22 Agosto, 2019
In primo piano

 

18 luglio –

Invasione di colori e immagini in piazza San Cosimato. Le pareti del mercato rionale si sono riempite di fiori, animali e paesaggi, grazie all’iniziativa dei ragazzi del Cinema America che, insieme a Lorenzo Terranera e ai giovani creativi dell’Officina B5 scuola di Illustrazione, hanno dato nuova vita alla piazza, che nell’ultimo periodo si era riempita di scritte.

Un lavoro durato circa 2 settimane, una iniziativa che rappresenta in modo perfetto il modo di vivere e amare San Cosimato di questi giovani talenti, ai quali vanno i nostri ringraziamenti.

Rigenerare il territorio è anche questo, usare l’arte e la fantasia per renderlo più bello!

#primomunicipio

17 luglio – Continua il lavoro di riqualificazione del Parco Giochi di Via Sabotino, con la posa del nuovo manto in erba sintetica dei campo di calcetto. Alcuni dei nuovi giochi sono già stati installati, altri arriveranno presto grazie agli sponsor del quartiere.

Rinnovo i miei ringraziamenti all:Associazione Amici di Via Plava, che insieme a noi si occupa in modo costante di questa area così preziosa.

 

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Mittwoch, 17. Juli 2019

 

17 luglio – Un vero privilegio aver conosciuto Andrea Camilleri, maestro di parole e di storie.

Lo voglio ricordare con questa immagine, scattata durante i festeggiamenti che il Municipio I e la Rai avevano organizzato per i suoi novant’anni. Se ne va un grande autore, che ha dedicato la sua vita alla cultura, tra radio, scrittura e televisione. Un uomo che ha portato un po’ di Sicilia, il dialetto e gli arancini, il gusto del sole e il sale del mare, in ognuno di noi. E che ha saputo raccontare l’Italia con poesia e intelligenza,con il suo spirito tagliente e acuto, lettore di anime e sapiente maestro di narrazioni. Un abitante del nostro bellissimo territorio, che abitava in via Asiago accanto agli studi di registrazione Rai che tante volte avevano accolto le sue parole, le sue riflessioni, le sue acute analisi dell’Italia di oggi. Un uomo che pur non vedendo piu’ e’ riuscito a lasciarci uno sguardo indelebile e acuto, e che si e’ sempre schierato coraggiosamente, fino alla fine, in difesa dei diritti civili e umani.

16 luglio – Questo pomeriggio ha partecipato alla Santa Messa per la Madonna del Carmine, celebrata dal vescovo Guerino Di Tora nella stupenda Chiesa di Sant’Agata, nel cuore di Trastevere. Con grande emozione ho ricevuto la nomina a Consorella Onoraria della Venerabile Confraternita della Madonna del Carmine, per me un grande onore.

Ringrazio di cuore i confratelli e il Governatore Pietro Solfizi per avermi accolta nella loro comunità.

 

15 luglio – Si avvia verso la sua triste e scontata conclusione lo sgombero della ex scuola “Don Calabria” di Via Cardinal Capranica a Primavalle, iniziato ieri sera con lo schieramento di una grande quantità di uomini e mezzi delle forze dell’ordine.
La sensazione che provo è quella di rivivere il brutto momento trascorso due anni fa, sempre in estate, dopo il violento sgombero del palazzo occupato di Via Curtatone, con centinaia di persone buttate in strada da un momento all’altro senza nessuna alternativa.
Anche questa volta, pur volendo credere agli annunci del Campidoglio, che dice che a circa 200 persone è stata offerta ospitalità in case famiglia e centri di accoglienza, cercando di non dividere nuclei familiari, da oggi ci saranno altre cento e più persone trasformate in fantasmi che si aggirano per la città, senza più diritti e senza un luogo dove poter stare.
Non sopporto questa idea muscolare del concetto di legalità, usato solo per distrarre l’attenzione dai problemi che sta attraversando il Ministro degli Interni.
Non mi piace l’atteggiamento acquiescente della Sindaca, che dopo aver detto solo pochi giorni fa che lo sgombero avrebbe dovuto attendere che fossero predisposte soluzioni per gli occupanti, oggi si piega alla forzatura voluta da Salvini.
Non mi piace che un problema sociale come quello dell’emergenza abitativa, che solo a Roma riguarda migliaia di persone, venga affrontato come una questione di ordine pubblico da un Governo che diceva di aver abolito la povertà,mentre invece si accanisce sui poveri.
Tutto questo lo trovo insopportabile. Le soluzioni alternative ci sono, le abbiamo sperimentate con successo per lo sgombero di Carlo Felice. Oggi assistiamo ad un drammatico passo indietro.

12 luglio – stamattina si sono compiute le operazioni formali per la consegna al Municipio I dell’area verde di Via Guglielmo Pepe all’Esquilino da parte della Sovrintendenza capitolina, dopo un intervento di pulizia e sfalcio dell’erba da parte del Servizio Giardini.

“Siamo molto soddisfatte di questo risultato, che arriva oggi dopo due anni dalla nostra richiesta” hanno commentato la Presidente Sabrina Alfonsi e l’Assessora all’Ambiente del Primo Municipio, Anna Vincenzoni, presenti alla consegna. “Si tratta di un passaggio assai significativo, perché per la prima volta un’area di pregio di oltre 2.500 mq, con al suo interno importanti testimonianze archeologiche, va sotto la gestione diretta di un Municipio.

Un’operazione molto attesa anche dai comitati dei cittadini, con i quali abbiamo attivato da subito una stretta collaborazione che continuerà nei prossimi mesi, perché si tratta di un’area situata in un contesto urbano destinato a subire grandi trasformazioni nel prossimo futuro, anche grazie alle ricadute del grande progetto di riqualificazione della sede del Poligrafico dello Stato, che si trova a poche decine di metri di distanza.

Ora il passo successivo  – concludono Alfonsi e Vincenzoni – è quello di procedere a una riqualificazione dell’intera area attraverso interventi di qualità, grazie a una gara per la progettazione del giardino che abbiamo pubblicato proprio in questi giorni.

10 luglio – (DIRE) Questa mattina, nella sede della presidenza del Municipio Roma I Centro, e’ stato firmato un protocollo tra il Municipio e Ordine Architetti Roma e provincia in cui il Municipio si impegna a privilegiare lo strumento del concorso di progettazione nell’ambito delle opere pubbliche. “Come ente di prossimita’- spiegano la presidente del Municipio, Sabrina Alfonsi, e il consigliere Roberto Morziello – vogliamo puntare su interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana di qualita’ e che offrano al nostro territorio una visione d’insieme e percorsi partecipativi. Per fare questo abbiamo chiaro come l’apporto e la collaborazione dei professionisti del settore, da sempre in prima fila per incentivare lo strumento dei concorsi quale strumento principe per garantire la qualita’ architettonica, sia fondamentale. A tal fine- aggiungono Alfonsi e Morziello- abbiamo gia’ richiesto i fondi necessari in assestamento di bilancio per iniziare gia’ dall’autunno a sperimentare questa collaborazione a partire da uno studio di rigenerazione urbana del borghetto di Via Caselli a Testaccio”. “Continua l’impegno dell’Ordine degli Architetti di Roma per supportare le amministrazioni che vogliono fare ricorso all’uso dei concorsi di progettazione- afferma Flavio Mangione, presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia- Questo il senso della firma di questa mattina con il Primo Municipio, con cui si intende dare vita a un concorso di progettazione entro l’anno per l’area di via Paolo Caselli per un intervento di ricucitura urbana in un distretto assolutamente nevralgico nel territorio del Municipio, tra il quartiere Testaccio e l’area archeologica della Piramide Cestia”. Per l’Oar erano presenti, oltre al presidente Mangione, Andrea Iacovelli e Mattia Daro’.

9 luglio – Confronto con i nostri compagni al Circolo Pd Trionfale, per rispondere alle tante domande, dubbi e perplessità sul governo della città e del Municipio, per raccontare le cose fatte e le tante cose ancora da fare.. Un’ottimo esercizio di democrazia, dove l’informazione diretta fornita dagli Assessori e dai Consiglieri integra la conoscenza dei problemi e contribuisce a sgomberare il campo da molti equivoci generati da una comunicazione via social assolutamente fuori controllo, che genera false notizie e tanta confusione.