17 Ottobre, 2019
Tags Posts tagged with "ambiente"

ambiente

4 ottobre – All’Auditorium si Roma abbiamo parlato di Italia e di obiettivi di sviluppo sostenibile, con la presentazione del rapporto ASVIS, alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile. Dieci anni, dal 2020 al 2030, per raggiungere 17 punti fondamentali per la vita presente e futura: ambiente, parità di genere, sostenibilità, lavoro, istruzione, cambiamenti climatici. Una sfida a cui tutti dobbiamo contribuire, a più livelli: dal governo italiano ed europeo, finanziando un piano investimento green, fino ai cittadini, trasformando le nostre abitudini, i nostri comportamenti e rendendoli sostenibili. Un cambiamento globale, anche economico, per contrastare il cambiamento climatico. Per salvare il pianeta.

4 ottobre – In occasione della Festa degli Alberi nelle scuole, ricorrenza voluta nel 2000 dall’allora Ministro alle Politiche Agricole e Forestali Alfonso Pecoraro Scanio, oggi presente in qualità di Presidente della Fondazione UniVerde,, abbiamo reso ancora più bello il giardino della scuola Leopardi gestito dal Municipio.
Un giardino, che grazie alla collaborazione del comitato dei genitori e dell’agronomo Franco Paolinelli è oggi un fiore all’occhiello del nostro territorio e un esempio su come sia possibile gestire al meglio il verde della nostra città.
I 300 alberi della Leopardi, monitorati e periodicamente potati, sono stati oggi arricchiti da un nuovo melograno, un frassino e due gelsi.
Alla presenza della Sindaca Raggi e del Ministro dell’istruzione Lorenzo Fioramonti, dell’assessora al verde del Campidoglio Laura Fiorini e dei nostri assessori alla scuola Giovanni Figà-Talamanca e all’ambiente Anna Vincenzoni abbiamo rinnovato questo lavoro di concerto con la scuola, le associazioni ambientaliste del quartiere e il comitato dei genitori dandoci appuntamento per nuove piantumazioni per la festa dell’albero in programma il prossimo 21 novembre.

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Freitag, 4. Oktober 2019

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Freitag, 4. Oktober 2019

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Freitag, 4. Oktober 2019

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Freitag, 4. Oktober 2019

 

 

 

1 ottobre – Stamattina sopralluogo al cantiere per la riqualificazione di Piazza Poli, finanziata e realizzata da S.A.C.E. grazie al bando “Roma sei Mia” del Primo Municipio. Terminata la prima parte dell’intervento, relativa allo spazio fronte Chiesa, resta da realizzare la seconda fase, che prevede l’allargamento del marciapiede per facilitare il transito a piedi su questa via che rappresenta il principale asse di collegamento pedonale tra piazza di Spagna e Fontana di Trevi.
Una riqualificazione iniziata nel 2015, con la rimozione di un grande dehor abusivo proprio all’inizio di Via Poli, e proseguita nei mesi scorsi con la riduzione dell’unica occupazione di suolo pubblico rimasta. Un lavoro che oggi si avvia finalmente a conclusione consentendoci di restituire a Roma un’altro spazio valorizzato nella sua bellezza e liberato dalla sosta selvaggia.

Repubblica On Line 1 ottobre 2019

CLIMA. ALFONSI: DOVEROSO ESSERE IN PIAZZA PER FRIDAYS FOR FUTURE

27 settembre – “Oggi, come amministratrice, era doveroso essere in piazza per il terzo sciopero globale del clima insieme a migliaia di giovani e giovanissimi. Roma, insieme ad oltre 100 le citta’ italiane in cui le piazze si stanno animando in queste ore per questo Friday for Future, deve essere in prima linea in questa battaglia per il futuro del nostro pianeta e della stessa sopravvivenza umana”. Lo ha detto la presidente del I Municipio di Roma, Sabrina Alfonsi, in piazza oggi alla manifestazione per il clima organizzata nella Capitale. “Il territorio che amministro – precisa Alfonsi – e’ un concentrato di siti dall’alto valore archeologico, naturalistico-ambientale che potrebbero essere messi in pericolo se davvero le temperature dovessero aumentare di 3 gradi nei prossimi 80 anni. Siamo cosi’ convinti di questa urgenza che ieri il nostro Consiglio municipale ha approvato una mozione all’unanimita’, la numero 48, che chiede all’amministrazione capitolina di fare alcune scelte di campo. Per prima cosa di dichiarare lo stato di emergenza climatica come gia’ hanno fatto centinaia di citta’ in tutto il mondo e Milano Torino e Napoli, per citare le citta’ piu’ importanti, in Italia. In secondo luogo attuare tutti quei provvedimenti legati alla riduzione di gas climalteranti anticipando al 2030 l’obiettivo di emissioni zero, anche attraverso lo sviluppo di una mobilita’ sostenibile nella nostra citta’ aumentando i fondi destinati a piste ciclabili visto che la bicicletta, per spostamenti entro i 10 km, risulta essere il mezzo piu’ efficace, oltre che meno inquinante, in assoluto”. “Ma l’innalzamento del clima – continua la Presidente del primo Municipio – non comporta solo aumento dell’inquinamento ma anche della desertificazione che porta con se’ migrazioni e riduzione delle risorse idriche. A questo proposito un altro impegno concreto che chiediamo all’amministrazione e’ quello di ridurre la dispersione di acqua del 20% nei prossimi 5 anni. Insomma -conclude Alfonsi – dai trasporti alla gestione dei rifiuti, dalla difesa delle risorse naturali fino ad arrivare alla costruzione di abitazioni sostenibili, il grido di allarme di questi giovani va raccolto e puo’ essere occasione per una vera transizione dall’economia che abbiamo conosciuto fino ad oggi a una piu’ sostenibile grazie anche alle opportunita’ derivati dall’innovazione tecnologica”. (Comunicato Agenzia Dire)

FIRMATA LA CONVENZIONE TRA MUNICIPIO I E ASSOCIAZIONE ANTEAS ROMA OdV PER LA CURA CONDIVISA DI AREE VERDI.

25 settembre – Oggi pomeriggio abbiamo firmato una convenzione tra il Municipio I e l’Organizzazione di volontariato Anteas Roma Odv (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà) per attuare una modalità condivisa nella gestione del giardino di Piazza Strozzi e delle aree verdi di Santa Maria delle Grazie e Via Vittor Pisani.

Come sempre, il Municipio continuerà ad occuparsi della cura e manutenzione di queste aree, avvalendosi in questo caso del contributo di 14 ragazze e ragazzi con disabilità psichica e intellettiva – sostenuti da alcuni volontari senior con il ruolo di tutor – che sono stati inseriti nel progetto di inclusione “Get up, Stand up!”, realizzato grazie al contributo del Dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale di cui Anteas è risultata vincitrice. Un progetto che ha come obiettivo di offrire a questi ragazzi una formazione per attività che riguardano la manutenzione del verde, giardinaggio e orto sociale, al fine di incrementare la loro autostima e generare uno scambio positivo con il territorio, che siamo sicuri servirà a rendere quel bene comune spazi verdi molto più belli e accoglienti.

18 settembre – “Siamo soddisfatte dell’incontro avuto ieri con la nuova assessora al Verde del Campidoglio, Laura Fiorini. Dopo la nostra richiesta, il dipartimento sta provvedendo al ripristino dell’area ludica di piazza Dante con il posizionamento di nuovi giochi”. Questa, in una nota, la dichiarazione di Sabrina Alfonsi e Anna Vincenzoni, rispettivamente presidente e assessora all’Ambiente del Municipio Roma I Centro. “Come ribadito anche con la nostra ultima nota all’assessorato capitolino in data 13 settembre- hanno aggiunto- c’e’ la massima disponibilita’ del nostro Municipio a collaborare con il Campidoglio per migliorare concretamente la qualita’ dei servizi offerti alle nostre cittadine e ai nostri cittadini. In questa caso- precisano Alfonsi e Vincenzoni- si concretizzera’ con la messa a disposizione del nostro ufficio tecnico, che affianchera’ l’ufficio aree ludiche del Campidoglio, per il posizionamento dei nuovi giochi”. “Auspichiamo- concludono la presidente e l’assessora all’Ambiente- che questo positivo inizio di collaborazione e disponibilita’ dimostrata dalla neo assessora Fiorini sia l’inizio di un nuovo corso che metta al primo posto l’interesse e i bisogni dei cittadini”. 

 

 

 

 

Aggiornamento:

ROMA. A PIAZZA DANTE ARRIVANO I GIOCHI, POI ADDIO CANTIERE E RESTYLING. (DIRE) Roma, 25 set. – Piazza Dante riprende lentamente vita. Nonostante i circa dieci anni di occupazione forzata da parte del cantiere necessario per i lavori sulla nuova gigantesca sede a Roma degli 007 italiani, la piazza-giardino, nel cuore dell’Esquilino a due passi da piazza Vittorio, sta finalmente tornando alla normalita’. Il primo passo e’ la nuova area ludica, che sara’ pronta entro la prossima settimana. Quello successivo sara’ la liberazione del cantiere, che dovrebbe avvenire entro fine ottobre. Il primo passaggio e’ stato di fatto compiuto. Questa mattina si e’ svolto un sopralluogo degli assessori alle Infrastrutture e ai Lavori pubblici del I Municipio, Jacopo Emiliani Pescetelli e Anna Vincenzoni e dei responsabili delle aree ludiche del Comune. “L’area ludica entro pochi giorni sara’ rimessa a disposizione dei bambini del rione- ha spiegato Vincenzoni- grazie all’arrivo di un’altalena, dello scivolo riparato e di una nuova altalena a rete. Due settimane fa i giochi ancora presenti erano stati sigillati per le condizioni in cui versavano. Cosi’ abbiamo chiesto alla nuova assessora all’Ambiente, Laura Fiorini, di intervenire. Loro avevano dei giochi ma non l’appalto per poterli utilizzare. Noi invece abbiamo una ditta assegnataria di un appalto che la settimana prossima potra’ quindi sistemare i giochi”. Quello relativo all’area ludica e’ solo il primo passo di una ristrutturazione piu’ incisiva della piazza. A fine ottobre, infatti, i giardini dovrebbero essere liberati dal cantiere e a quel punto potra’ anche partire un intervento di riqualificazione strutturale della piazza. “Abbiamo apprezzato la tempestivita’ con cui il nuovo assessore ha reagito alle nostre sollecitazioni- ha commentato la presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi- Da parte nostra siamo disponibili a collaborare all’individuazione delle soluzioni ai problemi quando troviamo la stessa disponibilita’ dall’altra parte. Ora dobbiamo lavoriamo affinche’ piazza Dante sia restituita nella sua interezza ai cittadini e torni ad essere un gioiello del rione con un restyling piu’ incisivo”. (Zap/ Dire) 13:00 25-09

5 luglio – Dopo la riqualificazione operata da Primo Municipio, il nuovo Giardino di Vicolo del Cedro, – nel cuore antico di Trastevere – ospita a partire dal 27 giugno, ogni giovedì alle 19.15 per quattro settimane, i concerti della mini rassegna musicale “Musica ritrovata al Giardino che non c’era”, organizzata dal Municipio in collaborazione con le Associazioni “Interno Musica” e “Vivere Trastevere”.

Giovedì 27 giugno si è esibito il Trio di Roberto De Carolis con una rivisitazione di grandi brani del jazz e della musica pop, soul e funky. Gioved’ 4 luglio è stato il turno del complesso bandistico “Arturo Toscanini” di Settecamini con un rutilante repertorio di marce.

Giovedì 11 luglio sarà il turno dei grandi successi del jazz proposti dal pianista Raf Ferrari in trio con Andrea Colella al contrabbasso e Vito Stano al violoncello.

Conclude la rassegna giovedì 18 luglio la Malancia Orchestra di Massimo Ombres con un repertorio di musica folk.

L’esempio perfetto di quello che intendiamo quando parliamo di cura condivisa dei beni comuni tra amministratori e cittadini. Il modo migliore per valorizzare quello che fino a qualche mese fa era un “non luogo” e che ora, grazie al lavoro di tutti, è diventato un bellissimo giardino nel cuore di Trastevere.

 

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Donnerstag, 27. Juni 2019

 

 

 

2 luglio – Flashmob contro il #degrado a Trionfale, organizzato dagli amici dell’Oratorio San Giuseppe al Trionfale e dell’Opera Don Luigi Guanella, perché la nostra città è invasa da cumuli di rifiuti e miasmi! Uomini, donne, bambini e ragazzi che hanno a cuore il bene comune e pensano che #Romameritadipiù#primomunicipio #stopdegrado #noiandiamoavanti

Corriere.it

 

0 102

7 maggio – Questa mattima, insieme agli Assessori  municipali all’ambiente e alla mobilità Anna Vincenzoni e alle politiche per la scuola Giovanni Figà-Talamanca , e alla presenza dell’Assessora alla Mobilità Linda Meleo in rappresentanza della Giunta Capitolina, ho presentato, il progetto dell’isola pedonale di Via Puglie. Uno strumento pensato a misura di bambine/i e genitori, per vivere in sicurezza lo spazio tra i due edifici scolastici che insistono tra via Sardegna e via Puglie. Una scelta frutto di una visione più ampia, che mira alla rigenerazione urbana e alla riqualificazione degli spazi della città, per rendere vivibili luoghi spesso trascurati o inghiottiti dalle auto.

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Dienstag, 7. Mai 2019