16 dicembre, 2017
Tags Posts tagged with "Trastevere"

Trastevere

Roma, 27 luglio 2017  –  Da venerdì 28 a domenica 30 luglio in Piazza S. Maria in Trastevere con le iniziative culturali organizzate dal Municipio Roma I Centro per la Festa de Noantri 2017.

Nel pomeriggio animazione e attività per i più piccoli, e poi dalle 21.30 sul palco teatro, musica e poesia, per  rendere omaggio e rivivere tutti insieme la bellezza delle tradizioni di una delle feste più amate nella nostra città.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Posto delle Fragole”.

 

Il Programma:

 

Venerdì 28 Luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Gianfranco Phino in “The J Phino show”

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 18-19

 

 

Sabato 29 luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Lucilla Galeazzi col suo concerto “Tutti romani”

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 18-19

 

 

Domenica 30 luglio

Palco

Ore 21.30-23.00

Conferenza spettacolo su Pascarella, a cura di Andreina Ciufo con reading di Simona Zilli, Gabriele Manili e la musica di Valentina De Giovanni.

 

Piazza

Attività per bambini insieme a Giulia Bornacin

Ore 15-16

Roma, 26 mag 2017 – “L’Arena di Piazza San Cosimato si farà. Il Primo Municipio ha appena consegnato l’area all’ Associazione Piccolo Cinema America per lo svolgimento della rassegna cinematografica. Ci Siamo assunti la responsabilità degli atti amministrativi necessari per consentire lo svolgimento regolare della manifestazione per la durata di 60 giorni, come previsto dal progetto originale. Non potevamo consentire che una esperienza di questa rilevanza, la manifestazione sicuramente più importante dal punto di vista culturale che si è svolta in città negli ultimi anni, grazie all’impegno di uno straordinario gruppo di ragazzi e – giova ricordarlo – senza spese per l’amministrazione – soccombesse di fronte all’incapacità del Campidoglio di assumersi le proprie responsabilità”. Così Sabrina Alfonsi, la Presidente del Primo Municipio, in una nota stampa.

“Dal Gabinetto della Sindaca ci hanno provato in ogni modo a creare ritardi e difficoltà, con atti che dicevano tutto e il contrario di tutto, fino al paradosso di concedere la piazza al Municipio per soli tre giorni. Noi ci siamo fatti carico di portare avanti la procedura, assumendoci anche responsabilità non nostre. E poi, a cose fatte, il vergognoso comunicato stampa dell’Assessore alla Cultura che rivendica il buon esito dell’operazione.

Adesso non ci resta che augurare buon lavoro ai ragazzi del Piccolo Cinema America, e a tutti gli altri di godersi lo spettacolo. Ci vediamo tutti a Piazza San Cosimato a partire dal 1 giugno.”

L’APPELLO DEL MONDO DEL CINEMA

Ieri sera all’inaugurazione della Mostra “Trastevere intrecci di arte e di vita” presso il Museo di Roma in Trastevere, in Piazza Sant’Egidio.
Una mostra emozionante, che ci fa rivivere il Rione di Trastevere tra passato e presente, attraverso gli occhi dei residenti, degli artisti, degli artigiani e dei gestori dei locali del quartiere.

trastevere-1trastevere-2

Piazza San Cosimato stracolma per l’arena all’aperto di Trastevere organizzata dai ragazzi del Piccolo Cinema America con il sostegno del I municipio. Tremila persone, per lo più ragazzi, si sono riuniti per Carlo Verdone che ha presentato il film “Mamma Roma” di Pasolini. L’arena di Trastevere andrà avanti fino al 30 luglio e tra i nuovi appuntamenti in programma (trasteverecinema.it) anche un incontro con Gabriele Salvatores e uno con Mario Martone.

A questo punto una riflessione si impone.

Il Fringe Festival, la Cena in Bianco, il Festival del Cinema a trastevere sono 3 iniziative organizzate dal Municipio I fuori dal bando dell’Estate Romana, manifestazioni che alla fine avranno portato in piazza alcune migliaia di persone… Sono totalmente autofinanziate, nel senso che non costano all’amministrazione, ma avvicinano la gente, soprattutto i giovani alla cultura e svolgono una fondamentale funzione di riqualificazione degli spazi pubblici e di contrasto al degrado.

Forse allora potrebbe essere più giusto che l’Amministrazione centrale, anzichè continuare ad erogare finanziamenti per singoli eventi, impegni i pochi fondi a disposizione per riqualificare gli spazi da mettere a disposizione degli operatori culturali, alla defiscalizzazione, alla semplificazione dei processi di autorizzazione, lasciando agli operatori il compito di elaborare progetti concorrenziali e auto sostenibili.

“Anticipare la chiusura dei varchi a Trastevere alle 19 nei fine settimana”. A richiederlo è una mozione approvata dall’aula del Consiglio del Municipio I che manda la proposta all’assessore alla Mobilità di Roma Capitale Guido Improta. Il progetto andrebbe a vantaggio dei residenti del rione, che da tempo chiedono dei provvedimenti per il rumore causato dalla movida della zona, che in estate aumenta ancora di più per tutte le manifestazioni che si svolgono lungo il Tevere.

La richiesta dell’anticipo alle 19 è scaturita dal Tavolo di confronto tra  Municipio e Prefettura, grazie alla collaborazione della viceprefetto Daniela Caruso. Ce lo chiedono anche i residenti ed è l’unico modo per combattere la movida selvaggia a Trastevere. Credo che il Campidoglio non possa disattendere questa richiesta, perchè è l’unica sistema per depotenziare Trastevere, liberare i vicoli e andare verso una mobilità sostenibile, necessaria anche per il Giubileo.

Procedono in modo sistematico – a cadenza settimanale – i controlli sulle attività commerciali presenti nel territorio municipale, con particolare attenzione alle attività di ristorazione e somministrazione di cibi e bevande. Nelle ultime settimane l’azione del nucleo operativo di controllo – composto dal Municipio Roma I Centro, attraverso l’azione dell’Ufficio di Scopo per il controllo dell’abusivismo commerciale, ed il Comando Generale della Polizia Locale di Roma, con una task force costituita da uomini della Polizia Locale, della A.S.L., dell’I.N.P.S. e di AequaRoma – si è concentrata sul Rione Trastevere, con risultati piuttosto rilevanti dal punto di vista dell’accertamento di evasione tributaria e di infrazioni igienico – sanitarie.

Nella mattinata di ieri, mercoledì 11 giugno 2015, durante un intervento coordinato di controllo delle vie adiacenti Piazza S. Maria in Trastevere  è stata rimossa un’occupazione abusiva con tavoli e ombrelloni. Una volta sgomberata l’area, è emerso un portone di accesso ad un appartamento che quasi certamente ospita una struttura  Bed&Breakfast abusiva. Non poteva essere diversamente, perché nessun residente avrebbe  consentito di avere il proprio spazio così ristretto ed avere un’occupazione tanto estesa sotto le finestre. Di fronte, una piccola discarica composta da scatoloni di birra e vino dell’esercizio commerciale  e due sacchetti contenenti vasetti di yogurth consumati, biglietti d’aereo già utilizzati e ciabattine usa e getta per doccia. Sono stati immediatamente attivati tutti i controlli del caso con gli Uffici del Dipartimento Attività Produttive.

Nell’ambito della stessa operazione di contrasto agli illeciti, soprattutto nel settore della ristorazione, è stata controllato l’area di via della Lungaretta e zone limitrofe. Le verifiche documentali  ed i sopralluoghi hanno evidenziato numerose evasioni di tributi non pagati, occupazioni di suolo pubblico non autorizzate e altre mancanze. Evasi 468.634,39 Euro per la TASI, 52.641,00 Euro di COSAP e 60.060,47 Euro di CIP per un totale di  Euro 581.335,06. Oltre alle evasioni accertate, nel corso della giornata sono state scoperte altre irregolarità e  carenze igienico-sanitarie: chiusi un ristorante ed una pizzeria per presenza di blatte nei locali e nelle cucine; ad un altro ristorante è stata sospesa l’attività per il mancato rispetto di alcune prescrizioni da parte della ASL. Riscontrate inoltre 2 frodi in commercio, irrogati 3 verbali per carenze igieniche all’interno dei locali e 3 bilance sequestrate per scadenza del bollino di taratura. Altri titolari sono stati denunciati per irregolari immissioni in atmosfera dei vapori dalle cucine.Durante i controlli gli ispettori INPS hanno scoperto 3 lavoratori in nero, per i quali non venivano quindi versati contributi da parte del datore di lavoro.

IMG_5967

Il 15 giugno prossimo partirà il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti per il Rione Trastevere.

Da un attento esame – condotto insieme ad A.M.A. – delle criticità evidenziate dall’attuale sistema di raccolta dei rifiuti urbani nel Rione e da un accurato censimento delle utenze commerciali e non, è scaturito il nuovo progetto di riorganizzazione della raccolta che speriamo costituisca una risposta adeguata alle specifiche esigenze di Trastevere.

Il nuovo sistema ha tra i suoi obiettivi principali

1)            Il divieto di abbandonare i rifiuti su suolo pubblico, mediante l’emissione di una specifica ordinanza

2)            L’estensione della raccolta delle frazioni organica, multimateriale leggero, carta/cartone e vetro anche a tutte le utenze non domestiche

3)            La raccolta del vetro anche per le utenze domestiche (campane in area strada, porta a porta dove previsto)

4)            La possibilità di conferire i rifiuti extra calendario presso punti di raccolta fissi presidiati (mattina/sera) in area porta a porta.

5)            Calendario raccolta porta a porta domestico uniformato allo standard del Comune.

Abbiamo previsto con AMA di tenere un incontro pubblico il prossimo venerdì 29 maggio alle ore 16.30 presso la Casa delle Culture – Via di S. Crisogono, 45 – , per presentare ai cittadini le linee strategiche di intervento sul rione e – in modo dettagliato – tutte le novità sulla raccolta.

I lavori stradali a Trastevere e Monti effettuati dalle Società di PP.SS – Acea Distribuzione e Italgas, costrette entro il 2015 dall’autorità di garanzia a potenziare e rimodernare le proprie reti – che sono da giorni all’attenzione della stampa per via delle proteste dei cittadini causate dai ripristini provvisori in asfalto su strade prevalentemente in selciato, ci consentiranno di risistemare completamente l’intero manto stradale di alcune delle strade più ammalorate del Centro Storico, realizzando una notevole economia di spesa per il Comune. Il rifacimento di Via Urbana a Monti ne è un esempio.

Stiamo programmando e coordinando settimanalmente con il Comando di polizia locale gli interventi, ma le procedure richiedono necessari tempi tecnici. I lavori di ammodernamento delle reti di distribuzione richiedono necessariamente quattro fasi: cavo e posa della nuova condotta,ripristino provvisorio dello scavo in asfalto e collaudo della nuova condotta, nuove aperture di cavi per l’esecuzione di allacci in modo da non provocare la sospensione delle erogazioni agli utenti finali,ripristino definitivo del manto stradale in selciato da parte di ditte specializzate.
A Trastevere, nel quadrante sud del Rione sono stati eseguiti scavi e ripristini provvisori in: Via delle Fratte di Trastevere, Via di San Francesco a Ripa, Via Cardinal Merry del Val, Via di San Gallicano, mentre sono iniziati i lavori di ripristino definitivo dell’intera sede stradale di Via dei Fienaroli,che termineranno il 6 marzo. A seguire saranno realizzati i ripristini definitivi delle strade sopra elencate.
Altre squadre sono al lavoro nel quadrante nord del Rione, dove in settimana saranno ultimati i lavori di rifacimento dell’intera sede stradale di Via del Cedro e Via dei Panieri. A seguire interventi saranno realizzati in Via e Vicolo del Mattonato, Vicolo dei Panieri, Vicolo del Leopardo, Vicolo della Frusta, Via della Scala, Via della Paglia”.

I bambini della scuola “La Scala” hanno finalmente un nuovo giardino. E’ stata inaugurata questo pomeriggio l’area verde all’interno della scuola d’infanzia comunale di via della Scala 22, risistemata grazie a un progetto partecipato realizzato dal Municipio Roma I insieme ai genitori della scuola. Una festa alla quale hanno preso parte ragazzi, familiari e insegnanti dell’istituto con la coordinatrice scolastica Evita Brigini, il comitato dei genitori, la presidente del Municipio Roma I Sabrina Alfonsi, l’assessore municipale alla Scuola Alessandra Ferretti e il presidente della Commissione Scuola del Municipio I Giovanni Figà Talamanca. Prima del restyling il giardino era praticamente inesistente, fatto
solo di terra che nei giorni di pioggia si trasformava in fango diventando impraticabile e permettendo quindi infiltrazioni d’acqua. “Il risultato è un giardino pensato per essere più fruibile – ha spiegato il consigliere Giovanni Figà Talamanca – è’ stato rifatto l’impianto fognario ed è stato realizzato un giardino naturale e accogliente con la ghiaia, le erbe aromatiche, un gazebo e perfino un piccolo orto a disposizione dei ragazzi”,. Un’altra parte del giardino è stata invece pavimentata così da permettere all’acqua di scorrere. Nella zona dove ci sono i giochi dei bambini si è usato materiale antitrauma ed è stato ricavato anche uno spazio con pavimentazione in legno. “Il risultato è il frutto del lavoro del Municipio e del comitato dei Genitori, composto anche da mamme architette –ha raccontato Alessandra Ferretti, assessore municipale alla Scuola – i genitori, oltre al contributo nell’ideazione del progetto hanno provveduto anche all’acquisto dei materiali di costruzione che il Municipio ha poi messo in opera”. “Ringrazio tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di questo bel giardino – ha detto Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio Roma I – i bambini, i genitori, le mamme architette che hanno contribuito con le loro idee e competenze a realizzare uno spazio che risponde alle esigenze di chi ci vive quotidianamente. Abbiamo sperimentato qui un metodo partecipato che funziona e che riproporremo anche in altre scuole del Municipio”.

Segui Sabrina sui Social

731FansLike
89Subscribers+1
377FollowersFollow
1,077FollowersFollow
6SubscribersSubscribe