CAMBIA LA RACCOLTA DEI RIFIUTI A TRASTEVERE

CAMBIA LA RACCOLTA DEI RIFIUTI A TRASTEVERE

Parte il 15 giugno prossimo il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti per il Rione Trastevere.
Per presentare ai cittadini le linee strategiche di intervento sul rione e -in modo dettagliato – tutte le novità sul sistema di raccolta che andrà in vigore dal prossimo mese, si è svolto venerdì 29 maggio presso la Casa delle Culture in Via di S. Crisogono, 45All’incontro hanno partecipano la Presidente del Municipio Sabrina Alfonsi, l’Assessore Municipale all’Ambiente Anna Vincenzoni, il Direttore Generale di A.M.A. Alessandro Filippi, il Direttore della Divisione Industriale di A.M.A. Pietro Zotti.

I punti principali del piano sono il divieto di lasciare i rifiuti in terra, sancito tramite un’apposita ordinanza che il Municipio ha richiesto al Sindaco, il conferimento delle cinque frazioni nei tre contenitori che saranno posizionati negli androni dei palazzi nella zona coperta dal porta a porta, secondo uno specifico calendario di conferimento. Inoltre sono previste ogni 200/300 metri al massimo delle piazzole vigilate da un operatore, su due diverse fasce orarie, dove sarà possibile conferire le diverse frazioni di rifiuti anche extra calendario.

“Ringrazio Estella Marino per aver dato ad AMA l’input ad affrontare insieme al municipio questo grande lavoro di riorganizzazione. La messa a punto del nuovo sistema è il frutto di un meticoloso confronto con i residenti e con l’Azienda” dichiara la presidente Alfonsi.“Ci sono voluti alcuni mesi, anche perché abbiamo richiesto all’Azienda un censimento delle utenze commerciali e non, essenziale per l’elaborazione di una risposta adeguata alle specifiche esigenze del quartiere. L’obiettivo condiviso con l’Azienda è quello di aiutare, anche tramite un’informazione capillare, sia i cittadini che i commercianti a conferire correttamente i rifiuti. Ovviamente sperimenteremo il sistema per qualche mese, e apriremo un indirizzo mail dedicato dove i cittadini potranno segnalare le cose che funzionano e quelle che non vanno, per consentirci di valutare le modifiche che si rendessero necessarie. Ad ottobre pensiamo ad un nuovo appuntamento con i cittadini per fare il punto della situazione. Mi preme sottolineare questo aspetto: la battaglia del decoro si vince solo con il massimo impegno da parte di tutti, municipio, azienda e cittadini.”

Da questo lavoro è scaturito il progetto di riorganizzazione della raccolta, che tra i suoi obiettivi principali prevede
il divieto di abbandonare i rifiuti su suolo pubblico, mediante l’emissione di una specifica ordinanza; l’estensione della raccolta delle frazioni organica, multimateriale leggero, carta/cartone e vetro anche a tutte le utenze non domestiche; la raccolta del vetro anche per le utenze domestiche (campane in area strada, porta a porta dove previsto); la possibilità di conferire i rifiuti extra calendario presso punti di raccolta fissi presidiati da un operatore (mattina/sera) in area porta a orari prestabiliti.

Per le utenze domestiche è prevista la modalità di raccolta porta a porta (PAP) oppure stradale a seconda delle aree. La modalità PAP prevede la raccolta dei rifiuti all’interno dei portoni, dove saranno collocati i contenitori. Un contenitore sarà dedicato alla raccolta della frazione organica (ritirata tre volte a settimana) uno alla raccolta del vetro (ritirato una volta a settimana), uno alla raccolta della frazione secca(ritirata due volte a settimana). Le utenze che non dispongono di spazi comuni ove collocare i contenitori avranno a disposizione punti di raccolta a piazzola dove poter conferire tutti i giorni feriali ogni tipologia di rifiuto durante una fascia oraria mattutina e serale. Un operatore AMA sarà in servizio per ogni piazzola per svolgere attività di presidio e informazione all’utenza.

La modalità di raccolta stradale, come di consueto, prevede la possibilità di conferire all’interno dei cassonetti le diverse frazioni, compreso il vetro nelle apposite campane.

Le utenze non domestiche sono state suddivise in commerciali e attività di ristoro. Per le utenze commerciali presenti in area PAP è previsto il servizio di raccolta PAP per le frazioni indifferenziato e cartone, mentre le altre frazioni dovranno essere conferite presso le piazzole.

Per le attività di ristoro è prevista la raccolta PAP delle frazioni di rifiuto con ritiro quotidiano e, ove giudicato necessario, con due passaggi quotidiani.

“Ovviamente AMA sta predisponendo una specifica campagna di comunicazione sul nuovo sistema, attraverso l’invio di una lettera a tutte le utenze, l’affissione di locandine presso i condomini e gli esercizi commerciali” aggiunge l’Assessore Anna Vincenzoni. “Abbiamo anche valutato positivamente la possibilità di utilizzare dei cittadini volontari – in affiancamento al personale AMA -per garantire la capillarità dell’informazione nel rione e, soprattutto nei primi mesi di sperimentazione, anche un maggiore controllo dei comportamenti scorretti, che saranno sanzionati dagli accertatori.”

Articoli simili

0 665

NESSUN COMMENTO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.