25 Febbraio, 2021
Tags Posts tagged with "cittadini"

cittadini

0 984

Una App per facilitare i servizi collegando i cittadini con la PA e il volontariato.
Domani, giovedì 13 novembre, alle ore 17, 00, presso la sala Conferenze “Commendatore” dell’Ospedale S. Spirito, in via Borgo S. Spirito 3, si terrà l’incontro dei partner del Progetto europeo Cross. Un progetto che prevede la creazione di una piattaforma digitale in grado di collegare fra loro le pubbliche amministrazioni, le organizzazioni di volontariato e gli utenti. Per la realizzazione di questo progetto, che punta alla costruzione di un ecosistema in cui ognuno abbia la possibilità di migliorare la qualità della vita della città attraverso il proprio contributo, il Municipio Roma I, insieme alla comunità di S. Egidio sta lavorando da circa due anni. Mentre sul piano della realizzazione Poste Italiane ha messo a punto la piattaforma Cross sulla quale si accederà attraverso le App’s dedicate agli utenti. La fase di sperimentazione è iniziata in quattro aree metropolitane dell’Ue: Roma, Torino, Manchester e Siviglia, partner del Progetto e sarà pienamente operativa entro giugno 2015. La piattaforma abilita alcuni servizi fondamentali di connessione tra Pubblica Amministrazione e cittadini – come ad esempio la gestione dell’identità, i pagamenti elettronici. Sarà attiva in quattro principali aree: servizi di assistenza agli anziani, inclusione sociale per gli immigrati, contrasto all’abbandono scolastico e assistenza alle persone disabili. Lo scopo del progetto Cross è quello di dare valore alla grande realtà del volontariato. Con l’idea, rivoluzionaria, che chiunque può contribuire al benessere della comunità aiutando i più deboli e vedere il proprio contributo ripagato sotto forma di servizi pubblici forniti dalla pubblica amministrazione. Ogni attore coinvolto, quindi,  presterà le proprie capacità e la propria esperienza: le organizzazioni di volontariato, ad esempio, presteranno la propria esperienza fornendo al progetto dati specifici, dando possibilità agli utenti di collaborare con le loro iniziative. Le pubbliche amministrazioni ripagheranno il lavoro di volontariato degli utenti e delle organizzazioni con servizi pubblici, incentivando così una cultura basata sullo scambio non monetario.
Cross è cofinanziato dall’Unione europea nell’ambito del Programma europeo CIP (programma quadro per la competitività e l’innovazione), nato con lo scopo e l’ambizione di creare un ecosistema innovativo e una nuova mentalità per affrontare le sfide e le difficoltà provenienti dalla crisi economica. L’idea ha origine da una risoluzione del 2008 del Parlamento europeo, che identificava il
volontariato come “possibilmente la tipologia più sostenibile di risorsa rinnovabile”.

0 1033

E’ stato presentato oggi presso il Cortile di via Margutta 51il progetto di “Informazione in Braille”, notizie dalla Regione Lazio, da Roma Capitale e dal Municipio Roma I Centro mostrato dal Municipio
Roma I Centro e dalla Cooperativa Sociale Handy System Onlus. Il progetto prevede la produzione e distribuzione di 15.000 giornali in braille, 1.250 la settimana, per 12 settimane (tre mesi), i destinatari dell’iniziativa sono i non vedenti residenti nel municipio, associazioni di categoria, Uffici comunali e regionali. Il settimanale si occuperà anche di notizie locali di attualità, cronaca, sport, spettacoli, notiziario su Roma e sul Municipio I. Per la realizzazione del giornale saranno impiegate 5 persone: di cui un direttore responsabile e cinque giornalisti. Lo scopo dell’iniziativa è quello di sviluppare la possibilità di reale integrazione sociale e di accesso alla cultura e all’informazione per tutti coloro che soffrono di minoranze visive. “Un’opportunità  per i cittadini non vedenti che vivono e lavorano nel Municipio di essere informati sull’attività e i servizi e avere un contatto continuo con il Municipio – spiega Emiliano Monteverde, assessore alle Politiche sociali del Municipio I – uno strumento per tutelare il diritto alla cittadinanza per tutti”. Alla conferenza sono intervenuti Giampiero Cioffredi Regione Lazio, Emiliano Monteverde assessore alle Politiche Sociali Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi presidente del Municipio Roma I Centro, Amedeo Piva presidente centro regionale S. Alessio  – Margherita di Savoia per ciechi e la presidente della Cooperativa Sociale Handy. System Caterina Ferrazza. Il progetto è realizzato grazie ai finanziamenti della Regione Lazio ed è stato esposto nell’ambito della mostra di cinque capolavori, tra cui la Gioconda, riproposti tridimensionalmente per essere “guardati” attraverso le mani organizzata dal Centro Regionale S. Alessio – Margherita di Savoia per ciechi, in collaborazione con il Museo Tattile Anteros dell’Istituto dei ciechi Francesco Cavazza di Bologna.