Tags Posts tagged with "cura del verde"

cura del verde

29 febbraio – Sabato mattina, con Anna Vincenzoni, Assessore all’Ambiente del Municipio e il Consigliere del Partito Democratico Jacopo Scatà, nel Giardino Pietro Lombadi di Via Sabotino abbiamo inaugurato le nuove vasche del Progetto “Coltiviamo i RappOrti”, promosso dal Municipio I per favorire la realizzazione di Orti Urbani curati direttamente dai cittadini e dalle Associazioni di questa parte del territorio.

A occuparsi delle vasche saranno l’associazione degli Amici di via Plava, che già condivide con il Municipio la gestione del giardino, oltre a essere promotrice del crowdfunding che ha consentito l’acquisto di gran parte dei giochi presenti nel giardino.

E poi ancora, l’associazione Piantiamola, già presente da anni nel vicino Dipartimento di Salute Mentale di Via Monte Santo e lo Junior Club dell’Associazione S.S.C.M. che si occupa del doposcuola negli istituti elementari e nelle scuole medie. Il tutto sotto la supervisione dell’Ordine degli agronomi e dei dottori forestali della provincia di Roma.

 

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Samstag, 29. Februar 2020

 

Il prossimo passo riguarderà la messa a punto di un progetto dedicato alle persone con autismo. Anche a loro verranno assegnati due vasconi, con l’auspicio che ulteriori associazioni diano adesione per quello che vuole essere un momento aggregativo per le varie realtà del nostro territorio.

Un test importante per il primo orto urbano del Centro storico. Un altro esperimento vincente di condivisione dei beni comuni con i Comitati e le Associazioni del territorio, uno dei tanti che abbiamo portato avanti in questi anni. Dal verde di piazza Cairoli, al giardino di piazza Fante a quello di vicolo del Cedro a Trastevere, nel I municipio sono tanti gli esempi di collaborazione efficace fra mondo dell’associazionismo e ente municipale. Tutto ciò è reso possibile da convenzioni che il municipio sottoscrive con i comitati e i gruppi di cittadini che si prendono cura del loro territorio. Un modello virtuoso, da replicare in tutta Roma.

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Samstag, 29. Februar 2020

 

 

MUNICIPIO I, PIAZZA BAINSIZZA: PARTITI I LAVORI PER IL NUOVO SISTEMA DI IRRIGAZIONE DELLO SPAZIO VERDE.

3 ottobre – In una Roma in cui la manutenzione dei giardini è ormai un lontano ricordo, il Primo Municipio si muove in controtendenza. Sono partiti infatti i lavori per la realizzazione del sistema di irrigazione dell’area verde di Piazza Bainsizza, riqualificata nello scorso mese di Dicembre.

“E’ il primo degli interventi previsti per dotare di sistemi analoghi le aree a verde acquisite in manutenzione dal Municipio I, perché la mancanza del giusto apporto di acqua spesso compromette il buon esito degli interventi di sistemazione del verde ” – spiega la Presidente Sabrina Alfonsi. “ A seguire i lavori riguarderanno Piazza dei Quiriti, via Tommaso Gulli, Piazza Prati degli Strozzi, Piazza Risorgimento, Viale degli Ammiragli e Largo Chiarini. Noi crediamo fermamente nel valore educativo del bello, del verde, dello spazio condiviso: per questo abbiamo adottato, dopo averle richiesti al Comune, diverse aree verdi, ultima in ordine di tempo quella di Piazza Pepe, per la quale è già in programma un altro importante progetto di riqualificazione”.

“120 giorni, questo è il tempo previsto per i lavori, con un investimento di circa centomila euro – conclude l’assessora all’ambiente Anna Vincenzoni – Gli spazi che il Comune ci ha consegnato con impianti fatiscenti, inesistenti o distrutti, ora potranno  rifiorire”. (Comunicato Agenzia Dire)

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Donnerstag, 3. Oktober 2019

FIRMATA LA CONVENZIONE TRA MUNICIPIO I E ASSOCIAZIONE ANTEAS ROMA OdV PER LA CURA CONDIVISA DI AREE VERDI.

25 settembre – Oggi pomeriggio abbiamo firmato una convenzione tra il Municipio I e l’Organizzazione di volontariato Anteas Roma Odv (Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà) per attuare una modalità condivisa nella gestione del giardino di Piazza Strozzi e delle aree verdi di Santa Maria delle Grazie e Via Vittor Pisani.

Come sempre, il Municipio continuerà ad occuparsi della cura e manutenzione di queste aree, avvalendosi in questo caso del contributo di 14 ragazze e ragazzi con disabilità psichica e intellettiva – sostenuti da alcuni volontari senior con il ruolo di tutor – che sono stati inseriti nel progetto di inclusione “Get up, Stand up!”, realizzato grazie al contributo del Dipartimento Politiche Sociali di Roma Capitale di cui Anteas è risultata vincitrice. Un progetto che ha come obiettivo di offrire a questi ragazzi una formazione per attività che riguardano la manutenzione del verde, giardinaggio e orto sociale, al fine di incrementare la loro autostima e generare uno scambio positivo con il territorio, che siamo sicuri servirà a rendere quel bene comune spazi verdi molto più belli e accoglienti.

Roma, 19 aprile 2017  –  Un’aiuola di circa 1.500 metri quadri oggi lasciata al degrado. Un gruppo di 12 persone armate di rastrello e voglia di restituire alla citta’ un bene comune. Un laboratorio “ad alto tasso di creativita'” che diventa modello di inclusione e partecipazione. E’ ‘Sempreverde’, il progetto grazie a cui a Roma i giardini che costeggiano le Mura di San Lorenzo, lato Termini, torneranno a nuova vita per mano dei senza dimora ospiti del centro polivalente Binario 95 di via Marsala. Un’iniziativa certamente sociale, che pero’ mira anche a costruire una comunita’ nel territorio invitando anche i cittadini a diventare parte attiva nella rinascita del verde di viale del Pretoriano. Il primo fiore, un geranio, e’ stato piantato questa mattina da Victor, che insieme a Massimo, Daniele, Andrea, Filippo, Carmine e tutti gli altri si prendera’ cura del giardino per tre volte a settimana seguito dagli operatori di Binario 95, il centro gestito dalla cooperativa Europe consulting onlus nei locali concessi in comodato d’uso gratuito dalle Ferrovie dello Stato per garantire il servizio finanziato dal dipartimento Politiche sociali di Roma Capitale. “Si tratta di un progetto importantissimo”, dice l’assessore al Sociale del I Municipio, Emiliano Monteverde. “Il nostro territorio deve essere valorizzato e curato- aggiunge l’assessore- L’esperienza di Binario 95 deve coinvolgere anche i cittadini nella logica di costruire una comunita’ che partecipa alla bellezza e al bene comune. In questo senso, ‘Sempreverde’ e’ un progetto sociale”. Il prossimo obiettivo “sara’ organizzare una festa in questo spazio riqualificato, sara’ anche un modo per conoscersi”.

I primi due mesi del progetto saranno impiegati per pulire e bonificare l’area oggi incolta e piena di rifiuti. Poi, si iniziera’ a riqualificarla con nuove piante. “Magari anche con l’aiuto dell’Ordine degli Agronomi- tiene a dire Anna Vincenzoni, assessore all’Ambiente della City- con cui il I Municipio ha stipulato un protocollo d’intesa, mentre Ama ha messo a disposizione alcune attrezzature. Quello di oggi e’ un passaggio importante che non si deve fermare- dice ancora- e’ l’inizio di un percorso”. Una rinascita anche per gli ospiti di Binario 95 che accoglie persone che spesso hanno subito un trauma, racconta un’operatrice, a seguito del quale sono rimaste senza lavoro o senza casa, ma soprattutto senza relazioni. Ecco perche’ adesso “la grande sfida e’ il reinserimento e la formazione” per Fabrizio Torella, rappresentante delle Ferrovie che ha visto nascere l’esperienza di Binario 95. “Adesso e’ un modello- aggiunge- e Ferrovie ha voluto aprirne altri 17 in diverse stazioni italiane, perche’ la finalita’ e’ gestire il fenomeno del disagio sociale nelle stazioni attraverso la restituzione della dignita'”. E un futuro gia’ si intravede per ‘Sempreverde’, che potrebbe diventare un progetto di scambio tra gli ospiti di Binario 95 e gli studenti che seguono il corso di Teoria e pratiche di cittadinanza attiva istituito a Roma Tre. “Stiamo pensando di avviare qualcosa con i servizi del territorio- spiega la docente Marialuisa Lucia Sergio- L’ambizione del dipartimento, che e’ in via Milazzo e in via Principe Amedeo, e’ di radicarsi sul territorio. Per questo siamo interessati a stabilire sinergie- specifica- e a far nascere forme di collaborazione che coinvolgano gli studenti in esperienze di cittadinanza attiva”.

“Lo spazio ‘Sempreverde’ di viale Pretoriano rappresenta la sintesi del lavoro congiunto tra Binario 95, Ama e Municipio I, un progetto pilota che vede nella cura del territorio e degli spazi verdi una occasione di inclusione, di partecipazione e di formazione per gli ospiti del Centro diurno, rovesciando cosi’ il pregiudizio che lega le persone con disagio sociale e abitativo al degrado del territorio”. Cosi’ la presidente del Municipio Roma I Centro, Sabrina Alfonsi. “È un altro esempio di collaborazione virtuosa con quella rete ampia di comitati e associazioni che il Primo Municipio ha saputo attivare in questi anni- aggiunge- e che ci ha consentito di continuare a garantire interventi nei settori del sociale e della cura del territorio nonostante la carenza di risorse. Una bella esperienza, che puo’ e deve allargarsi ulteriormente, coinvolgendo altre strutture e spazi pubblici”.

Il Primo Municipio ha aderito al ‘Good deeds day 2017′, la manifestazione internazionale di solidarieta’ che si svolge a Roma dal 31 marzo al 2 aprile, con la partecipazione di migliaia di cittadini ai numerosissimi eventi organizzati su tutto il territorio cittadino.

Sabato 1 aprile dalle ore 10.30 alle 13.30, appuntamento a Villa Sciarra, ingresso da Via Calandrelli, per una mattinata all’insegna della cultura, della cura dell’ambiente e della solidarieta’.

“Abbiamo aderito al ‘Good deeds day’ fin dal suo arrivo a Roma, nel 2015. E’ una bella manifestazione che si basa su una idea molto semplice, che e’ anche la sua forza: per un giorno chiunque voglia rimboccarsi le maniche e dedicare un poco del suo tempo al bene comune puo’ partecipare ad una delle tante iniziative messe in piedi per pulire un’area verde o una strada, organizzare collette o visite culturali, creare incontri fra culture e religioni diverse, offrire un segno di solidarieta’ verso le persone meno fortunate. Il fatto che la manifestazione cresca ad ogni nuova edizione dimostra come nella nostra citta’ esiste, ed e’ viva, una ampia rete di cittadini, associazioni e istituzioni sempre pronta ad offrire il proprio contributo per iniziative a sfondo sociale”, dichiara Sabrina Alfonsi, presidente del Primo Municipio.

“La giornata a Villa Sciarra prevede due visite guidate, una naturalistica e una storico-monumentale, che si svolgeranno contemporaneamente ad una grande operazione di pulizia della Villa realizzata insieme all’associazione Amici di Villa Sciarra e ai volontari che si occupano di decoro- aggiunge Anna Vincenzoni, assessore all’Ambiente del Municipio- Ci saranno anche un banchetto per la raccolta di prodotti per l’igiene personale da destinare ai reclusi del carcere di Regina Coeli- a cura di Pid onlus- e attivita’ ludiche e didattiche per i bambini. Nel corso della mattinata, verra’ simbolicamente messa a dimora una quercia donata dall’Ordine degli agronomi e Dottori forestali di Roma e provincia”

Il momento clou dell’iniziativa intorno alle 12.30, quando la banda della Polizia locale di Roma ha suonato per dare il benvenuto a cento ospiti disabili dell’Opera Don Guanella, arrivati a bordo di altrettante auto bianche guidate dai membri l’associazione Tutti Taxi per Amore, dopo essere statii al Colosseo per una visita guidata organizzata grazie al sostegno del Mibact e Coopculture.

Emiliano Monteverde, assessore alle Politiche sociali del Primo Municipio, commenta: “Giornate come questa ci offrono l’opportunita’ di ragionare su iniziative che all’apparenza sembrano estemporanee, ma in realta’ sono fondamentali per aiutare a costruire un messaggio importante, e cioe’ che la citta’ e le sue bellezze possano essere godute anche dalle persone con disabilita’. Il nostro compito come istituzioni e’ quello di lavorare affinche’ questo messaggio diventi permanente e l’obiettivo possa essere avvicinato ogni giorno di piu’. Voglio ringraziare l’associazione Tutti Taxi per Amore, che ogni giorno rende il lavoro dei suoi affiliati uno strumento di inclusione sociale”. La cultura ed il patrimonio culturale e religioso sono state al centro di molte altre iniziative nel Primo Municipio. Visite guidate gratuite a cinque chiese del centro storico e al Museo Ebraico, una passeggiata guidata alla scoperta del rione Monti, laboratori teatrali e musicali all’Esquilino, e molto altro ancora. Anche la salute avra’ i suoi spazi, come l’evento ‘Sport e movimento. Dare vita agli anni in piazza della salute’ promosso dalla Fondazione Enpam sabato 1 aprile nei Giardini di piazza Vittorio Emanuele II: una mattinata di attivita’ motorie, dedicate ai cittadini anziani, con l’obiettivo di diffondere la cultura sportiva tra gli over sessanta.

 

Indiretta da Villa Sciarra #goodeedsday #primomunicipio

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Samstag, 1. April 2017