17 Ottobre, 2019
Cultura

10 ottobre – All’evento promosso dall’associazione culturale Lumen Gentium con gli studenti del Liceo Talete in occasione della giornata mondiale della salute mentale. Quest’anno la giornata è dedicata alla prevenzione del suicidio. 800.000 persone ogni anno perdono la vita in questo modo e il suicidio è la prima causa di morte tra i giovani tra i 15 e i 29 anni. Per questo l’incontro con questi giovani è prezioso. Le politiche di prevenzione sono inevitabilmente di carattere nazionale ma anche un’amministratrice locale come la sottoscritta può fare qualcosa. È con questo spirito che mi sono confrontata con le ragazze e i ragazzi spiegando loro che la cosa che più cerco di portare avanti è la costruzione di comunità, con luoghi e occasioni di socialità in particolare per i più giovani. Abbattere barriere. Come proviamo a fare con il banco al mercato Vittoria gestito da pazienti con disagio mentale grazie all’Associazione Attiva-mente o con i nostri centri giovani dove è possibile incontrarsi di persona, magari per utilizzare le tecnologie insieme, fare musica e teatro.
Costruire reti, comunità, sentirsi parte di un progetto che metta al centro la relazione umana.
Questa la migliore prevenzione in capo alla politica a ogni livello.

 

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Donnerstag, 10. Oktober 2019

FESTIVAL DEI CORI

5 ottobre – Una serata di musica emozionante, davvero. Nella bellissima cornice della sala Alessandrina nel Complesso Monumentale del Santo Spirito in Sassia, abbiamo accolto i ragazzi di Samotracia, grazie al patto di amicizia e scambio culturale stretto tra l’Isola greca e il primo municipio. Un percorso lungo, iniziato tre anni fa e che ha condotto una classe del liceo Tasso in Grecia ed ora i ragazzi di Samotracia a Roma, seguendo il fil rouge del viaggio di Enea nel Mediterraneo, dalla Grecia all’Italia. Due cori a confronto, due culture che si comprendono pur parlando lingue diverse: il Coro del liceo di Samotracia e il Coro che Non C’è, composto da ragazzi di vari licei romani. È nata così la prima edizione del Festival dei Cori! Noi crediamo profondamente nell’Europa unita e oggi abbiamo ripercorso, attraverso la musica, una delle radici comuni che ci appartengono. Un grazie particolare alla Comunità Ellenica, che ha voluto sostenere con forza questo progetto, e a tutti coloro che hanno contribuito a rendere vivo questo bellissimo patto di amicizia!

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Samstag, 5. Oktober 2019

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Samstag, 5. Oktober 2019

 

 

2 ottobre – All’Asiatica film festival prospettive e sguardi si incontrano! Ierii al Wegil abbiamo inaugurato 10 giorni di colori, musiche e immagini di un mondo che esercita una grande fascino, da sempre, sull’immaginario di tutti noi, l’Oriente. In questi anni di governo del municipio abbiamo voluto costruire un territorio inclusivo, solidale, aperto al mondo: sono felice che sia proprio il nostro territorio ad ospitare questo festival che parla di intercultura, di solidarietà, di curiosità verso l’altro.

IL PRIMO MUNICIPIO RILANCIA LE TRADIZIONI ROMANE

25 luglio – Le feste rionali tradizionali, soprattutto quelle di carattere religioso, ma non solo, hanno sempre avuto un grande posto nel cuore dei romani.
Talmente numerose da succedersi, in alcuni periodi dell’anno, quasi senza soluzione di continuità, tanto da far dire al Belli che l’anno trascorreva a Roma “tra Purcinella e Iddio senza divario”, dal momento che qualsiasi ricorrenza, liturgica o profana, rappresentava un motivo sufficiente per scendere in strada a fare baldoria, in tutta la città o in un solo rione.
Queste usanze sono andate affievolendosi e, con il trascorrere del tempo, molte delle feste più note stavano trascinandosi stancamente oppure rischiando di scomparire del tutto.
Con l’intento di recuperare lo spirito tradizionale e promuovere la rinascita delle feste rionali, il Consiglio del I Municipio, con una delibera approvata a marzo del 2018, ha provveduto a Individuare quelle di maggiore interesse nei diversi rioni e quartieri: la Festa de’ Noantri a Trastevere, la Festa di San Giuseppe al Trionfale, quella di San Giovanni, la Festa di Santa Maria Liberatrice a Testaccio e l’Ottobrata Monticiana.
Su queste ricorrenze il Municipio ha scelto di concentrare la propria azione amministrativa,
attraverso l’emanazione di appositi bandi pubblici per la loro organizzazione, valorizzando gli aspetti culturali, religiosi e tradizionali delle varie feste attraverso programmazione di attività diversificate e a basso impatto quali: teatro, musica, poesia, cinema, sport e libri, arti visive, riscoperta e valorizzazione di antiche tradizioni e antichi mestieri, usi popolari con il coinvolgimento degli anziani, dei bambini, delle famiglie del quartiere, facendo in modo di garantire un’equa ripartizione delle risorse finanziarie disponibili tra le varie iniziative.

LA FESTA DE NOANTRI

Il mese di Luglio, per il Rione Trastevere, è un periodo importante. Una festa, in particolare, scandisce le giornate e rinsalda l’identità culturale e religiosa:la festa de’ Noantri. “Noi altri”, ovvero gli abitanti di Trastevere, in opposizione a “voi altri”, ovvero gli altri abitanti di Roma.
L’apice si raggiunge con la processione della Madonna del Carmine di Trastevere, statua lignea databile tra il XVIII e il XIX secolo, che viene portata in corteo su una macchina processionale, ultimo esempio a Roma di macchina a spalla.
La processione, la conservazione dell’identità culturale e religiosa del Rione, la diffusione della memoria, delle tradizioni e delle consuetudini, la tutela e la promozione del patrimonio degli abiti e degli oggetti donati alla Beata Vergine del Carmelo sono gelosamente tenuti, mantenuti e tramandati dalla Venerabile Arciconfraternita del SS.mo Sacramento e Maria SS.ma del Carmine di Trastevere, una delle confraternite più antiche di Roma, nata nel 1543.
E proprio gli abiti che “vestono” la Madonna de’ Noantri, donati nel tempo da devoti del popolo, principi e, nell’ultimo periodo, da famosi stilisti, rappresentano un unicum per materiali utilizzati e per la splendida fattura di alta sartoria. Quest’anno sarà lo stilista romano Luigi Barbone a donare l’abito per la processione di sabato 20.

LA FESTA LAICA

Da venerdì 26 luglio non avrete scuse per non uscire di casa la sera!  Parte alle 18 da Piazza san Giovanni della Malva il programma di iniziative per la Festa de’ Noantri del Primo Municipio, organizzate da Il Ventriloco – Trastevere.
Fino a domenica, torneremo a giocare per strada e nelle piazze e ci faremo incantare da artisti di strada, comici, scrittori e musicisti. Una festa diffusa dove incontrarsi e ritrovarsi.

Questo il programma completo

*Venerdì 26 luglio 2019*
Piazza di S. Giovanni della Malva
18:00 – GRAN PARATA DEL BANDITORE
Gran parata della Titubanda e del duo comico Chien Barbu Mal Rasé che accompagnano il ritorno del Banditore del Rione, la cui voce sarà nuovamente affidata al grande Costantino Pucci.
La parata seguirà un itinerario che toccherà queste cinque piazze: piazza di S. Giovanni della Malva, piazza Sant’Egidio, piazza di Santa Maria in Trastevere, piazza San Calisto e largo San Giovanni de Matha.
20:30 – Largo San Giovanni de Matha
MOSTRA FOTOGRAFICA
Mostra fotografica a cura di Giovanni Mura dei momenti più significativi delle passate processioni dei Confratelli della Madonna del Carmine a Largo de Matha.

*Sabato 27 luglio 2019*
Piazza di Santa Maria in Trastevere
18:00 – CORSA DEI CAMERIERI • Terza riedizione
19:00 – OLIMPIADI DE NOANTRI • Seconda edizione
Giochi previsti: Cocomerata senza mani, Quiz con disturbatori, Testa a spugna, Malì Malò, Guglielmo Tell con super liquidator, Corsa coi sacchi, Corsa con secchio d’acqua, Corsa delle patate senza mani.
Le Olimpiadi avranno due conduttori d’eccezione: il duo comico Chien Barbu Mal Rasé, composto da Daniele Spadaro e Emanuele Avallone, che animeranno l’intera giornata commentando le gare e i giochi.
20:30 – LE 12 FATICHE DI TRASTEVERE • Prima edizione
Una serie di prove che le squadre dovranno superare andando in giro per il rione. Le prove dovranno essere riprese e i video dovranno essere mandati ai giudici che le verificheranno in diretta.
21:00 – TANGO 109
Lo spettacolo di India Baretto che si esibirà in una performance di acrobatica aerea e di fuoco.

*Domenica 28 luglio 2019*
Piazza di S. Giovanni della Malva
CONCERTONE DE NOANTRI
18:00 – Street Jazz Dreams,Trio di Mauro Verrone.
Con Christian Antinozzi Alessio Santoni e Mauro Verrone.
19:00 – “Tutte le strade portano ar core”
Un viaggio in musica e poesia che parte dalle case popolari per arrivare al cuore della città. Con le canzoni di Emilio Stella e le poesie de Er Pinto interpretate dal grande Ariele Vincenti.
20:30 – Funkallisto
La storica band trasteverina si esibirà in un concerto di chiusura per il suo quartiere e la Festa de Noantri.

 

18 luglio –

Invasione di colori e immagini in piazza San Cosimato. Le pareti del mercato rionale si sono riempite di fiori, animali e paesaggi, grazie all’iniziativa dei ragazzi del Cinema America che, insieme a Lorenzo Terranera e ai giovani creativi dell’Officina B5 scuola di Illustrazione, hanno dato nuova vita alla piazza, che nell’ultimo periodo si era riempita di scritte.

Un lavoro durato circa 2 settimane, una iniziativa che rappresenta in modo perfetto il modo di vivere e amare San Cosimato di questi giovani talenti, ai quali vanno i nostri ringraziamenti.

Rigenerare il territorio è anche questo, usare l’arte e la fantasia per renderlo più bello!

#primomunicipio

17 luglio – Un vero privilegio aver conosciuto Andrea Camilleri, maestro di parole e di storie.

Lo voglio ricordare con questa immagine, scattata durante i festeggiamenti che il Municipio I e la Rai avevano organizzato per i suoi novant’anni. Se ne va un grande autore, che ha dedicato la sua vita alla cultura, tra radio, scrittura e televisione. Un uomo che ha portato un po’ di Sicilia, il dialetto e gli arancini, il gusto del sole e il sale del mare, in ognuno di noi. E che ha saputo raccontare l’Italia con poesia e intelligenza,con il suo spirito tagliente e acuto, lettore di anime e sapiente maestro di narrazioni. Un abitante del nostro bellissimo territorio, che abitava in via Asiago accanto agli studi di registrazione Rai che tante volte avevano accolto le sue parole, le sue riflessioni, le sue acute analisi dell’Italia di oggi. Un uomo che pur non vedendo piu’ e’ riuscito a lasciarci uno sguardo indelebile e acuto, e che si e’ sempre schierato coraggiosamente, fino alla fine, in difesa dei diritti civili e umani.

16 luglio – Questo pomeriggio ha partecipato alla Santa Messa per la Madonna del Carmine, celebrata dal vescovo Guerino Di Tora nella stupenda Chiesa di Sant’Agata, nel cuore di Trastevere. Con grande emozione ho ricevuto la nomina a Consorella Onoraria della Venerabile Confraternita della Madonna del Carmine, per me un grande onore.

Ringrazio di cuore i confratelli e il Governatore Pietro Solfizi per avermi accolta nella loro comunità.

 

9 luglio – Questa mattina Conferenza stampa della Casa Internazionale delle Donne.

Dopo 6 mesi ancora nessuna risposta da parte dell’amministrazione. Una situazione di precarietà che non impedisce alla Casa di essere aperta e attiva. E lo sarà per tutta l’estate. La battaglia della Casa deve continuare non solo per le donne ma anche perché pone in città il tema degli spazi. Le soluzioni amministrative, se c’è la volontà politica, si trovano. Un esempio è la Casa delle Donne del Mediterraneo di Bari con cui da alcuni mesi abbiamo stretto un gemellaggio anche partendo da queste due nostre realtà. #primomunicipio  #donne   #nonunadimeno  #noiandiamoavanti

#lacasasiamotutte

 

 

5 luglio – Dopo la riqualificazione operata da Primo Municipio, il nuovo Giardino di Vicolo del Cedro, – nel cuore antico di Trastevere – ospita a partire dal 27 giugno, ogni giovedì alle 19.15 per quattro settimane, i concerti della mini rassegna musicale “Musica ritrovata al Giardino che non c’era”, organizzata dal Municipio in collaborazione con le Associazioni “Interno Musica” e “Vivere Trastevere”.

Giovedì 27 giugno si è esibito il Trio di Roberto De Carolis con una rivisitazione di grandi brani del jazz e della musica pop, soul e funky. Gioved’ 4 luglio è stato il turno del complesso bandistico “Arturo Toscanini” di Settecamini con un rutilante repertorio di marce.

Giovedì 11 luglio sarà il turno dei grandi successi del jazz proposti dal pianista Raf Ferrari in trio con Andrea Colella al contrabbasso e Vito Stano al violoncello.

Conclude la rassegna giovedì 18 luglio la Malancia Orchestra di Massimo Ombres con un repertorio di musica folk.

L’esempio perfetto di quello che intendiamo quando parliamo di cura condivisa dei beni comuni tra amministratori e cittadini. Il modo migliore per valorizzare quello che fino a qualche mese fa era un “non luogo” e che ora, grazie al lavoro di tutti, è diventato un bellissimo giardino nel cuore di Trastevere.

 

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Donnerstag, 27. Juni 2019