16 Gennaio, 2021
In Evidenza
Featured posts

17 dicembre – Cinque persone senza dimora, che dormono vicino alla Chiesa Nuova in pieno Centro Storico, attraverso il Progetto di re-inserimento sociale promosso da Padre Vittorio Bruscella in collaborazione con il Municipio e grazie al finanziamento dell’Elemosiniere del Papa, che fornisce loro una base economia fissa su cui possono contare, lavorano da alcuni giorni per la cura dei beni comuni, occupandosi di tenere pulito il giardino di piazza Cairoli e altri luoghi indicati dal Municipio. Il servizio del TGR Lazio che racconta la loro storia è stato girato sulla passeggiata del Gianicolo, mentre i cinque ragazzi stavano raccogliendo le foglie che poi AMA raccoglie e porta a smaltmento.

Con il Patto di Comunità offriamo opportunità ed un progetto di vita a chi in questo momento è in grande difficoltà.

 

“Il nostro Patto di comunità si allarga e coinvolge sempre nuove realtà. Grazie al lavoro di ricucitura delle tante realtà solidaristiche del territorio che stiamo portando avanti, il progetto portato avanti da Padre Vittorio Bruscella e i missionari clarettiani della comunità di via dei Banchi Vecchi, da questa mattina arricchirà la rete del nostro Patto di comunità”.
Lo dichiarano in una nota Sabrina Alfonsi, Emiliano Monteverde e Anna Vincenzoni, rispettivamente presidente, assessore alle Politiche sociali e assessora all’Ambiente del Municipio Roma I Centro. “Cinque persone senza dimora che grazie allo splendido lavoro fatto da Padre Bruscella prevede anche l’accordo con l’elemosineria pontificia nella persona di Don Konrad Krajewski, saranno impiegate nella cura dei tre giardini municipali di Piazza Cairoli, piazza Belli e piazza Trilussa, ricevendo un rimborso pari a 7 euro l’ora per il lavoro svolto. Il rimborso è però solo una piccola parte del progetto. L’aspetto più importante è quello legato all’affermazione di diritti e doveri reciproci. Avere un orario preciso da rispettare, un luogo da curare, un compito da svolgere, è il primo passo per permettere a queste persone di reintegrarsi e sentirsi parte della nostra comunità e a essere riconosciuti tali – spiegano -. Questo progetto si inserisce inoltre in un percorso per la tutela dei beni comuni e che nel caso del giardino di piazza Cairoli avevamo già iniziato con il progetto di verde condiviso stipulato con l’associazione Guglielmo Huffer”.
“Il progetto – aggiunge Padre Vittorio Bruscella – è nato sui gradini di piazza della Chiesa Nuova dove queste persone erano solite stazionare. Un rapporto nato dalla faticosa e avvincente sfida della conoscenza e fiducia reciproca. Da lì è nata l’idea di reagire all’idea di una vita buttata su una scalinata. Il progetto prevede una grande valorizzazione di queste persone, fortemente motivate avendo dimostrato con fatti concreti, in questi mesi, di voler davvero mettersi in gioco”.

ALFONSI: UN SEGNO DI SPERANZA

15 dicembre – Sedici abeti natalizi addobbati a festa nei vari rioni del centro di Roma. E’ l’iniziativa lanciata stamani dal I Municipio che, alla presenza della presidente Sabrina Alfonsi, ha posizionato il primo albero nel cuore di Borgo Pio.

“Con questi alberi- ha spiegato proprio Alfonsi- vogliamo dare un segno di speranza alla popolazione all’arrivo del nuovo anno, che speriamo sia completamente diverso da quello che abbiamo passato, pensando un po’ al futuro. Ne posizioneremo 16 su tutto il territorio del I Municipio: oggi siamo a Borgo ma ci saranno a piazza del Teatro di Pompeo, a piazza della Malva, a largo Gaetana Agnesi. Ne metteremo a Testaccio e all’Esquilino. E poi ancora a Carlo Felice, a piazza Cairoli e in altri luoghi ancora”. “Questi- ha chiarito Alfonsi- sono alberi veri, che verranno ripiantati quando lasceranno le nostre strade, e sono alberi ‘plastic free’, addobbati solo con elementi naturali. Anche le luci sono delle piccole lampadine collegate tra loro con il rame, senza plastica. Questo e’ un segno di come ci dovremo comportare dopo la pandemia. Ci teniamo molto, veniteli a vedere: queste decorazioni, secondo me, sono veramente quanto di piu’ bello ci possa essere nel centro storico della piu’ bella citta’ d’arte del mondo”. Gli alberi, nello specifico, saranno posizionati: a Borgo Pio, in via Pomponazzi, nei giardini di piazza Cairoli, a piazza Pasquino, a piazza del Teatro di Pompeo, a piazza Borghese, a largo Gaetana Agnesi, in piazza Madonna dei Monti, nell’area cani Carlo felice, in piazza Pepe e al Celio a San Clemente. Ed ancora: a Trastevere in piazza Mastai, piazza della Malva e piazza San Cosimato. A San Saba in largo Chiarini e a Testaccio nel giardino Pertica. Gli abeti, una volta concluso il periodo natalizio, saranno poi ripiantumati nel parco di Monte Mario.

11 dicembre – Stiamo andando avanti con i lavori di riqualificazione nei nostri mercati, dando priorità agli interventi di messa a norma e in sicurezza degli impianti! Dopo piazza dell’Unità, oggi sono terminati i lavori nel mercato di via Baccina a Monti, proseguono a Esquilino e a Sabotino. Continua il nostro impegno per la salvaguardia e la rivitalizzazione dei Mercati Rionali, per la sostenibilità ambientale, per la scelta dei prodotti del territorio, a km zero, di stagione e di prossimità.

Utilizzando i fondi a disposizione sul Piano Investimenti per il triennio 2018/2020, circa 1,2 milioni di euro, il Municipio Roma I Centro ha avviato le procedure per l’adeguamento a norma e la messa in sicurezza di quattro mercati rionali presenti nel suo territorio. Via Baccina a Monti, il Mercato Esquilino, il Mercato Vittoria a Via Montesanto e il Mercato Prati in Piazza dell’Unità.

Dopo una gara di progettazione affidata a professionisti esterni, sono state espletate le procedure per l’affidamento degli appalti.

Le sedi dei mercati sono interessate da interventi riguardanti l’adeguamento alla normativa antincendio, mediante la realizzazione di compartimentazioni REI e di impianti di rilevazione dei fumi, l’adeguamento degli impianti elettrici e idrici, la messa in sicurezza degli accessi con interventi di abbattimento delle barriere architettoniche laddove necessari, l’adeguamento dei servizi igienici.

ABORTO. ALFONSI-LEONORI-DEL BELLO: RIMUOVERE MANIFESTI SU PILLOLA RU486
Roma, 7 dic. – “Questa mattina Roma si e’ svegliata costellata di giganteschi manifesti che ritraevano una ragazza vestita di bianco, svenuta o addirittura morta, con accanto una mela appena morsa, come quella di Eva, avvelenata. Il testo recita: Prenderesti mai del veleno? Stop alla pillola abortiva ru486, e sotto ancora l’hashtag #dallapartedelledonne. Riteniamo che questi manifesti siano fortemente lesivi della dignita’ e della libera scelta delle donne sul proprio corpo e che compromettano l’autodeterminazione che invece come donne vogliamo affermare. Questa campagna e’ inaccettabile per il messaggio che manda, con un hashtag ingannevole (#dallapartedelledonne) non coerente con il contenuto, teso a colpevolizzare il diritto di scegliere se e come interrompere una gravidanza, sancito dalla legge 194. Con un’immagine una donna esanime, il veleno, il peccato originale di voler decidere del proprio corpo ancora piu’ violenta. Lo strumento per porre un freno a questa ignobile campagna lo conosce anche Lei, Sindaca, e’ l’art. 12 bis del Regolamento comunale recante le norme in materia di esposizione della pubblicita’ e di pubbliche affissioni, approvato dall’Assemblea Capitolina con Deliberazione n. 50/2014. Le chiediamo di schierarsi davvero dalla parte delle donne e di intervenire, applicando la norma per rimuovere questi ignobili manifesti dalle strade della nostra citta’, che non vogliamo veder precipitare in un oscurantismo medievale in cui le donne non hanno diritti. É il momento di agire”. Cosi’ in una nota congiunta Sabrina Alfonsi, Francesca Del Bello, Marta Leonori.

7 dicembre – E’ scomparsa a 95 anni Lidia Menapace, la partigiiana “Bruna”. Un pezzo della nostra storia collettiva che se ne va, portato via dal Covid 19, dopo una vita intera trascorsa a lottare per i diritti di tutte e tutti. Ciao Lidia, meravigliosa donna femminista e resistente. Ci mancherà la tua voce libera.

 

LA REPUBBLICA.IT

 

DAL MUNICIPIO I ‘PROGETTO LAURA’ PER IL SOSTEGNO ALLE PERSONE CON ALZHEIMER.

6 dicembre – E’ partita, all’interno del Patto di Comunita’ lanciato dal Primo Municipio, al quale hanno gia’ aderito piu’ di 100 organizzazioni, la collaborazione tra Municipio I e Associazione Alzheimer Uniti Roma con l’avvio del “Progetto Laura”, che ha lo scopo di garantire supporto a 15 famiglie con persone affette da Alzheimer o altre forme di demenza in modo da evitarne l’istituzionalizzazione. Il Progetto consiste nell’offrire un assegno di sostegno di 700 euro mensili alle famiglie con i requisiti richiesti, individuate di concerto tra Associazione e Servizi Sociali municipali, utilizzando i fondi ricevuti in donazione a tal fine dall’Associazione Alzheimer Uniti Roma, messi a disposizione per la realizzazione del progetto, che porta il nome della donatrice. In tal modo, soprattutto in un periodo in cui, a causa della diffusione del Covid, i centri Alzheimer e altri presidi dedicati sono stati chiusi , si va incontro al cresciuto disagio di queste famiglie, e sara’ possibile che le persone affette da demenza e i loro caregiver abbiano una maggiore assistenza, conforto e ristoro, rimanendo nel proprio domicilio. E’ una bellissima collaborazione e un’ottima soluzione per tali persone che soffrono ancora molto la chiusura in casa e la mancanza di relazioni, che e’ in grado di offrire momenti di sollievo anche ai loro familiari. La rete del patto di comunita’ ha dato un contributo importante e significativo per fornire risposte immediate a queste famiglie” dichiarano la Presidente Sabrina Alfonsi e l’Assessore alle Politiche Sociali del Municipio I, Emiliano Monteverde. La Presidente di Alzheimer Uniti Roma, la geriatra Luisa Bartorelli a sua volta afferma: “Il nostro progetto ha l’obiettivo dichiarato di contribuire a mantenere nel proprio domicilio la persona con Alzheimer, nella convinzione che la propria casa sia il luogo privilegiato per le cure. Ringraziamo quindi la famiglia della donatrice e le autorita’ del I Municipio, che ci hanno consentito di portare in porto questa nostra bella e gratuita iniziativa di solidarietà”.

A seguito dell’accordo stipulato tra Regione Lazio e associazione di categoria delle Farmacie Convenzionate, approvato con Determinazione n. G13092 del 6/11/2020, è possibile recarsi presso le Farmacie che hanno aderito per effettuare i test sierologici o i test antigienici per la rilevazione della presenza del virus del Coronavirus.

Prezzi massimi richiesti:
€. 20,00 per il test sierolgico
€. 22,00 per il test antigenico

Elenco delle Farmacie in cui è possibile fare i test nel territorio del Municipio I.

ANTICA FARMACIA REALE – VIA DEL GAMBERO 13-A
FARMA ACQUISITION SRL – VIA CIPRO 42 / 44
FARMACIA BISOZZI – CIRCONVALLAZIONE TRIONFALE, 57
FARMACIA CELIMONTANA – VIA CELIMONTANA, 9/A
FARMACIA DEI QUIRITI – PIAZZA DEI QUIRITI, 1
FARMACIA ERCOLANI – PIAZZALE CLODIO, 54
FARMACIA MAGNANIMI – VIA MARIANNA DIONIGI, 33
FARMACIA NICCOLINI – VIALE ANGELICO 86
FARMACIA PAVESE – VIA CICERONE, 30
FARMACIA PIRAM – VIA NAZIONALE 228
FARMACIA S.CHIARA – VIA PIEMONTE 95
FARMACIA SCIPIONI – VIA DEGLI SCIPIONI 59
FARMACIA STRAMPELLI SAS – VIA S. CROCE IN GERUSALEMME 22/A
FARMACIA GRIECO – PIAZZA DEL VIMINALE 23
FARMACIA LONGO – PIAZZA VITTORIO EMANUELE 46
FARMACIA LUCCHETTI – VIA DEL CORSO 242
FARMACIA MARCHETTI – VIA SIMONE DE SAINT BON, 91
FARMACIA MERULANA – VIA MERULANA 185
FARMACIA MOSTACCI – VIALE AVENTINO 78 C
FARMACIA PUCCI – VIA DELLO STATUTO 35
FARMACIA RELLECATI – PIAZZA S MARIA IN TRASTEVERE 7
FARMACIA FABIO MASSIMO – VIA FABIO MASSIMO,78

L’elenco completo delle Farmacie di Roma in cui è possibile effettuare i test è disponibile sul sito
WWW.SALUTELAZIO.IT

 

25 novembre – Oggi si celebra la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, un giorno diverso da tutti gli altri. I dati delle violenze domestiche e dei femminicidi sono implacabili e il lockdown ha contribuito ad esacerbare situazioni già critiche. Dobbiamo agire ed essere promotrici di un vero cambiamento culturale, nella nostra Italia. Io penso che attraverso le armi pacifiche dell’istruzione, della cultura, della conoscenza questo traguardo lo raggiungeremo, educando i nostri ragazzi e le nostre ragazze a percepire l’altro in termini di parità.
Questa mattina consegneremo il libro Notebook sulla Violenza, frutto del progetto in collaborazione con BeFree da noi finanziato ad alcune delle scuole con cui abbiamo lavorato in questi anni.
Gli altri appuntamenti della giornata:
Alle 16 verrà inaugurata una panchina rossa al parco di Carlo Felice, realizzata insieme all’associazione Cani Felici.
Alle 18.00 invece da Palazzo velli consegneremo il premio Rewriters a Bebe Vio, per aver contribuito a cambiare in modo positivo l’immaginario contemporaneo.
Giovedì 26 alle 18.30 presenteremo online il libro frutto del nostro progetto, in diretta su questa pagina!
Sabato 28 alle 15 inaugureremo una panchina rossa al giardino Pertica a Testaccio realizzata insieme all’associazione Differenza Lesbica.
Un appuntamento rimandato: la posa della targa dedicata alle mogli dei carabinieri che lottarono per la Resistenza. Avremo dovuto inaugurarla oggi in piazza Risorgimento ma lo faremo a dicembre!

Più che ipotizzare commissariamenti, la Sindaca in questi anni avrebbe dovuto svolgere il suo ruolo consegnando, alle cittadine e ai cittadini, un visione di città. Cosa mai accaduta. Rispetto al tema delle bancarelle il nostro territorio è saturo e si sarebbero dovute trovare nuove collocazioni in altre aree della città. Malgrado queste mancanze le alternative le abbiamo trovate e dove non l’abbiamo fatto è perché mancano ancora i pareri del Campidoglio. Se davvero si vuole risolvere il problema nei prossimi giorni avremo modo di farlo insieme. #primomunicipio #roma #commercio

20 novembre – Abbiamo parlato di Biblioteche che nascono, donate dai quartieri; di spazi pubblici da rigenerare, di ambiente e sanità. Abbiamo parlato di energie rinnovabili e di gestione della pandemia, di volontariato e di come aiutare chi ci è vicino. Questo è il Consiglio delle Bambine e dei Bambini, delle Ragazze e dei Ragazzi del Municipio Roma I Centro, che si è riunito oggi in seduta straordinaria in occasione della Giornata Mondiale dell’infanzia. Un’ospite di eccezione, Yuliya Amosava, nominata lo scorso maggio Alfiere della Repubblica dal Presidente Sergio Mattarella. Benvenuti ai nuovi eletti ed elette e buon lavoro! #solocosebelle #noiandiamoavanti #primomunicipio