Tags Posts tagged with "progetti"

progetti

7 maggio – Giornata dedicata alle iniziative di solidarietà che,fortunatamente, fioriscono spontaneamente nel nostro territorio.

Stamattina con Anna Vincenzoni siamo andate a Via della Giuliana per salutare e ringraziare Antonia per lo splendido lavoro che sta facendo da settimane con le sue “mascherine solidali”, fatte a mano da lei che è una sarta in pensione. Il suo cestino calato dal balcone con dentro mascherine colorate gratis per grandi e bambini, destinate a chi non può acquistarle,è ormai diventato un punto di riferimento nel quartiere.

 

Poi il giro è proseguito con Emiliano Monteverde, Insieme a lui  ho fatto visita all’atelier Coloriage, il laboratorio di sartoria sociale aperto da artigiani migranti e richiedenti asilo nell’ex Mattatoio a Testaccio. Il Municipio ha patrocinato il loro progetto “Su la maschera!”, una produzione di mascherine lavabili a 60 gradi e riutilizzabili realizzate con i coloratissimi tessuti africani originali “wax”. Oggi ne abbiamo ricevute in dono 100, che saranno distribuite alle famiglie più in difficoltà attraverso i volontari che supportano il progetto “La Spesa Sospesa”. Le mascherine, davvero belle ed originali, si possono richiedere facendo una donazione a sostegno dell’iniziativa. Attraverso la generosità di chi dona sarà possibile fornire le mascherine gratis anche a chi ne ha bisogno. Tutte le indicazioni per richiedere le mascherine e sostenere il progetto le trovate sul sito e sulla pagina FB di Coloriage.

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Donnerstag, 7. Mai 2020

 

7 febbraio 2020 – Una lavatrice. Un oggetto quotidiano che non tutti hanno a disposizione. I pasti, il letto pulito con le coperte. Spazi di socialità, intravedere un’idea di futuro più stabile. Oggi apre il nuovo centro di accoglienza del Municipio I in via Sabotino, 4, per le persone senza dimora che durante l’inverno hanno ancora più difficoltà. Stanze al caldo, servizi, la lavatrice per prendersi cura di sé. L’accoglienza e il supporto durante il periodo invernale alle persone che vivono per strada rappresentano un grande tema in questa città. Con questo secondo centro di accoglienza, aperto fino alla fine di marzo, mettiamo a disposizione altri 12 posti che vanno ad aggiungersi ai 25 già operativi dallo scorso dicembre presso il Centro di accoglienza di Via Guicciardini, gestito da Binario 95, Coop AutonomaMente e ACLI di Roma aps. Tutto questo è stato possibile grazie al prezioso contributo di ACER – Associazione Costruttori Edili Roma e di Croce Rossa Italiana – Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale.
Oggi aggiungiamo un altro mattone a questa costruzione. #primomunicipio  #noiandiamoavanti

 

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Freitag, 7. Februar 2020

 

20 Dicembre – Al convegno organizzato dalla rete Esquilino Chiama Roma il tema è la sinergia tra territorio e istituzioni per rigenerare i luoghi e riqualificare porzioni di città. Piazza Pepe, i Portici di Piazza Vittorio: progetti che si stanno realizzando grazie al percorso condiviso tra amministrazione e rete di cittadini attivi. Il 2020 parte all’insegna di una progettazione partecipata del territorio che è simbolo della volontà di partecipare a una visione di Roma, una visione della città futura che possa far riprendere fiato, slancio ed energia alla città più bella del mondo, con la forza e le intelligenze di tutti. #primomunicipio  #noiandiamoavanti

 

Documento

INSIEME ALLE SCUOLE E ALLE ASSOCIAZIONI DEI GENITORI PER L’ATTUAZIONE DEL PROGETTO SCUOLE APERTE E PARTECIPATE.

23 ottobre – Questo pomeriggio, nell’Ufficio di Presidenza del Municipio I, sono convenuti i Dirigenti Scolastici e i Rappresentanti delle Associazioni dei Genitori di diversi istituti scolastici per la firma dei “Patti di collaborazione” relativi alla realizzazione di attività da svolgersi – per l’anno scolastico 2019/2020 – sia negli Istituti Comprensivi che nelle Scuole dell’infanzia e Nidi del territorio municipale.

A seguito della Deliberazione della Giunta Municipale n.14 del 3 aprile 2019 è stato pubblicato un avviso finalizzato a raccogliere le proposte relative alle attività da svolgere nelle scuole in conformità alle Linee Guida per l’attuazione del Programma Scuole Aperte, sulle quali sono stati acquisiti i pareri dei Consigli d’Istituto, Consigli di Scuola e Comitati di Gestione.

“Con i patti di collaborazione tra Municipio, Rete delle scuole e Associazioni dei Genitori diamo concreta attuazione al progetto “Scuole aperte e Partecipate”, per rendere gli spazi delle scuole luoghi di socialità e cultura anche oltre l’orario scolastico” commenta la Presidente Sabrina Alfonsi a margine dell’iniziativa.

“Per noi questi strumenti rappresentano la modalità ottimale per mettere sempre di più in relazione le scuole con i loro territori, rendendo concreto ed effettivo il principio costituzionale di sussidiarietà, secondo il quale lo Stato e gli enti locali devono favorire l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale”, conclude la Presidente.

“La partecipazione piena delle comunità scolastiche alla programmazione delle attività che si svolgono nella Scuola rappresenta il valore aggiunto dei patti di collaborazione, rispetto a ciò che la Scuola può offrire” aggiunge l’Assessore municipale alla Scuola, Giovanni Figà Talamanca. “Il Municipio ha deciso di favorire questo processo anche attraverso un piccolo contributo finanziario ai progetti presentati per questi ultimi mesi del corrente anno scolastico. Si tratta anche in questo caso di un’esperimento, per dare maggior respiro a questa iniziativa, ed è un modo per dare maggior spessore al nostro ruolo di ente di prossimità, che non è solo quello di accompagnare l’incontro tra le istituzioni scolastiche e le comunità ma anche offrire strumenti operativi concreti”.

Le Scuole che hanno aderito all’iniziativa, insieme alle rispettive Associazioni dei Genitori sono: Cadlolo, Di Donato, Mazzini, Regina Margherita, Regina Elena, Grilli, le scuole dell’infanzia Giardinieri, Biocca, Grilli,Franchetti, il Nido I Coccetti. (Comunicato Agenzia DIRE))

 

4 giugno – Stamattina il Teatro incontra la Scuola! Trenta scuole, italiane e italiane all’estero, oltre 400 ragazzi sul palco per un piccolo progetto che dal 2008 è diventato grande! Da Roma a Parigi, da Mosca a Zurigo, da Atene a Valparaiso, dalla Calabria alla Puglia, una rete che fa del teatro una comunità di buone pratiche in un’ottica di condivisione delle esperienze a livello europeo e mondiale, davvero senza confini! Una mattinata emozionante, oggi al Piccolo Eliseo, di restituzione del gran lavoro fatto, ispirato agli obiettivi dell’Agenda 2030 per la sostenibilità ambientale. Complimenti alla rete OTIS e soprattutto ai ragazzi… e buon lavoro per il prossimo anno!

 

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Dienstag, 4. Juni 2019

 

Alla Biennale 2019 il sogno della città del futuro. Il I Municipio presenta aree pedonali e nuovi spazi  Verdi.

30 maggio – Ripensare gli spazi delle città in modo del tutto innovativo: alberi sui ponti, piazze sospese contro il traffico ma anche moderne isole pedonali, come quella che presto potrebbe nascere a Roma,  fortemente voluta dal I Municipio, in via Puglie, tra le scuole Tasso, Righi e Regina Elena. È stato il sogno di una città del futuro, più sostenibile e attenta ai luoghi condivisi, il tema principale Dell’edizione 2019 della Biennale dello Spazio Pubblico, il cui evento conclusivo si è tenuto dal 30 maggio al 1 giugno presso la sede del dipartimento di Architettura dell’università Roma Tre, negli spazi recuperati dell’ex mattatoio.

La Biennale dello Spazio pubblico è ormai un tradizionale evento durante il quale architetti, urbanisti,semplici cittadini, artisti e intellettuali confrontano le loro idee sui temi degli spazi pubblici urbani,nella loro accezione di “beni comuni” e presentano progetti, mostre e riflessioni di vario tipo. Un percorso che ha visto la realizzazione di numerose iniziative che si sono svolte tra il mese di febbraio e il mese di maggio di quest’anno sul territorio nazionale all’insegna del “viaggio nei comuni delle buone pratiche”. Tre le aree tematiche prescelte: verde pubblico, mobilità sostenibile, arte pubblica.

Il I Municipio ha partecipato alla Biennale con alcuni dei progetti realizzati in questi anni e altri ancora in itinere per la riqualificazione degli spazi verdi, della mobilità sostenibile e degli spazi pubblici da destinare all’arte e alla cultura. Sono stati presentati, ad esempio, il nuovo giardino di vicolo del Cedro, il rinnovato parco di via Sabotino, entrambi interventi già inaugurati i mesi scorsi e il progetto del giardino dell’Angelo Mai a Monti.

“La Biennale rappresenta un grande momento di condivisione di idee e buone pratiche e di partecipazione alla progettazione della città che vogliamo nel futuro – ha detto la Presidente del Municipio, Sabrina Alfonsi – Tutti sappiamo quanto sia importante per le città il tema del verde pubblico, soprattutto per una città come Roma che ha un patrimonio verde superiore a quello di ogni altra città europea e che contribuisce in modo determinante a garantire la qualità degli spazi urbani e la sostenibilità dell’ambiente rispetto all’inquinamento. Un settore che da qualche anno nella Capitale vive una profonda crisi di programmazione e di risorse necessarie a garantire una manutenzione adeguata. Proprio per questo diventa indispensabile sperimentare forme di decentramento di competenze e di collaborazione tra pubblico e privato nuove e più coraggiose di quelle viste finora”.

L’altro settore che ha visto una massiccia presentazione di progetti da parte del I Municipio è stato quello della mobilità sostenibile. Tra questi la riqualificazione della Salita del Bosco Parrasio a Trastevere, in corso di ultimazione, la sistemazione degli spazi pubblici adiacenti le scuole Cadlolo e Di Donato all’Esquilino, il progetto per la realizzazione di una piazza pedonale tra le due scuole di via Puglie, la riqualificazione di piazza Cardelli, il progetto per piazza degli Zingari, la già inaugurata isola ambientale di Borgo, l’intervento su piazza delle 5 Scole, il nuovo passaggio pedonale di via delle Fratte di Trastevere e la recentissima area pedonale di piazza della Malva, aperta ai cittadini non più di poche settimane fa.

“Quello della mobilità sostenibile – ha aggiunto l’assessora alla Mobilità, Anna Vincenzoni – è un tema fortemente strategico per l’assetto futuro della città, che coinvolge aspetti urbanistici, infrastrutturali e delle reti di trasporto ad un livello che travalica la dimensione urbana per fare riferimento alla grande area metropolitana di Roma, e quindi richiede una programmazione di ampio respiro di portata strategica.

Per quanto riguarda la dimensione municipale, stiamo lavorando su progetti di riqualificazione urbana con l’obiettivo di promuovere la mobilità dolce attraverso la sperimentazione di isole pedonali, isole ambientali,zone 30 e percorsi pedonali protetti per la sicurezza degli accessi alle scuole”.

Ultimo tema affrontato dal Municipio è stato quello degli spazi pubblici dedicati all’arte. “Il Centro Storico di Roma è di suo un’opera d’arte; ogni suo angolo, ogni via e ogni piazza può assolvere al compito di fare da cornice a eventi d’arte, noi semmai dobbiamo imparare ad averne cura e a valorizzarlo, se possibile” ha commentato Sabrina Alfonsi. Ed ecco allora il magnifico progetto dell’arena estiva di piazza San Cosimato, ideato dall’associazione Piccolo Cinema America e sempre sostenuto dal Municipio E ancora l’anfiteatro realizzato nel Parco della Scuola Leopardi con i tronchi degli alberi tagliati perché malati: un esempio virtuoso di riciclo e riuso creativo di una risorsa naturale altrimenti destinata a discarica.

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Donnerstag, 30. Mai 2019

10 Maggio – Ieri pomeriggio, alle ore 17 presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, si è svolto il grande concerto delle scuole del Primo Municipio “Musica RiCreativa”, giunto ormai alla V edizione, come sempre caratterizzato da una grande partecipazione grande partecipazione, con oltre duemila persone tra pubblico e musicisti.

Sette formazioni orchestrali delle scuole medie a indirizzo musicale, cui si aggiungono i percussionisti del Visconti, e i coristi delle scuole Leopardi, Virgilio e Regina Margherita, si sono esibite in un ricco repertorio: dai Beatles a De Andrè, da Rossini ai Coldplay dalla musica Yiddish a un classico della musica italiana come “Nel blu dipinto di blu”, vari gli stili musicali che si sono alternernati sul palco., per concludere con una grande formazione orchestrale e corale comune.

Un progetto che coinvolge e unisce le diverse esperienze, per un risultato che solo insieme si può raggiungere.

“Siamo felicissimi di essere riusciti anche quest’anno, grazie al contributo della Regione Lazio e al Campidoglio che ha messo a disposizione la location, a proporre questa bella manifestazione, alla quale teniamo moltissimo e rappresenta uno dei nostri motivi di orgoglio. La bontà del progetto è confermata dalla ampia partecipazione delle scuole. Del resto la musica è un elemento che unisce, crea empatia, insegna ai ragazzi che suonano in un ensemble che i risultati migliori si ottengono soltanto quando le energie si uniscono e tutti vanno nella stessa direzione. È un grande insegnamento di vita, un percorso didattico e formativo che dovrebbe essere supportato in modo adeguato dalle istituzioni perché rappresenta uno potente stimolo per i nostri giovani a coltivare la partecipazione alla vita civile e sociale – commenta la Presidente del Primo Municipio Sabrina Alfonsi.

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Donnerstag, 9. Mai 2019

28 GENNAIO – Durante la mobilitazione #nonsiamopesci  a Piazza Montecitorio abbiamo lanciato  la campagna “Aiutiamoli a casa nostra”, promossa dal Primo Municipio in collaborazione con Comunità di Sant’Egidio, Consiglio Italiano per i Rifugiati, Refugees Welcome. Attraverso questa iniziativa vogliamo raccogliere la disponibilità di singoli e famiglie ad ospitare in casa, temporaneamente, richiedenti asilo e persone private dei luoghi di accoglienza, in progetti sostenuti dai promotori e da altre realtà quali Caritas, per permettere il proseguimento del loro percorso di inclusione nel nostro Paese.

C’è un’altra Italia, che faticosamente e con generosità sta cercando di rompere la trama cupa e malvagia del razzismo. Dopo Riace e Castelnuovo di Porto, dopo le manifestazioni di Siracusa e le tante disponibilità solidali che attraversano il nostro Paese, con la nostra iniziativa vogliamo esserci in prima persona, per costruire risposte concrete oltre la paura.

Aiutateci a far girare la notizia.

Per adesioni e informazioni: aiutiamoliacasanostra@gmail.com

#primomunicipio #aiutiamoliacasanostra

 

Abbiamo lanciato la campagna “Aiutiamoli a casa nostra”, promossa in collaborazione con Comunità di Sant’Egidio, Consiglio Italiano per i Rifugiati, Refugees Welcome attraverso la quale stiamo raccogliendo la disponibilità di singoli e famiglie ad ospitare in casa, temporaneamente, richiedenti asilo e persone private dei luoghi di accoglienza, in progetti sostenuti dai promotori e da altre realtà quali Caritas, per permettere il proseguimento del loro percorso di inclusione nel nostro Paese.Per adesioni e informazioni: aiutiamoliacasanostra@gmail.com #primomunicipio #aiutiamoliacasanostra #nonsiamopesci

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Montag, 28. Januar 2019

14 maggio –  Questa mattina la Presidente del Municipio Roma I Centro Sabrina Alfonsi, accompagnata dall’Assessore alle Scuole Giovanni Figà Talamanca e dall’Assessore alle Politiche Sociali, Emiliano Monteverde, ha salutato gli alunni di tre classi della Scuola Media “D. Manin” in partenza via treno dalla Stazione Termini per il Cilento, per un viaggio di istruzione con corsi di vela , organizzato dalla Scuola con il sostegno del Primo Municipio e la collaborazione della Lega Navale.

“Si tratta della prima scuola che usufruisce del contributo messo a disposizione dal Municipio” ha dichiarato la Presidente Alfonsi. “Abbiamo deciso stanziare in bilancio risorse che potranno essere utilizzate dalle scuole per favorire la partecipazione ai viaggi di istruzione anche di quegli alunni che, per ragioni economiche, resterebbero esclusi. E’ una richiesta esplicita che proviene da una mozione approvata dal Consiglio Municipale delle Bambine e dei Bambini, che noi abbiamo immediatamente messo in pratica. E abbiamo voluto che stamattina a salutare i ragazzi in partenza insieme a noi ci fossero anche il Presidente e il Vice Presidente del Mini Consiglio Municipale.

“Abbiamo promosso un contatto con la Lega Navale perché ci piaceva l’idea di garantire a questi ragazzi un’esperienza  di sport e divertimento nella natura” ha aggiunto l’Assessore alle Politiche Sociali Emiliano Monteverde. “la vela è uno degli sport migliori per insegnare l’importanza del gioco di squadra, il rispetto per il mare, lo spirito di collaborazione”.

“Nella comunicazione che abbiamo inviato a tutti gli istituti del territorio “ aggiunge l’Assessore alle Scuole Giovanni Figà Talamanca” abbiamo specificato che sarebbero stati privilegiati i progetti  che per l’organizzazione dei viaggi avessero preferito mezzi di trasporto sicuri e sostenibili dal punto di vista ambientale, come le ferrovie.  L’iniziativa ha avuto successo. Dopo questo primo gruppo di 58 ragazzi della Scuola Manin, a breve  seguiranno i viaggi dei ragazzi delle terze dell’Istituto Claudio Abbado per Trento e della Scuola Buonarroti per Venezia” conclude l’Assessore.

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Montag, 14. Mai 2018

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Montag, 14. Mai 2018

Gepostet von Sabrina Alfonsi am Montag, 14. Mai 2018

 

 

 

24 Aprile – Firmate questa mattina nella sede di Via Petroselli le convenzioni tra il Municipio I e i rappresentanti delle 6 Reti di Impresa che si sono costituite nel territorio a seguito del Bando della Regione Lazio approvato a maggio del 2016.

Le Reti di Impresa che hanno partecipato alla firma della Convenzione sono: 1) Mercato Vittoria; 2) Via Merulana – Via dello Statuto; 3) Via Nazionale; 4) Rete Monti Alta; 5) V.E.S.T.A. Castel S. Angelo; 6) Vigna Cavour.

“Dopo che a settembre del 2017, con l’approvazione da parte della Direzione Generale Attività Produttive della Regione Lazio degli elenchi dei programmi di rete ammessi al finanziamento, si è conclusa la fase istruttorio del Bando Regionale, a partire da oggi, con la firma delle convenzioni, si passa finalmente alla fase di attuazione dei programmi di rete, predisposti attraverso una intensa collaborazione tra l’Assessorato al Commercio del Municipio I e gli operatori commerciali che hanno voluto cogliere le opportunità di crescita e di sviluppo offerte dal Bando regionale” ha commentato la Presidente del Municipio Sabrina Alfonsi, presente alla firma. Una modalità, quella delle sinergie offerte dalla Rete, che consente ai singoli operatori di affrontare in modo strutturato e meno oneroso tematiche fondamentali per fare impresa oggi, come quelle dell’innovazione, del marketing territoriale e dei servizi a supporto.

Già oggi abbiamo lanciato l’idea di una “Giornata delle Reti” da svolgere durante l’autunno per far conoscere ai cittadini le novità e le opportunità offerte da questo modo innovativo di sostenere il commercio di qualità nei nostri Rioni. Spero che, attraverso nuovi finanzamenti regionali questo programma possa essere consolidato ed ampliato, perché è importante sostenere il commercio sano in questa città”.

“Sono stati mesi di impegno molto intenso, a stretto contatto con gli operatori commerciali, che sono serviti anche per superare alcune problematiche di carattere tecnico amministrativo collegate alle modalità di utilizzo dei fondi previste dal bando” ha aggiunto l’Assessore al Commercio del Municipio I, Tatiana Campioni. “Oggi possiamo ritenerci senz’altro soddisfatti del risultato di questa sfida, con ben sei Reti di Impresa che saranno tra poco attive nel nostro territorio sulle otto che avevano ottenuto l’accesso ai finanziamenti, in quanto due di queste, Risorgimento e una delle due Reti costituitesi a Monti, hanno deciso di rinunciare all’ultimo momento”.

Arredo urbano, iniziative per facilitare l’accesso dei consumatori alle aree commerciali attraverso il mezzo pubblico o il car sharing,  e per incrementare i livelli di sicurezza e di contrasto all’abusivismo commerciale,. E poi ancora comunicazione, marketing territoriale, animazione del contesto urbano di riferimento tramite iniziative promozionali di valorizzazione degli esercizi commerciali, eventi culturali, campagne informative e realizzazione di applicazioni informatiche specifiche e realizzazione banche dati per la gestione di servizi comuni rivolti agli esercenti e ai clienti, wi-fi free zone e manutenzione del verde e degli arredi urbani. Queste alcune tra le principali iniziative previste con il finanziamento di 100.000 euro per l’attuazione dei programmi di ciascuna rete, che da oggi possono cominciare ad essere attivati.