16 dicembre, 2017
Tags Posts tagged with "salute"

salute

Roma, 16 febbraio 2017  –  Questa mattina al Teatro della Cometa si è svolto l’incontro pubblico “TERZO TEMPO”, organizzato dal Primo Municipio – insieme a SPI – CGIL, UIL Pensionati e FNP CISL – per la presentazione della rete territoriale dei servizi per gli anziani previsti dal Piano Sociale Municipale.

“Oggi, a Roma e più in generale nel Paese, abbiamo il grande tema di osservare i cambiamenti che avvengono in una Società che invecchia, e quindi elaborare politiche adeguate a fornire risposte non solo alle esigenze di sostegno e cura, ma anche in grado di valorizzare il ruolo della popolazione anziana, che deve essere visto non come un problema ma come una risorsa dato il ruolo determinante che svolge nel sostenere  le famiglie. ” dichiara la Sabrina Alfonsi, la Presidente del Primo Municipio.

“In questi tre anni e mezzo nei quali la scarsità di risorse a disposizione dei territori per i servizi sociali si è fatta particolarmente sentire, il Municipio si è mosso insieme alle istituzioni sanitarie, agli organismi del terzo settore, agli operatori dei servizi pubblici, ai sindacati e i cittadini, con l’obiettivo di provare a costruire attraverso il Nuovo Piano Sociale una risposta unitaria e il più efficace possibile alla domanda di welfare proveniente dal territorio.  Nel specifico settore delle iniziative rivolte agli anziani, l’obiettivo è stato quello di mantenere per quanto possibile inalterato o addirittura migliorare il ventaglio dei servizi offerti, e mettere in campo azioni di rete per la promozione dell’invecchiamento attivo, attraverso attività e progetti in grado di coinvolgere gli anziani con l’obiettivo prioritario di prevenire forme di solitudine e di isolamento, con i conseguenti processi di emarginazione”.

“Per realizzare questi target abbiamo lavorato molto per ottimizzare le risorse a disposizione grazie alla revisione delle modalità di erogazione di alcuni servizi ” aggiunge Emiliano Monteverde, l’Assessore alle Politiche Sociali del Municipio I “ riuscendo così a mantenere  livelli adeguati sia per quanto riguarda i contributi economici a favore delle persone indigenti sia soprattutto nel settore del sostegno e cura per le persone più fragili,  a domicilio o presso strutture convenzionate. Abbiamo voluto cogliere tutte le opzioni possibili, aderendo da subito al Progetto Home Care Premium, dedicato ai pensionati della Pubblica Amministrazione e finanziato dall’INPS, che con i suoi 150 utenti assistiti rappresenta una opportunità anche economica, consentendo di liberare risorse per altri servizi.

Grazie alla collaborazione con il volontariato Sociale e alla generosità di sponsor locali è stato possibile attivare il servizio di TAXI SOCIALE, un servizio di trasporto gratuito e di accompagnamento per le persone più fragili residenti nel Municipio. Abbiamo mantenuto, uno dei pochi municipi a Roma a continuare a farlo, i soggiorni estivi diurni al mare o in città, e abbiamo sviluppato progetti che hanno consentito agli anziani che hanno partecipato di mettere a disposizione dei giovani il loro bagaglio di competenze e di abilità.

Il punto centrale di questa azione di promozione di servizi rivolti alla terza età sono stati naturalmente i nostri 12 centri anziani, con i quali abbiamo instaurato una ottima collaborazione e sui quali puntiamo molto per proseguire l’attività di informazione e coinvolgimento delle persone nelle attività presenti e future” conclude l’Assessore.

INTERVENTO DI SABRINA ALFONSI

Roma, 9 febbraio 2017  –  “E’ sicuramente una buona notizia che durante la riunione dell’Assemblea Capitolina di questa mattina, nel corso della quale si discuteva una mozione presentata a firma del Consigliere Pd Pelonzi riguardante l’antenna di telefonia mobile installata in Via Andrea Doria, a pochi metri di distanza dalla Scuola Cairoli, il Campidoglio abbia finalmente deciso di prendere una posizione netta impegnandosi- per bocca del Presidente della Commissione Ambiente Diaco- a convocare la prossima settimana il tavolo tecnico che dovra’ predisporre l’Ordinanza Sindacale di revoca della concessione”. Fin dall’estate del 2015, da quando i cittadini hanno segnalato l’esistenza di questo impianto, il Municipio ha prodotto tutta una serie di atti indirizzati agli uffici dipartimentali e al Campidoglio nei quali si denunciava la carenza della documentazione tecnica presentata dalle aziende di telefonia, che ometteva di indicare la presenza della scuola nelle immediate vicinanze del sito prescelto, chiedendo fin da allora- anche tramite una mozione approvata dal Consiglio Municipale- la revoca della concessione e la rimozione dell’impianto. La necessita’ di risolvere la questione e’ stata ribadita alla attuale Sindaca fin dal suo insediamento, e da ultimo con una risoluzione del Consiglio del Municipio dello scorso ottobre, con la quale si chiedeva oltre alla disattivazione, anche un accertamento delle eventuali responsabilita’ amministrative da parte di coloro che, pur a conoscenza delle lacune documentali e delle prescrizioni regolamentari avevano nel frattempo confermato la regolarita’ della concessione. La decisione di oggi va incontro alle legittime preoccupazioni espresse dai cittadini in questi mesi anche attraverso interrogazioni e ricorsi al Tar Lazio, che il Municipio ha sostenuto fin dall’inizio. Ora non rimane che vigilare che l’impegno assunto oggi venga rapidamente portato a termine, con l’adozione degli atti conseguenti”. Cosi’ in un comunicato Sabrina Alfonsi, presidente del I Municipio.

Roma 8 maggio 2016 – PROGETTO PONTE VITALE: Piantumazione di arbusti rappresentavi della macchia Mediterranea. Cercando la costruzione di un “Ponte Vitale” che colleghi la Capitale e il Cilento, legato al vivere sano e la dieta Mediterranea.
Questo genere di iniziative devono essere potenziate e valorizzate, perché la ricchezza, la varietà e soprattutto la qualità elevatissima della produzione eno-gastronomica italiana è universalmente riconosciuta ed apprezzata nel mondo.

cilento1  cilento2

Roma, 3 maggio 2016 – Nell’anno della candidatura di Roma alle Olimpiadi 2014, abbiamo voluto toccare il tema del rapporto della nostra città, e in particolare del Centro Storico, con lo sport e la disabilità.

Ne abbiamo parlato con l’Onorevole Laura Coccia, responsabile del Partito Democratico per il Calcio.

E’ stato un bell’incontro, dove le Associazioni Sportive hanno potuto dire la loro anche sul problema degli spazi che la città potrebbe mettere a disposizione.

sport_coccia2 sport_coccia3

Roma, 30 aprile 2016  –  Oggi giornata di promozione dello sport e della prevenzione.

Questa mattina a Piazza della Libertà in Prati ho partecipato ad una bella iniziativa organizzata dalla Società Sportiva Lazio, che lì ha la sua sede. La Società ha deciso di dare il suo contributo concreto alla cura della città “prendendo in adozione” il giardino che sta in mezzo alla piazza per curarlo e mantenerlo. Oggi, in occasione dell’iniziativa rivolta alla prevenzione delle malattie cardiache e cardiovascolari, con la possibilità di effettuare gratuitamente alcuni screening sotto la supervisione di personale medico volontario, siamo andati a trovarli e gli abbiamo fatto i complimenti.

lazio_30aprile  lazio_30aprile3

 

Poi a Trastevere ad assistere al torneo a squadre di mini-volley per i giovanissimi, organizzato da Roma 1 presso il Centro Sportivo di Via Induno. Hanno partecipato al torneo Volley1 Trastevere, Polisportiva Talete e Volley Balduina. Un bel pomeriggio di partecipazione e sport.

roma1_30aprile

Roma, 20 aprile 2016  –  Il Consiglio del Municipio Roma I Centro ha approvato questa mattina a larghissima maggioranza il piano sociale municipale per il triennio 2016/18. Il percorso per la redazione del Piano, promosso dal Municipio Roma I Centro insieme al Commissario Straordinario della ASL Roma1 e ai Direttori dei due ex Distretti RMA 1 e RME 1, ha visto la partecipazione di più di 200 operatori e cittadini, 107 realtà territoriali, di cui 71 organizzazioni del Terzo Settore, delle organizzazioni sindacali e di 12 Istituti Scolastic.”

Uno, nessuno, centomila: un solo Piano, nessun escluso, centomila i punti di vista presi in considerazione.

Questo è stato il filo conduttore del percorso di consultazione e co-progettazione iniziato il 9 giugno 2015, che si è articolato in oltre venti incontri in varie sedi del territorio municipale. A conclusione, la stesura di un documento innovativo e articolato che ha ottenuto il parere di congruità del Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute del Comune di Roma e, oggi, l’approvazione definitiva del Consiglio Municipale, che ha attentamente vagliato il testo attraverso il lavoro della Commissione Politiche Sociali, presieduta dalla Consigliera Antonella Pollicita.
“Si tratta di una guida ragionata allo sviluppo delle Politiche Sociali del nostro territorio, in grado di concentrare le risorse in campo verso obiettivi condivisi, individuati in base ad un’attenta analisi dei bisogni rilevati” ha commentato Sabrina Alfonsi, Presidente del Primo Municipio: “Questo Piano Sociale, il primo approvato per il triennio 2016/18, rappresenta il frutto di un percorso di forte integrazione tra sanità e sociale attuato per la prima volta a Roma con queste modalità”.
“Sono orgoglioso del risultato di questo lavoro collettivo svolto da operatori dei servizi sociali e sanitari, organizzazioni del territorio, esperti, rappresentanti di scuole e cittadini”, ha aggiunto Emiliano Monteverde, assessore municipale alle Politiche Sociali: “Li ringrazio tutti per l’impegno e la passione che hanno messo in questo lavoro. Impegno e passione completamente dedicati al bene comune, che in giorni come questi in cui prevalgono sentimenti di ripiegamento su se stessi e sfiducia nelle istituzioni, rappresentano una straordinaria e generosa esperienza di investimento sulla costruzione di una comunità solidale e inclusiva.”.
“Abbiamo accolto con grande piacere l’invito del Municipio Roma I Centro a collaborare a questa prima esperienza di piano sociale partecipato” ha concluso Angelo Tanese, Commissario Straordinario della ASL Roma 1: “È necessario riorientare l’offerta dei servizi sul territorio nella direzione dell’accoglienza e della presa in carico in modo più rapido, integrato ed efficace, come avvenuto per il Punto Unico di Accesso Integrato già realizzato nella Casa della Salute Prati – Trionfale.”

 

IL NUOVO PIANO 2016 / 2018

Questa sera alle 18,30 genitori, associazioni, comitati di cittadini e utenti della struttura residenziale e del centro diurno del Dipartimento di Salute Mentale presenti in via Montesanto 71 – nel quartiere Delle Vittorie – si incontreranno per ribadire l’assoluta contrarietà a qualsiasi trasferimento di tali servizi. Verrà ribadita la ferma opposizione a qualsiasi sfratto della struttura da parte di Atac.
Il Municipio I è al fianco dei cittadini e ribadisce la necessità che strutture così radicate nel territorio e in forte sintonia con la rete dei servizi sociali come quella di Via Montesanto vengano preservate.

Il mantenimento della struttura socio sanitaria di Via Montesanto era stata una delle richieste imprescindibili avanzate dai cittadini e dai Comitati in esito al percorso di partecipazione svolto 3 anni fa dal Dipartimento Urbanistica sul riutilizzo dell’ex Deposito Atac di Piazza Bainsizza. E’ impensabile che qualsiasi strategia di valorizzazione di quel bene da parte di Atac vada a colpire realtà così importanti per un territorio vasto come quello del nuovo primo Municipio.
Siamo certi che la grande unità di intenti del Municipio, della ASL, delle Associazioni, dei cittadini e del Consiglieri municipali – mobilitati in difesa di questa importante realtà territoriale – fermerà sul nascere qualsiasi ipotesi da parte di Atac volta alla smobilitazione di questi spazi. Nella conferenza sanitaria locale convocata domani mattina dal delegato del Sindaco per i rapporti con la ASL, il Municipio ribadirà la sua posizione a sostegno di questa mobilitazione.

0 810
ESQUILINO, ALFONSI E LEONORI INAUGURANO BANCO DELLA SALUTE

La presidente del Municipio Roma I Sabrina Alfonsi, insieme a Marta Leonori, assessore al Commercio di Roma Capitale hanno oggi inaugurato Il “Banco della Salute”, la postazione per la prevenzione cardiovascolare, dentro il mercato Esquilino. Un progetto gratuito realizzato da Asl Rma e Caritas in collaborazione con Progetto mediazione sociale Esquilino, Corime e patrocinato dal Municipio Roma I Centro. Il Banco, che fa parte di “Informasalutesustrada”, è aperto a tutti i cittadini ogni 2° venerdì del mese dalle ore 10,00 alle ore 13,00 per tutto l’anno 2014. La campagna di prevenzione, realizzata insieme ai mediatori culturali, vedrà anche altre tematiche affrontate tra le quali il diabete.

Durante la visita del mercato Esquilino Sabrina Alfonsi e Marta Leonori, insieme all’assessore alle Politiche sociali Emiliano Monteverde e alla presidente della Commissione municipale al Commercio Stefania Di Serio, hanno incontrato la direzione della cooperativa del mercato e l’associazione dei carabinieri in congedo martiri di Nassiriya che, per mandato della cooperativa, svolge un’azione di prevenzione e promozione della sicurezza che sta avendo ottimi risultati sul territorio.

Segui Sabrina sui Social

731FansLike
89Subscribers+1
377FollowersFollow
1,077FollowersFollow
6SubscribersSubscribe