ULTIMO GIORNO DI SCUOLA DOPO LA PANDEMIA

ULTIMO GIORNO DI SCUOLA DOPO LA PANDEMIA

8 Giugno – Alla fine è arrivato anche l’ultimo giorno di scuola. Dopo tre mesi di didattica a distanza, di confinamento a casa, tra incertezza e paura per quello che ci siamo trovati ad affrontare come comunità in ogni paese del mondo, la scuola finisce. Ma stiamo lavorando perché sia pronta a ripartire, tra pochi mesi. Come Municipio Roma I Centro abbiamo lavorato da subito per sostenere le nostre comunità educative, fornendo schede di connettività agli studenti che ne avevano bisogno, organizzando i centri estivi che partiranno il 15 giugno, per tutelare in sicurezza il diritto dei bambini a imparare, a giocare, alla socialità oltre che il diritto alla salute. Soprattutto, abbiamo sostenuto fortemente l’idea di permettere ai bambini e ai ragazzi di salutarsi di persona, l’ultimo giorno di scuola, occhi negli occhi: un modo per riappropriarsi della loro rete di relazioni, anche simbolicamente, con un rito di passaggio che scandisce la vita scolastica di ogni studente, piccolo o grande. Dalle elementari alle medie, o dalle medie al liceo, sentire tangibilmente intorno a sé la propria comunità educante, fatta di compagni di classe, maestre, anche genitori, è essenziale per andare avanti sicuri, per ripartire e sentirsi forti, uniti in una ripartenza che passa anche dalle emozioni, dalle reti di legami che i bambini hanno costruito in questi anni, essenziale nel sostenerli in questi mesi di lockdown. Grazie anche alla Ministra Bonetti e alla viceministra dell’Istruzione Anna Ascani che hanno fortemente lavorato per tutelare i diritti dei bambini in questo frangente di emergenza sanitaria.
Oggi tanti saluti in tanti istituti del nostro territorio: abbiamo iniziato con la scuola Franchetti, che a piazza Bernini questa mattina alle 9.30 ha riunito a a debita distanza i bambini delle elementari per salutarsi, tra canti, giochi ed emozioni grazie anche al grande coinvolgimento dell’Associazione genitori Insieme si Cresce, oltre che di tutti i bambini. Continueremo con tanti appuntamenti questo pomeriggio, nell’ambito del coordinamento Apriti Scuola! 

 

Alla Scuola Regina Margherita a Trastevere, per salutare questo anno scolastico così diverso dal solito, che ci ha cambiato profondamente, i bambini piantano un albero, un segno di rinascita, di cura, un ficus che crescerà insieme a loro, nel cortile della scuola!

Cosa ci manca? Gli abbracci, la scuola, i compagni, le maestre, le gite in bici, la ricreazione. Oggi i bambini della scuola Di Donato si salutano ai Giardini di via Statilia, bici e parco, gli uni accanto agli altri dopo tre mesi distanti. Un momento per ritrovarsi e sentirsi comunità

Articoli simili

0 791

NESSUN COMMENTO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.