25 Febbraio, 2021
In Evidenza
Featured posts

Continua l’azione di decoro urbano coordinata dal Municipio Roma I Centro con Ama decoro, PICS Corpo Speciale di Polizia Locale e Acea.
Questa mattina, con inizio all’alba, sono stati rimossi i chioschetti abusivi già rivenditori dei biglietti delle lotterie che erano stati posizionati in Via Nazionale, Piazza San Marcello, Via delle Terme di Diocleziano e Via Cola di Rienzo.

IMG_0141IMG_0159

Un “giardino barocco” a Via Giulia sopra il parcheggio interrato. Oggi in Municipio un incontro importante, con un gruppo di progettisti di altissima professionalità ed esperienza e le Sovrintendenze, che rappresenta un metodo di lavoro che ritengo fondamentale per governare Roma. La condivisione con tutti i soggetti interessati, fin dalla fase preliminare, sulle linee guida per la progettazione scaturite dal processo di partecipazione con i cittadini promosso dal Municipio, rappresenta una garanzia per la qualità dell’intervento che sarà realizzato.

vai al sito

E’ on line il sito web dell’UOSPE, l’Ufficio Operativo Speciale per la Partecipazione Europea del Municipio Roma I Centro, avviato da più di sei mesi per offrire un supporto ai soggetti del territorio che intendono realizzare le proprie progettualità usufruendo delle risorse europee e nazionali messe a disposizione attraverso gare e avvisi pubblici.

Sul sito sarà disponibile una selezione dei principali bandi nazionali ed europei e tante altre informazioni utili per chi volesse usufruire delle numerose opportunità messe a disposizione della Comunità Europea.
L’UOSPE offrirà supporto a imprese, associazioni e organizzazioni pubbliche e private che proporranno interventi in collaborazione con l’Amministrazione municipale, sperimentando un modello nuovo ed efficiente di sinergia tra pubblico e privato. Il tutto in forma assolutamente gratuita.
Per accedere alla newsletter, ai servizi gratuiti e per richiedere un appuntamento con UOSPE occorre registrarsi al sito.

Attività: Progettazione / Monitoraggio bandi / Normative / Raccomandazioni europee / Divulgazione / Supporto tecnico / Orientamento / Formazione / Consulenza.

Strumenti di intervento: Fondi Strutturali / Fondi a gestione diretta della Commissione Europea / Bandi a carattere nazionale e regionale.

vai al sito

 

Qualche mese fa in Commissione Politiche Sociali, si ragionava sulla proposta del Centro per Disabili adulti di via Vittor Pisani. Esperti di giardinaggio, i ragazzi del Centro La Tartaruga assieme agli operatori manifestavano la volontà di prendersi cura di un area verde, come quella della Metro Cipro, da tempo soggetta a degrado. Da metà aprile questo desiderio diventerà realtà, grazie al Protocollo di intesa tra l’Associazione che coordinerà gli interventi, la ASL Roma E e il Dipartimento Ambiente. Una bella notizia. Siamo certi che, oltre al valore sociale non sempre immediatamente compreso, i risultati visibili saranno apprezzati da tutti. Favoriremo fin da subito sinergie e “competizione” con altri attori del territorio, gruppi scout/giovani e Centro anziani in testa. Per tutti noi l impegno a proteggere il loro lavoro prezioso.

cipro2

Nel pomeriggio di oggi, alla presenza di cittadini e rappresentanti delle Associazioni del territorio, ho inaugurato insieme agli Assessori Municipali al Commercio  Jacopo Emiliani Pescetelli,  all’Ambiente Anna Vincenzoni e alle Politiche Sociali Emiliano Monteverde il nuovo intervento di arredo urbano a Borgo Pio.

I nuovi arredi, 12 panchine e 16 fioriere, sono stati posizionati lungo la via, che è già pedonalizzata.

E’ stato possibile realizzare questo piccolo ma significativo intervento di riqualificazione grazie ai fondi provenienti dalle sponsorizzazioni collegate alla realizzazione di mercati artigianali nel territorio del Municipio. Tali risorse sono fondamentali perché vanno ad integrare voci di bilancio che hanno disponibilità nulla o quasi, e sono state destinate dalla Giunta Municipale in parti uguali alla realizzazione di progetti culturali e di 8 microprogetti di arredo urbano, verde pubblico e decoro che ci consentiranno di migliorare alcune zone del nostro Municipio.

A seguire brindisi e auguri di Pasqua con gli anziani del CSA di Borgo.

borgo2borgo3

 

AUGURI A UN COMUNISTA VERO

Un comunista, un rivoluzionario, uno statista, un sognatore. Così i giornali stanno celebrando il 100° compleanno di Pietro Ingrao. Un ragazzo che in gioventù coltivava ambizioni da artista, ma che poi è stato travolto dalla passione della politica, negli anni in cui cadevano i regimi fascisti in Europa e fiorivano le speranza per la rivoluzione proletaria. Ma c’è un’altra definizione che meglio di ogni altra gli si addice, quella dell’”eroe del dubbio”. Il dubbio di un uomo immerso in una sinistra divisa tra spirito rivoluzionario e ragion di partito, utopia e senso della realtà politica, movimentismo e rispetto  dell’organizzazione di appartenenza. «Il dubitare di Ingrao», scrive Camilleri, «è sempre la messa in moto di un motore che elabora il che fare più attinente al fine proposto, non è mai la messa in dubbio del perché, ma del percome».

Un uomo che ha saputo riconoscere i suoi errori, e che non ha mai smesso di cercare quello che è “oltre” spingendosi costantemente ai confini del partito. Una persona capace di scelte anche contraddittorie, ma mai banali.

A lui il nostro affetto e il ringraziamento per averci accompagnato, anche in modo critico, in questi decenni di grandi cambiamenti.

Il Consiglio del Municipio Roma I Centro ha approvato questa mattina l’istituzione del Centro Giovani Municipale ed il regolamento che ne disciplina il funzionamento. Si tratta del primo spazio istituzionale dedicato ai giovani nella nostra città, un luogo di elaborazione e sviluppo di progettualita’ e idee che provengono dalla parte migliore della nostra società.
Questo atto vuole dare una prima risposta alla grande domanda di luoghi dedicati alle attività giovanili che abbiamo in questa città, che storicamente si è dimostrata sempre poco accogliente nei confronti delle loro esigenze, come dimostra anche la vicenda recente dei ragazzi del Cinema America. Roma finora si è distinta in senso negativo su questo tema rispetto alle altre grandi capitali europee, che hanno già affrontato e risolto questo tema. Anche per questo motivo, sono estremamente soddisfatta di aver raggiunto questo obiettivo, che reputo uno dei punti maggiormente qualificanti del programma della maggioranza di governo del municipio. Sono convinta che se Petroselli avesse avuto più tempo, oltre che fondare i Centri per gli Anziani avrebbe pensato anche ai giovani.

Una delegazione di ragazze e ragazzi del Liceo Virgilio ha assistito alla seduta del Consiglio ed ha espresso l’apprezzamento per l’iniziativa  del Municipio per la creazione di un luogo dove i ragazzi possano riunirsi a fini culturali e di aggregazione.

RELIGIONS FOR PEACE, una bella iniziativa da promuovere per diffondere tra i nostri ragazzi la cultura dell’accoglienza e della solidarietà tra esseri umani.

Questa mattina, presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Dante Alighieri in Via Cassiodoro, 2a, si è svolta l’iniziativa patrocinata dal Municipio Roma I Centro “Identità diverse all’interno della comune identità umana. Il rispetto accogliente come risposta alla sfida della differenza”, una conversazione fra esponenti di tradizioni religiose diverse e i genitori e studenti dell’istituto.
All’incontro erano presenti con mel’Assessore alle Politiche Educative e Scolastiche di Roma Capitale Paolo Masini, Franca Coen Eckert, Presidente della Comunità Ebraica Beth Hillel di Roma, il Pastore Antonio Adamo della Chiesa Valdese di Roma, Silvio Daneo in rappresentanza del Movimento dei Focolari, Mustafà Cenap Aydin, Direttore dell’Istituto Tevere – Pro dialogo, Luigi De Salvia, Segretario Generale di Religions for Peace Italia.

Nel corso dell’incontro è stato proiettato il film “Otherness” e sono stati presentati i Calendari 2015 di Religions for Peace, che riportano le festività di tutte le principali religioni del mondo e citazioni dei loro messaggi spirituali per l’umanità.

vai al sito

religions 1religions 2religons 3

 

Questa mattina intervento insieme agli agenti del I Gruppo Trevi della Polizia Locale sugli esercizi e gallerie d’arte con somministrazione in Via dei Coronari, nell’ambito dei controlli contro l’abusivismo commerciale nel Centro Storico. Sanzionata una occupazione in ampliamento in Piazza S. Salvatore in Lauro e rimosse numerose piante in vaso che occupavano impropriamente la piazza. Rimosso anche un triciclo a pedali parcheggiato a ridosso del muro della chiesa, che veniva utilizzato come deposito di merce da qualche venditore ambulante. Dopo le rimozioni è tornata alla luce una piccola scalinata laterale di ingresso alla chiesa, completamente coperta di vasi.

rimozioni2rimozioni3

0 1204

Non credo che come emerso su alcuni giornali, il Pd non sia contento dell’occasione del Giubileo. Il partito dovrebbe essere fiero di questa opportunità: come Renzi ha messo faccia su Expo, Marino e i presidenti dei Municipi metteranno la faccia sul Giubileo, che potrebbe innescare la rinascita in un momento di crisi, per la città e per tutta l’imprenditoria buona. Il Giubileo potrebbe essere il momento per sperimentare una nuova mobilità più sostenibile nel centro di Roma, con nuove piste ciclabili e auto elettriche ad esempio. Serve una cabina di regia con tutti gli enti coinvolti, ma che sia gestita direttamente da questa amministrazione. Il Giubileo è l’occasione per sistemare l’area della stazione Termini, dove abbiamo emergenze in corso sul fronte della sicurezza, della pulizia, del decoro e della mobilità nelle strade limitrofe. Tutti i lavori che l’amministrazione aveva già programmato su Termini, a mio parere, devono essere messi su un unico tavolo e terminati il prima possibile. Bisogna sistemare le strade e i marciapiedi per accogliere le migliaia di pellegrini che ci passeranno. Noi faremo lo sforzo di sistemarle, chi ci lavora – penso ad esempio alla questione dei tavolini – deve contribuire a renderli decorosi. Servono grandi parcheggi di scambio per i pullman lontano dal centro. Nel Giubileo del 2000 tutti i pullman furono fermati fuori dal Grande Raccordo Anulare, bisogna ripartire da lì.