UN INNO ALLA DIVERSITA’

UN INNO ALLA DIVERSITA’

0 532

 

Titolo della panchina: Tutti uguali, tutti diversi

Giardino di Via Tommaso Gulli

 

Siamo tutti differenti: abbiamo occhi, mani, lingue e parole diverse, odori diversi, ognuno ha il proprio profilo, la propria creatività, le proprie esperienze. Diverse sono le nostre origini, le possibilità, i nostri dubbi, i sogni, le attitudini, le aspettative, le scelte e gli errori.

Ma se la diversità è ciò che ci contraddistingue, allora dov’è l’uguaglianza?

Alla base.

Ciò che permette di apprezzare e rispettare quegli occhi, mani, lingue, profili, esperienze, sogni ed errori così diversi, è proprio il riconoscimento dell’uguaglianza, prima di tutto come diritto umano. Solo riconoscendoci tutti uguali, possiamo cogliere e apprezzare la bellezza delle nostre differenze.

Allora questa panchina è un inno alla diversità, con i suoi giochi cromatici e forme diverse. La diversità che è ingrediente fondamentale per la bellezza, ma che può essere apprezzata solo riconoscendone l’uguaglianza alla base.

L’Artista

Elisabetta Piu

Architetto, vive e lavora a Roma, l’impegno nell’attività artistica cresce negli anni e dialoga con la sua professione.
Nei suoi lavori è continua la ricerca di un rapporto fra l’opera e lo spazio che la contiene: attraverso
l’uso dei colori, che inondano i quadri spezzando la monocromia delle superfici architettoniche che li accolgono; con la destrutturazione delle tele di juta, capaci di dialogare con il supporto murario attraverso calcolate trasparenze, e ancora, con supporti cartacei su cui vince il segno grafico.

Articoli simili

0 451

0 387

NESSUN COMMENTO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.