UN MESSAGGIO DI LIBERTA’

UN MESSAGGIO DI LIBERTA’

0 399

Titolo panchina: Codice Giallo

Giardino di Via Silvio Pellico

 

La dipendenza è un termine che ha richiamato nell’autore la desolazione, con tutte le sue forme emotive annesse, che vengono evocate dai vuoti tra le assi del supporto su cui si è svolto questo intervento artistico, in cui troviAmo rappresentato il sistema neurocardiologico con un confine nero. Un confine di negazione di cui ci si può rendere consapevoli, accettarlo e attraversarlo, creando un dialogo intellettuale ed emotivo, come la forza d’azione del colore che lo attraversa.

Un messaggio per la libertà che si trova nell’umiltà di tendere ad essa.

 

 

L’Artista

      Felice Leonardi

Vive e lavora a Roma, luogo in cui ha iniziato la sua formazione artistica sin dalle medie presso l’Istituto d’Arte Silvio D’Amico, proseguendo con il Liceo Artistico in via di Ripetta. Continua con la fotografia analogica, passione nata nell’infanzia, per poi allargarsi ad altre tecniche artistiche che scopre frequentando diverse botteghe. Da qui si avvicina al restauro e svolge diversi corsi su questa materia, da quello sul restauro dei dipinti antichi ed affresco presso il San Giacomo, a quello dei dipinti contemporanei e, in parallelo inizia un percorso di apprendistato presso una bottega di restauro sita in via Rasella; diventeranno così  il restauro e la decorazione il suo mestiere.
Più avanti, mentre svolge la sua professione, inizia una ricerca intellettuale (assistendo a conferenze, seminari e corsi universitari su arti visive, letteratura, filosofia e psicologia) ed artistica (cercando un equilibrio tra le molteplici tecniche artistiche acquisite) e, contemporaneamente partecipa a diverse performance e mostre collettive su tutto il territorio nazionale.

Articoli simili

0 451

0 387

NESSUN COMMENTO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.