avere il coraggio di aprire una discussione franca sulle riforme strutturali di cui la capitale ha bisogno, e questa e’ una di quelle piu’ urgenti. Deve farlo per la citta’, e anche per mettere in evidenza le contraddizioni di chi – come la sindaca e la maggioranza 5 Stelle che siede in Campidoglio – in campagna elettorale ha sventolato la bandiera della necessita’ del cambiamento, mentre ora che governa difende lo status quo- conclude la minisindaca- Sono convinta che il Pd debba scendere in campo a sostegno dell’iniziativa dei Radicali. Io stessa mi sono messa a disposizione gia’ dalla scorsa settimana per l’autentica delle firme, e sono contenta che Roberto Giachetti abbia deciso di firmare. Ora ci aspettiamo che il Pd di Roma, accogliendo l’invito del segretario nazionale a discuterne, dia un segnale di sostegno pieno all’iniziativa, anche perche’ il termine del 12 agosto si sta avvicinando e ci sono ancora migliaia di firme da raccogliere”.

Purtroppo il PD romano ha deciso di non scendere in campo apertamente a sostegno di questa iniziativa, lasciando agli iscritti la libertà di aderire in forma personale. Come amministratore pubblico, ho deciso di mettermi a disposizione per l’autentica delle firme. Come cittadina e iscritta al partito, ho ritenuto giusto promuovere, con il supporto del Circolo PD di Trastevere, una iniziativa di raccolta firme che si è svolta sabato 22 luglio a piazza San Cosimato, alla quale hanno partecipato anche Roberto Giachetti, Mario Ciarla, Luciano Nobili e Stella Bianchi.

 

(DIRE) Roma, 4 lug. – “Ancora una occasione persa per ristabilire il decoro e la vivibilita’ dei Rioni del Centro Storico di Roma. La Delibera di iniziativa del gruppo consigliare del PD in Assemblea Capitolina, che prevedeva modifiche sostanziali al Regolamento sul Commercio nel perimetro della Citta’ Storica per impedire l’apertura di nuovi minimarket, Fast-Food, sale giochi, negozi di souvenir e attivita’ di somministrazione di alimenti e bevande, e’ stata bocciata oggi pomeriggio in Aula Giulio Cesare dal Movimento 5 Stelle. Un no secco, senza discussione in Aula. Uno schiaffo alle centinaia di residenti del Centro Storico che per mesi, attraverso incontri, discussioni e proposte concrete hanno lavorato alla stesura di questa delibera. Alla faccia del cambiamento tanto sbandierato in campagna elettorale, i 5 stelle in Campidoglio hanno deciso che tutto puo’ restare com’e’, e che il processo di omologazione commerciale che ha fatto completamente disperdere i caratteri identitari del tessuto urbano di un luogo prezioso come il Centro Storico di Roma puo’ andare avanti. Noi continueremo la nostra battaglia”. Cosi’ dichiarano in una nota congiunta la Presidente del Municipio I, Sabrina Alfonsi, e l’assessore al Commercio, Tatiana Campioni. (Comunicati/Dire) 19:30 04-07-17

La proposta di deliberazione del consigliere capitolino Andrea Coia sul nuovo regolamento delle attivita’ commerciali su aree pubbliche e’ inaccettabile, tanto che ci chiediamo chi l’abbia scritta. Il Municipio Roma I Centro ha gia’ espresso il suo parere negativo e avanzato proposte concrete fin dall’ottobre 2016, perche’ questa avrebbe potuto essere una occasione straordinaria per introdurre nuove, chiare e piu’ severe regole per contrastare l’abusivismo, rendere piu’ vivibili i nostri rioni e tutelare l’immagine e il decoro del nostro territorio, patrimonio dell’Unesco. Avevamo richiesto un inasprimento delle sanzioni e la revoca della concessione per infrazioni reiterate; non solo non c’e’ traccia di revoche, ma addirittura viene introdotta la possibilita’ di ridurre tutte le sanzioni attualmente previste con una semplice delibera della Giunta capitolina. Nei criteri di assegnazione dei punteggi , nessun accenno alla qualita’ della merce venduta. Ancora una volta ad essere privilegiata e’ l’anzianita’, nonostante l’Autorita’ Garante della Concorrenza e del Mercato abbia piu’ volte sottolineato come questo criterio pregiudichi il funzionamento del mercato a svantaggio della qualita’ dell’offerta, tanto che potrebbe dissimulare, nella sostanza, una forma di rinnovo automatico della concessione, ponendosi in contrasto con l’Art. 12 della Direttiva Servizi e l’art. 16 del D. Lgs 50 /2010. Avevamo chiesto che venisse superata la frammentarieta’ delle competenze tra Dipartimento e Municipio per rendere piu’ efficiente la gestione amministrativa; ebbene non solo la frammentazione e’ rimasta, ma il Municipio dovra’ farsi carico di nuove, numerose e complicate procedure. Un esempio fra tutti: dopo l’affidamento della Concessione, su semplice richiesta del titolare o del gestore e’ concesso un ampliamento della superficie rispetto al posteggio autorizzato e una variazione della specializzazione merceologica legata al titolo originario. Avevamo chiesto di ridurre la superficie a 9 mq e’ stata lasciata a 12-15 mq, ora addirittura si puo’ ampliare con una semplice richiesta e in pratica si potra’ vendere di tutto. Nessuna traccia delle nostre richieste di eliminare le cosiddette rotazioni e contrastare quella vera e propria giungla rappresentata da volture e subingressi, che senza l’introduzione di regole di salvaguardia, rendono vana ogni azione controllo del territorio, limitano se non annullano il contrasto all’abusivismo, all’illegalita’, al mercanteggiamento delle autorizzazioni. Infine la Festa della Befana, che rimane ancora una Fiera, ostacolando ogni tentativo per riqualificarla. Insomma, dopo tanto rumore in campagna elettorale, nessuna nuova dai 5 stelle al governo della citta’. Sicuramente non era di questo che Roma aveva bisogno”.

 

VIDEO ANSA

LA REPUBBLICA ROMA 3 GIUGNO 2017

 

 

Roma, 23 maggio 2017  –  Mentre sui giornali cominciano le schermaglie precongressuali del PD di Roma, con correnti, veti incrociati, equilibri instabili in fermento, noi proviamo a riparlare di Roma e delle sfide che ci attendono.

Tanta gente martedì sera alla Città dell’Altra Economia all’appuntamento promosso da Piazza  Santa Chiara. Due interventi intensi di Valerio Barletta e Maurizio Veloccia, e poi gli straordinari approfondimenti di Sergio Rizzo, Alessandro Leon, Roberta Scaglione, Giovanni Caudo, applauditissimo, e infine la chiusura di Walter Tocci, che ci ha emozionato.

Perchè ricostruire Roma si può, con il coraggio e con le idee.

l’intervento di Walter Tocci

 

AREA SANTA CHIARA TROVERÀ SUO CANDIDATO SEGRETERIA.

(DIRE) Roma, 23 mag. – “Santa Chiara sara’ presente al Congresso del Pd Roma in maniera forte e non per forza con un suo specifico candidato. Sicuramente pero’ scegliera’ un candidato che abbia il profilo che noi abbiamo messo in campo. A breve ci riuniremo con tutti i firmatari di Santa Chiara per decidere quale candidato sostenere. Dico a breve perche’ ad oggi il congresso non e’ stato ancora convocato ufficialmente”. Cosi‘ il presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi, in occasione dell’incontro ‘Roma. Le sfide di una Capitale’ promosso dal movimento Piazza Santa Chiara. “L’area che fa riferimento al movimento Santa Chiara- ha aggiunto- ha messo in campo un’opzione politica per quel Pd che noi volevamo, che e’ fatto di tante anime che stanno insieme. E questo lo dimostra anche il fatto che abbiamo preso rappresentanti di schieramenti diversi fra loro come i renziani e gli orlandiani. È un movimento che mette in campo una nuova generazione politica e anche anagrafica e che ha a cuore la citta’. Soprattutto pensa che non si puo’ sprecare il tempo da qui alla prossima scadenza elettorale per costruire un progetto politico su Roma che sia completamente nuovo e basato sull’analisi della situazione reale”. (Zap/ Dire) 18:45 23-05-17

 intervista a Sabrina Alfonsi

 

Convegno giovedì 9 marzo ore 16.45 Palazzo Mattei di Paganica, Sala Igea, Piazza dell’Enciclopedia Italiana n.4

 

Roma città ingovernabile? Dobbiamo rassegnarci a questa affermazione, oppure esistono gli strumenti legislativi e amministrativi in grado di assicurare un modello di governance più moderno ed efficace a Roma ed alla sua area vasta, in linea con quanto accade negli altri Paesi europei?

Questi i temi dell’incontro pubblico organizzato dal Primo Municipio in collaborazione con la Lista Civica Noi per Sabrina Alfonsi, che si è svolto giovedì 9 marzo nella Sala Igea di  Palazzo Mattei di Paganica, in Piazza dell’Enciclopedia Italiana,4.

La Presidente Sabrina Alfonsi si è confrontata sul tema del governo di prossimità nelle grandi metropoli europee con i due ospiti, il Sindaco del Distretto Berlino Centro, Stephan Von Dassel, e il Sindaco del XIII° Arrondissement di Parigi, Jèrome Coumet.

Roma da molti anni soffre della mancanza di strumenti adeguati a governarla. Il decentramento ai municipi è nella gran parte dei casi fittizio, e ha ampiamente dimostrato negli anni di essere un modello ormai inadeguato.

Il Campidoglio non ha l’organizzazione sufficiente per governare i grandi processi che inevitabilmente valicano i suoi confini – come i trasporti, la pianificazione del territorio, il ciclo integrato dei rifiuti – mentre al contrario la città è troppo estesa e complessa per poter pensare di governare da un unico centro anche i servizi di prossimità: dal sociale alla cura del verde, dalla manutenzione delle strade a quella delle scuole.

Per questo, per dare risposte alla domanda di decoro e di vivibiltà che viene dai cittadini, è urgente riprendere in mano il tema della distribuzione dei poteri, delle funzioni e delle competenze tra la città metropolitana, il Comune e i Municipi.

Roma è la capitale della Repubblica, con gli onori e gli oneri che questo comporta.

E’ il più grande “contenitore” di beni storici, artistici, archeologici, monumentali del mondo. E’ la sede degli organi costituzionali dello Stato, delle rappresentanze diplomatiche degli Stati Esteri e di numerose istituzioni internazionali, contiene al suo interno la Città del Vaticano.

Il tema della governabilità di Roma deve essere considerato una questione di interesse nazionale. La città può risollevarsi soltanto se saremo in grado di elaborare un nuovo modello di sviluppo per la capitale e di realizzare le condizioni istituzionali, politiche ed amministrative per poterlo realizzare.

Ma Roma non è sola nella richiesta di una riforma, che ormai è indispensabile per restituire competitività alle principali aree urbane del nostro Paese.

Le altre grandi capitali d’Europa hanno già affrontato e vinto questa sfida. Da qui nasce l’esigenza di questa occasione di confronto, organizzata grazie alla collaborazione e ai contributi di studio, di elaborazione dati e di idee della Lista Civica Noi per Sabrina Alfonsi su una riforma che è possibile, e sulla quale va sollecitato e impegnato il Parlamento, costruendo rapporti fattivi con tutti i soggetti interessati.

Documenti:

Intervento di Sabrina Alfonsi Convegno_9marzo2017_slides

video integrale del Convegno

 

SETTIMANA DELLA CULTURA FRANCESE A ROMA

ROMA 8-20 MARZO 2017

Cinema, teatro, musica, letteratura, mostre di arte e fotografia, visite guidate e degustazioni

Presentato in Campidoglio il programma di eventi.

Roma, 3 marzo  –  Giunta alla sua VIII edizione, la “Settimana francese a Roma” rinnova anno dopo anno il legame non solo simbolico tra le due città,grazie al supporto e l’impegno del Municipio Roma I Centro e del 13° Arrondissement de Paris che patrocinano l’iniziativa curata da Madame Jacqueline Zana-Victor che dall’8 al 20 marzo 2017 porterà in città “L’Art dans toutes ses formes” un ricco programma di eventi culturali ed artistici aperti ai cittadini e tutti rigorosamente ad ingresso gratuito.

Il programma ufficiale è stato presentato in Campidoglio oggi, venerdì 3 marzo 2017 alle ore 12:00 alla presenza, tra gli altri, della presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi, della ideatrice e direttrice artistica, Jacqueline Zana-Victor, dall’Assessora alla Cultura e al Turismo del Municipio Roma I Centro, Cinzia Guido, dalla rappresentante dell’Ambassade de France en Italie – Institut Français en Italie, Rachel Allary, dal presidente dell’Associazione Roma-Parigi Paris-Rome Massimo Gazzè, mentre in rappresentanza degli artisti sono intervenuti André Pignat, il compositore, regista e direttore artistico della Compagnie Interface che si esibirà giovedì 9 marzo al Conservatorio di Musica Santa Cecilia proponendo al pubblico capitolino la loro nuova creazione “J’ai Hâte d’Aimer” e Gennaro Cannavacciuolo, lo straordinario attore, cantante e fantasista che fino al 19 marzo porta in scena al Teatro della Cometa un intenso recital di teatro-canzone in omaggio ad un grande italiano a Parigi: Yves Montand.

L’ottava edizione intitolata «L’art dans toutes ses formes» coinvolge splendide location della Città eterna, dall’Acquario Romano al Conservatorio di Musica Santa Cecilia, dallo Stadio di Domiziano in piazza Navona alla meravigliosa Chiesa di San Silvestro al Quirinale, tutte messe gratuitamente a disposizione grazie alla sensibilità di chi le dirige, in una virtuosa sinergia pubblico-privato.

Ospite d’Onore del 2017 sarà Yves Hayat, tra i grandi protagonisti della scena internazionale dell’arte contemporanea. La chiesa di San Silvestro al Quirinale ospiterà la sua suggestiva installazione dal titolo «L’ultimo giorno prima dell’eternità», curata dal cultural manager Dario Marcucci e promossa in collaborazione con l’Ordine di San Martino, grazie anche alla straordinaria sensibilità artistica di Padre Luigi Mezzadri. L’inaugurazione è prevista per sabato 11 marzo alle ore 18:30, alla presenza dell’artista francese.

Tra gli omaggi della prossima edizione spicca quello a Marcel Pagnol, scrittore, drammaturgo, regista e produttore cinematografico francese. Per l’occasione sbarcherà a Roma il nipote Nicolas Pagnol, autore tra l’altro del libro “J’ai ecrit le role de ta vie” edito dalla casa editrice Laffont, che terrà una conferenza sull’opera e la vita del famosissimo nonno prima di assistere alla speciale proiezione di “Marius”, la storica pellicola del 1931, uno dei primi capolavori da poco restaurati della cosiddetta “Trilogia marsigliese”, che sarà proposta in versione originale con sottotitoli in italiano in occasione della serata conclusiva della manifestazione che si svolgerà lunedì 20 marzo 2017 all’Institut Français Centre Saint-Louis in largo Toniolo 22.

«Alla settimana di cultura tra i nostri due Paesi sarò presente con immenso piacere per inaugurare le tante manifestazioni di “Roma Parigi – Paris Rome”. Un rendez-vous che permette di rinforzare i nostri legami, una iniziativa utile e importante alla quale non mancherei mai» ha invece dichiarato Jérôme Coumet, Maire du 13° Arrondissement de Paris che non mancherà di atterrare nella Città eterna per inaugurare l’ottava edizione, mercoledì 8 marzo dalle ore 18:30 nel suggestivo scenario dei reperti archeologici sotterranei dello Stadio di Domiziano in Piazza Navona.

«Parigi e Roma hanno celebrato il 60° anniversario del loro gemellaggio ed è una grande gioia vedere che la declinazione di questo gemellaggio tra il 13° Arrondissement e il Primo Municipio porta i suoi frutti donandogli una nuova dimensione che arricchisce i parigini come i romani». Con queste parole ha voluto esprimere il suo forte sostegno l’Assessore alla Cultura della Città di Parigi Bruno Julliard. «Sono davvero lieto che alla stessa maniera in cui la Settimana italiana a Parigi riunisce gli amanti dell’italia in questo importante appuntamento dell’agenda culturale del 13° Arrondissement, da ormai 16 anni – ha aggiunto l’assessore parigino incaricato della Cultura, del Patrimonio, dei Mestieri d’arte, delle Imprese culturali e della Notte – la Settimana francese a Roma riunirà nel marzo del 2017 gli amanti della Francia attorno ad una programmazione di grande qualità mettendo in primo piano la condizione delle donne nelle nostre società e la cultura francese in tutta la sua diversità».

«Questa manifestazione – ha concluso la presidente Alfonsi – cresce ad ogni nuova edizione, attraverso lo scambio delle esperienze migliori negli ambiti della cultura, dell’arte e dell’enogastronomia, che da sempre hanno avuto un ruolo così importante nella storia dell’Italia e della Francia. Nella certezza che Roma e Parigi, due città così uniche ma anche così simili, continueranno ad essere il motore in grado di fornire uno slancio sempre nuovo per lo sviluppo delle relazioni culturali tra i nostri due Paesi».

Il programma completo sul sito web della manifestazione romaparigi.info

 

 

 

(DIRE) Roma, 17 feb. – “Siamo veramente preoccupate per la mancanza di attenzione della Giunta capitolina rispetto a quello che sta succedendo in citta’. Dopo la chiusura del mercato di San Teodoro, ieri sera sono arrivati i sigilli al Teatro dell’Orologio, spazio culturale tra i piu’ conosciuti e stimati, che in piu’ di trenta anni di attivita’ artistica di altissimo livello ha contribuito significativamente allo sviluppo culturale della citta’”. Cosi’ in una nota congiunta la presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi, e l’assessora alle Politiche culturali del Municipio I, Cinzia Guido. “Il Municipio qualche giorno fa aveva chiesto con una lettera al Comune la convocazione immediata di una conferenza di servizi con le Soprintendenze e i Vigili del Fuoco, per provare a individuare una soluzione definitiva al problema della mancanza di uscite di sicurezza del teatro- aggiungono- Problema annoso e noto a tutti, particolarmente grave nel caso specifico, essendo il locale un bene pubblico con destinazione d’uso come teatro. Essendo a conoscenza dell’esistenza di un progetto tecnico realizzato a proprie spese dall’associazione che gestisce lo spazio, progetto che pero’ necessitava di alcune modifiche in funzione di rilievi effettuati dalle sovrintendenze, volevamo sederci intorno a un tavolo tutti insieme e trovare la strada da percorrere, in piena legalita’ e sicurezza. In assenza di risposte, ieri sera e’ arrivato il sequestro”. Secondo Alfonsi e Guido “non e’ possibile andare avanti in questo modo, con spazi sociali e culturali chiusi senza che vengano offerte alternative, quando invece la citta’ e’ piena di immobili di proprieta’ del comune inutilizzati e spesso abbandonati al degrado, come nel caso esemplare del Teatro Apollo. Se andiamo avanti cosi’ questa citta’ muore”.

 

Rai News 24 – A Roma sotto sequestro il Teatro dell’Orologio

OROLOGIO_ILFATTO_18022017

OROLOGIO_CORRIERE_1902201

OROLOGIO_REPUBBLICA_19022017

 

Sabato mattina in Piazza dell’Orologio si è svolto un flash mob di protesta per chiedere la riapertura immediata del teatro.

Roma, 27 gennaio 2017  –  “Siamo da una parte soddisfatti della lettera inviata dal Commissario, perché comunque è stata indicata ufficialmente una data per lo svolgimento del Congresso del PD di Roma come noi stiamo chiedendo da settimane, dall’altra siamo preoccupati per la mancanza di chiarezza che ancora permane già a partire dalla forma, perché non si tratta di una nota formale di indizione del Congresso ma di una lettera con la quale il Commissario fornisce chiarimenti rispetto ad una serie di argomenti sollevati in questi giorni.

Avremmo preferito un testo che fosse chiaro sulle questioni nodali.

Su quando e come viene costituita la Commissione che si dovrà occupare del Congresso, visto che lo Statuto del Partito parla esplicitamente di “rispetto del pluralismo”.

Chi decide quali sono le diverse sensibilità presenti oggi nel partito romano? Come verranno individuate le persone che dovranno far parte della Commissione? Si tratta di un organo fondamentale, perché dovrà redigere il regolamento e governerà l’intero percorso, e quindi è in quella sede che bisognerà fare la discussione politica sul congresso per tesi o piuttosto quella sullo svolgimento dei congressi dei circoli territoriali o solo di quelli municipali.

Il 26 marzo si convoca il congresso, cosa vuol dire il congresso? Quello dei circoli? Allora manca la data del congresso romano, oppure si vuole iniziare un percorso che non arriva mai alla fine? Si fa riferimento allo statuto nazionale, per poi disattenderlo laddove conviene. L’art. 14 dice che l’articolazione dei Circoli la stabiliscono le Unioni regionali, fermo restando però che “…In ogni caso dovrà essere previsto almeno un Circolo territoriale di base per ogni comune superiore a cinquemila abitanti e, nei comuni con più di centomila abitanti, almeno un circolo per ogni cinquantamila abitanti”.

Noi pensiamo che un Congresso che guarda solo ai regolamenti e non tiene conto della specificità della difficilissima situazione romana rischia di far finta di voler cambiare tutto per riconfermare tutto quello che c’era.  L’impressione è che si voglia un congresso controllato, un impianto che porta a convocare poche persone, e non un congresso libero, aperto, che parli alla città e che la faccia partecipare”.

corriereroma_pd_27012017

Roma, 26 gennaio 2017  –  Stamattina il Consiglio del Municipio I ha celebrato la giornata della Memoria, con la partecipazione della Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello. Abbiamo ascoltato la toccante esperienza del Sig. Bruno Fantera, oggi novantacinquenne, che ha salvato quattro persone, riparandole nella propria casa, durante il rastrellamento del Ghetto. La memoria della storia e delle sue atrocità non deve essere solo un fatto simbolico ma un impegno costante e concreto.
Abbiamo scelto di svolgere il consiglio un giorno prima della giornata della memoria per poter essere presenti domani sul territorio e partecipare alle iniziative organizzate nel nostro Municipio.
E’ nostra responsabilità far conoscere quanto accaduto affinché le future generazioni diventino paladine della memoria: è l’unico modo perché un tale orrore non accada mai più.

   

Venerdì 27 gennaio, nel 72° anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz da parte dei militari dell’esercito americano, Giornata della Memoria nel nostro Municipio ci saranno diverse iniziative.
Alle ore 11.00 presso l’Istituto Comprensivo Regina Margherita,
in Trastevere, ci sarà la proiezione del film “Il Pianista”;
alle 11.30 presso il cinema Farnese verrà proiettato il film ” Il Viaggio di Fanny”, alla presenza dei ragazzi di alcune scuole del municipio.

Sabato 28 gennaio la Cooperativa Sociale Diversa Arte Onlus e il Comitato dei Genitori di Via Statilia, con il Patrocinio del Primo Municipio, hanno organizzato la “Passeggiata nella Memoria”, una camminata per ricordare i luoghi e i personaggi legati alla vicenda dell’ex carcere di Via Tasso durante l’occupazione tedesca di Roma. L’appuntamento è alle ore 10.30 presso il Parco di Via Statilia (ingresso da Via S. Croce in Gerusalemme).

Segui Sabrina sui Social

731FansLike
89Subscribers+1
377FollowersFollow
1,077FollowersFollow
6SubscribersSubscribe