25 maggio, 2018
Tags Posts tagged with "arte"

arte

26 Aprile  –  Stamattina al Palazzo dell’Istruzione di Viale Trastevere si è svolta la conferenza di presentazione della seconda edizione della Biennale Nazionale dei Licei Artistici.

I ragazzi di 150 licei di tutta Italia si sono cimentati con il grande tema del “Viaggio”.

La loro produzione artistica sarà in mostra a partire dal 28 aprile e fino al 4 giugno allo Spazio WEGIL di Largo Ascianghi, 5. Una bellissima iniziativa, unica al mondo, un grande passo verso quella scuola innovativa e di qualità, aperta alla ricerca e alla sperimentazione, che tutti vogliamo.

E per l’edizione 2020 vogliamo la partecipazione alla biennale anche delle Accademie di Belle Arti, altri luoghi di eccellenza per la formazione dei nostri giovani talenti artistici.

 

Giunge alla sua IX edizione la “Settimana francese a Roma”, che rinnova anno dopo anno il legame, non solo simbolico, tra tra Roma e Parigi grazie al supporto e l’impegno del Municipio Roma I Centro e del 13° Arrondissement de Paris, che insieme patrocinano l’iniziativa ideata e curata da Madame Jacqueline Zana-Victor.

Cinema, teatro, musica, poesia e letteratura, mostre di arte, illustrazioni e fotografia, happening e moda, visite guidate e degustazioni: anche quest’anno. dall’8 al 18 marzo “L’Art dans toutes ses formes” offrirà ai romani e ai turisti un ricco cartellone di eventi rigorosamente ad ingresso gratuito, vere occasioni di incontro con i protagonisti della cultura contemporanea tra Roma e Parigi, l’Italia e la Francia.

Era il 30 gennaio 1956 quando l’allora Sindaco di Roma Salvatore Rebecchini e il Presidente del Consiglio comunale di Parigi Jacques Féron, suggellarono il gemellaggio con il motto: “Solo Parigi è degna di Roma, Solo Roma è degna di Parigi”, solenne giuramento di fratellanza esclusiva.

“E’ una grande gioia vedere che la declinazione del Gemellaggio tra il 13° Arrondissement e il Primo Municipio continua a portare i suoi frutti, donando all’esclusivo rapporto tra Roma e Parigi una nuova dimensione che arricchisce i parigini come i romani». Con queste parole ha espresso il suo sostegno all’iniziativa Bruno Juillard, Assessore alla Cultura della Città di Parigi.

«Si tratta di un rendez-vous irrinunciabile, una manifestazione di anno in anno sempre più importante, con tante iniziative culturali che contribuiscono a  rinforzare i nostri legami» ha invece dichiarato Jerome Coumet, Maire du 13° Arrondissement di Parigi.

«Come Parigi, anche Roma è ormai una realtà multietnica e multiculturale, e chi come noi ha il compito di amministrare ha il dovere morale di promuovere e sostenere la conoscenza e la valorizzazione delle differenze tra le diverse culture” ha sottolineato la Presidente del Municipio Roma I Centro Sabrina Alfonsi. “La IX edizione di questa bella manifestazione è ancora una volta l’occasione per promuovere la contaminazione culturale come lo strumento più potente per favorire la conoscenza e la fratellanza tra i popoli”.

Come ormai consuetudine, l’inaugurazione si svolgerà in occasione della Giornata Internazionale della Donna, giovedì 8 marzo dalle ore 19:00 allo Stadio di Domiziano. Tra i suggestivi reperti archeologici sotterranei di Piazza Navona dopo la conferenza-dibattito, incentrata sul tema dell’impresa al femminile,che vedrà la presenza di Sabrina Florio, presidente di “Anima per il Sociale” e vicepresidente di Unindustria Roma, spazio alle imprese creative della moda del nostro Municipio coinvolte in una  erformance.

Ospite d’Onore della edizione 2018 l’attore, registra teatrale e pittore David Gery, brillante intellettuale francese che tutti i giorni fino al 18 marzo accoglierà il pubblico ed illustrerà le sue opere esposte alla Fondaco Gallery in via della Frezza, recentemente riqualificata da tre innovative imprenditrici grazie al Bando del Municipio Roma I Centro “Roma Sei Mia”, un esempio da seguire che dimostra come le sinergie pubblico-privato possono raggiungere risultati di assoluta eccellenza. Vernissage Sabato 10 Marzo ore 18:30)

Le Settimana italo-francese proseguirà rendendo omaggio a Honoré de Balzac, all’Institut français – Centre Saint-Louis,  con la speciale proiezione della pellicola ispirata al suo romanzo “Le Colonel Chabert” diretta e magistralmente interpretata da Gérard Depardieu, mentre lo Chef Andy Luotto porterà sulla tavola dell’Hotel La Griffe ben 7 ricette del grandioso romanziere e gastronomo ante litteram.

Alla Biblioteca Vallicelliana, con la straordinaria partecipazione di Simona Marchini, una produzione realizzata ad hoc metterà fianco a fianco la poesia di Pasolini e Apollinaire, nato proprio nella Città eterna nel 1880, in un progetto realizzato dal Lycée Chateaubriand e la Civica scuola delle arti.

In giro per alcuni dei luoghi più suggestivi del nostro territorio, parleremo del rapporto tra Rodin e l’Italia, dei legami della famiglia Bonaparte con Roma e delle, anche controverse, relazioni politiche, diplomatiche e militari, tra Garibaldi, la Francia e la Repubblica Romana.

Altri appuntamenti da non perdere gli happening nei vicoli del Marchese del Grillo, la cui storia fortemente intrecciata con la Francia è stata resa celebre dall’indimenticabile Alberto Sordi. Il 13 marzo la Residenza Maritti in Via Tor de’ Conti ospita “Jazz&Wine tra Italia e Francia” mentre il giorno dopo l’appuntamento sarà alla Salita del Grillo, dove il Polmone Pulsante, oltre ad inaugurare la personale dell’artista italofrancese Valerie Telesca, ospita la poliedrica attrice, body painter e performer romana Monica Argentino, che renderà omaggio all’emblema mondiale della Body Art, la grande artista francese Orlan.

“Vini del Lazio da vitigni francesi” saranno invece oggetto della degustazione del 15 marzo ospitata nello storico ristorante Corsetti a Trastevere dal 1921. Sabato 16 marzo si parlerà di “Cinema tra Italia e Francia” al centro dell’incontro pomeridiano con i registi Roberto Posse e Dominique Valentin al Farnese in Campo de’ Fiori, prima di proseguire, nella vicina Piazza del Gesù, con la serata conclusiva della IX settimana francese.

Presso la Fox Gallery, un’esposizione di artisti francesi di prima e seconda generazione, come Nawel Grant e Vahram Muratyamti, Hossein Borojeni e Bahar, e uno straordinario concerto presentato dal giornalista e critico musicale Stefano Mannucci: quello dell’attrice e cantante di origini senegalesi Awa Ly, nata e cresciuta a Parigi e romana d’adozione.

Il programma completo della manifestazione su romaparigi.info

 

Roma, 25 maggio  –  Questa mattina cerimonia di inaugurazione della “Ship of Tolerance” al’Accademia delle Belle Arti di Roma: un progetto itinerante degli artisti concettuali ucrainii Ilya e Emilia Kabakov, nato nel 2005 per promuovere l’arte e la cooperazione tra culture diverse. L’abbiamo inaugurata, insieme al Ministro Valeria Fedeli e ai ragazzi della scuola “Regina Margherita” di Trastevere che, insieme ad alunni di altre scuole romane, con i loro disegni bellissimi l’hanno colorata.

Con loro, nelle fasi preliminari, alcuni psicologi del Telefono Azzurro, chiamati ad affrontare in classe il tema della tolleranza. Kit con tele e colori sono stati forniti dalla Fondazione Kabakov.
Si tratta dunque di un’ opera in progress e in movimento, portatrice di messaggi destinati a viaggiare. Un oggetto simbolico, relazionale e concettuale, con cui diffondere un’immagine del mondo a misura dei più giovani: purezza, spontaneità, curiosità, diventano strumento di apertura e di conoscenza, in assenza di sovrastrutture sociali, di pregiudizi acquisiti, di cinismi e barriere resistenti. Con un obiettivo concreto che è già sul tavolo: istituire una Giornata della Tolleranza, da celebrare in
tutte le scuole d’Italia.
La battaglia per il rispetto dei diritti civili, per l’abbattimento dei muri e per la costruzione di un futuro di tolleranza passa anche da qui, dall’educazione di coloro che saranno i cittadini di domani.
L’opera resterà esposta nello spazio della Piazza Ferro di Cavallo fino al 30 giugno 2017.

Roma, 28 marzo 2017  –  Prende il via ‘Residenze urbane’, una iniziativa di Matemu’, Il Centro Giovanile Scuola d’Arte del Municipio Roma I Centro all’Esquilino, ideato e gestito da Cies Onlus. Tutti i pomeriggi il Centro offre attivita’ artistiche, di sostegno e di intrattenimento per ragazze/i dagli 11 ai 25 anni. Corsi di batteria, chitarra, sassofono, canto e rap, break dance e hip hop, e due laboratori di teatro. Tutti i corsi, tenuti da professionisti, sono completamente gratuiti. Oltre la Scuola d’Arte, MaTeMu’ e’ anche Scuola di italiano per stranieri, Scuola popolare (aula studio e supporto scolastico), spazio di orientamento alla formazione e al lavoro, Sportello di primo ascolto psicologico, Centro Aggregativo per incontrarsi, giocare a biliardino o ping pong, parlare con un operatore qualificato, chiedere una mano nei momenti di difficolta’, essere inviati e accompagnati ai servizi della citta’, e molto altro. “Negli orari in cui il Centro e’ chiuso, abbiamo deciso di mettere le nostre 4 sale a disposizione degli artisti e dei lavoratori dello spettacolo che necessitino, per tempi piu’ o meno lunghi, di uno spazio per provare, riunirsi, lavorare” dicono dallo staff del CIES che gestisce il Centro. “Ispirandoci alle residenze artistiche, vogliamo promuovere una sorta di ‘residenza urbana’, ospitando qualunque fase dei progetti (scrittura, prova, registrazione, riunioni) tutte le mattine, dal lunedi’ al venerdi, dalle 9 alle 14 e dalle 19 alle 23, e nei week-end su richiesta. Ovviamente non saranno chiesti dei soldi, si trattera’ di uno “scambio etico”. Agli artisti che vorranno utilizzare gli spazi chiediamo solo di condividere qualche ora con i ragazzi/e del Centro, facendoli assistere a prove aperte, organizzando incontri o workshop aperti a tutte/i, oppure aiutarci a promuovere e a dare visibilita’ alle nostre attivita’ gratuite” – Emiliano Monteverde, assessore alle Politiche sociali del I Municipio, commenta: “Luoghi come Matemu’ sono vere risorse, per la citta’ in generale e per Esquilino in particolare, nei quali la socialita’, lo stare insieme diventa strumento vero di inclusione e condivisione. E poi, in un momento in cui in citta’ i luoghi della cultura e del sociale sono messi pesantemente a rischio spesso in nome di una idea burocratica e cieca di legalita’, noi vogliamo andare in controtendenza, sostenendo e promuovendo l’apertura di spazi come quelli di MaTeMu’ a tutti gli artisti e i ragazzi che vorranno utilizzarli”. L’iniziativa, lanciata su Facebook, ha raccolto in pochi giorni gia’ diverse adesioni e moltissimi commenti positivi. Per richiedere la disponibilita’ degli spazi e’ sufficiente inviare una mail a matemu@cies.it con l’indicazione sintetica del progetto e del gruppo o compagnia artistica, indicando i giorni e gli orari che interessano. Giovedi’ 30 marzo alle 18 a Matemu’, Via Vittorio Amedeo II, 14 il primo spettacolo aperto a tutti e completamente gratuito. E’ la prova aperta dello spettacolo “DINO”, monologo liberamente tratto da “Il Re del Plagio” di Jan Fabre, scritto, diretto e interpretato da Bernardo Casertano, con l’aiuto regia di Valentina Cruciani e Paride Donatelli alle luci e fonica.

SETTIMANA DELLA CULTURA FRANCESE A ROMA

ROMA 8-20 MARZO 2017

Cinema, teatro, musica, letteratura, mostre di arte e fotografia, visite guidate e degustazioni

Presentato in Campidoglio il programma di eventi.

Roma, 3 marzo  –  Giunta alla sua VIII edizione, la “Settimana francese a Roma” rinnova anno dopo anno il legame non solo simbolico tra le due città,grazie al supporto e l’impegno del Municipio Roma I Centro e del 13° Arrondissement de Paris che patrocinano l’iniziativa curata da Madame Jacqueline Zana-Victor che dall’8 al 20 marzo 2017 porterà in città “L’Art dans toutes ses formes” un ricco programma di eventi culturali ed artistici aperti ai cittadini e tutti rigorosamente ad ingresso gratuito.

Il programma ufficiale è stato presentato in Campidoglio oggi, venerdì 3 marzo 2017 alle ore 12:00 alla presenza, tra gli altri, della presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi, della ideatrice e direttrice artistica, Jacqueline Zana-Victor, dall’Assessora alla Cultura e al Turismo del Municipio Roma I Centro, Cinzia Guido, dalla rappresentante dell’Ambassade de France en Italie – Institut Français en Italie, Rachel Allary, dal presidente dell’Associazione Roma-Parigi Paris-Rome Massimo Gazzè, mentre in rappresentanza degli artisti sono intervenuti André Pignat, il compositore, regista e direttore artistico della Compagnie Interface che si esibirà giovedì 9 marzo al Conservatorio di Musica Santa Cecilia proponendo al pubblico capitolino la loro nuova creazione “J’ai Hâte d’Aimer” e Gennaro Cannavacciuolo, lo straordinario attore, cantante e fantasista che fino al 19 marzo porta in scena al Teatro della Cometa un intenso recital di teatro-canzone in omaggio ad un grande italiano a Parigi: Yves Montand.

L’ottava edizione intitolata «L’art dans toutes ses formes» coinvolge splendide location della Città eterna, dall’Acquario Romano al Conservatorio di Musica Santa Cecilia, dallo Stadio di Domiziano in piazza Navona alla meravigliosa Chiesa di San Silvestro al Quirinale, tutte messe gratuitamente a disposizione grazie alla sensibilità di chi le dirige, in una virtuosa sinergia pubblico-privato.

Ospite d’Onore del 2017 sarà Yves Hayat, tra i grandi protagonisti della scena internazionale dell’arte contemporanea. La chiesa di San Silvestro al Quirinale ospiterà la sua suggestiva installazione dal titolo «L’ultimo giorno prima dell’eternità», curata dal cultural manager Dario Marcucci e promossa in collaborazione con l’Ordine di San Martino, grazie anche alla straordinaria sensibilità artistica di Padre Luigi Mezzadri. L’inaugurazione è prevista per sabato 11 marzo alle ore 18:30, alla presenza dell’artista francese.

Tra gli omaggi della prossima edizione spicca quello a Marcel Pagnol, scrittore, drammaturgo, regista e produttore cinematografico francese. Per l’occasione sbarcherà a Roma il nipote Nicolas Pagnol, autore tra l’altro del libro “J’ai ecrit le role de ta vie” edito dalla casa editrice Laffont, che terrà una conferenza sull’opera e la vita del famosissimo nonno prima di assistere alla speciale proiezione di “Marius”, la storica pellicola del 1931, uno dei primi capolavori da poco restaurati della cosiddetta “Trilogia marsigliese”, che sarà proposta in versione originale con sottotitoli in italiano in occasione della serata conclusiva della manifestazione che si svolgerà lunedì 20 marzo 2017 all’Institut Français Centre Saint-Louis in largo Toniolo 22.

«Alla settimana di cultura tra i nostri due Paesi sarò presente con immenso piacere per inaugurare le tante manifestazioni di “Roma Parigi – Paris Rome”. Un rendez-vous che permette di rinforzare i nostri legami, una iniziativa utile e importante alla quale non mancherei mai» ha invece dichiarato Jérôme Coumet, Maire du 13° Arrondissement de Paris che non mancherà di atterrare nella Città eterna per inaugurare l’ottava edizione, mercoledì 8 marzo dalle ore 18:30 nel suggestivo scenario dei reperti archeologici sotterranei dello Stadio di Domiziano in Piazza Navona.

«Parigi e Roma hanno celebrato il 60° anniversario del loro gemellaggio ed è una grande gioia vedere che la declinazione di questo gemellaggio tra il 13° Arrondissement e il Primo Municipio porta i suoi frutti donandogli una nuova dimensione che arricchisce i parigini come i romani». Con queste parole ha voluto esprimere il suo forte sostegno l’Assessore alla Cultura della Città di Parigi Bruno Julliard. «Sono davvero lieto che alla stessa maniera in cui la Settimana italiana a Parigi riunisce gli amanti dell’italia in questo importante appuntamento dell’agenda culturale del 13° Arrondissement, da ormai 16 anni – ha aggiunto l’assessore parigino incaricato della Cultura, del Patrimonio, dei Mestieri d’arte, delle Imprese culturali e della Notte – la Settimana francese a Roma riunirà nel marzo del 2017 gli amanti della Francia attorno ad una programmazione di grande qualità mettendo in primo piano la condizione delle donne nelle nostre società e la cultura francese in tutta la sua diversità».

«Questa manifestazione – ha concluso la presidente Alfonsi – cresce ad ogni nuova edizione, attraverso lo scambio delle esperienze migliori negli ambiti della cultura, dell’arte e dell’enogastronomia, che da sempre hanno avuto un ruolo così importante nella storia dell’Italia e della Francia. Nella certezza che Roma e Parigi, due città così uniche ma anche così simili, continueranno ad essere il motore in grado di fornire uno slancio sempre nuovo per lo sviluppo delle relazioni culturali tra i nostri due Paesi».

Il programma completo sul sito web della manifestazione romaparigi.info

 

 

Roma, 1 maggio 2016  –  Abbiamo partecipato con grande curiosità alla geniale iniziativa #invadiKentridge promossa da Invasioni digitali, movimento non profit che attraverso pacifiche ‘invasioni’ di luoghi d’arte e cultura promuovono attraverso i social media la bellezza del patrimonio artistico italiano.

Un gruppo di giovani volontari, amanti dell’arte, si è preparato sull’opera “Triumphs & Laments” del grande artista sudafricano William Kentridge, che adorna la sponda destra del Tevere tra Ponte Mazzini e Ponte Sisto, e si offre come guida per tutti coloro che vogliono vedere più da vicino la gigantesca opera e saperne di più. Invitando i visitatori a fare un grande numero di foto e a farle circolare sui media, si innesca un meccanismo virale di diffusione.

invadi2  invadi3

invadi4  invadi5

Un modo innovativo e straordinariamente intelligente di far girare l’arte sulla rete.

L’opera ‘Triumphs and Laments’ di William Kentridge è stata inaugurata nel giorno del Natale di Roma con una performance itinerante di ombre cinesi, partita da ponte Sisto e approdata a ponte Mazzini, nell’ambito delle celebrazioni per il Natale di Roma. Triumphs and Laments è il progetto più ambizioso di Kentridge, costituito da un fregio lungo 500 metri ottenuto attraverso la pulizia della patina biologica dal travertino dei muraglioni. Anche la performance è stata ideata da Kentridge ed è stata accompagnata da una selezione di musiche di Philip Miller e Thuthuka Sibisi che richiamano le atmosfere care all’artista di origini sudafricane.

 

KENTRIDGE1 KENTRIDGE3

KENTRIDGE4

IL VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE

 

0 719

Questa mattina presso il Conservatorio di Santa Cecilia in via dei Greci 18 è iniziata alle 10.00 la IV Edizione di Cultur+.
Gli esponenti del mondo della cultura del Primo Municipio si sono riuniti in una bella e partecipata assemblea per decidere assieme le priorità di indirizzo delle politiche culturali per territorio.
In questa IV Edizione si discute del “Distretto Culturale” e del Turismo, il Municipio fornirà, tra gli altri, strumenti su:
– Assistenza gratuita alla progettazione Europea,
– Protocollo d’intesa con la SIAE per l’esenzione e l’agevolazione delle manifestazioni culturali;
– Illustrazione del progetto Prontacassa, come accesso diretto al credito per la realizzazione di eventi
– Nuovo modello di gestione e fruizione degli spazi culturali

Segui Sabrina sui Social

731FansLike
89Subscribers+1
377FollowersFollow
1,077FollowersFollow
10SubscribersSubscribe