Carta della candidata e del candidato trasparente

Carta della candidata e del candidato trasparente

Carissime/i,

ho deciso di aderire all’iniziativa promossa da Carteinregola e sottoscrivere la “Carta della candidata e del candidato trasparente” perché, da sempre, sono convinta che chiunque intenda svolgere un ruolo nell’Amministrazione della cosa pubblica, e per questo chiede la fiducia dei cittadini, debba farlo declinando nella sua azione quotidiana i principi di legalità e trasparenza previsti dalla nostra Costituzione.
Del resto, la maggior parte degli impegni di trasparenza previsti dalla carta sono già imposti dalla legge ai componenti degli organi di indirizzo politico nella pubblica amministrazione. Tutti i dati  relativi alla mia situazione reddituale e patrimoniale e alle spese sostenute nella precedente campagna elettorale sono già pubblici e si possono trovare sul sito web del Municipio Roma I Centro,  al seguente link:  https://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW536203

Per lo stesso motivo aderirò, se riconfermata nell’incarico di Presidente del Municipio I, alla Carta di Avviso Pubblico, in quanto credo che la partecipazione democratica e l’impegno civile, se  condivisi tra amministratori e cittadini, siano l’unico modo per  garantire ai nostri territori una buona amministrazione.

                                                                                                                      Sabrina Alfonsi

copertina-Carta-del-candidato-trasparente

ART. 1  –  Definizioni

Per “candidate” e “candidati”  si intendono i candidati al ruolo di  Sindaco, Presidente di Municipio,  Consigliere capitolino, Consigliere municipale.

La Carta della candidata e del candidato trasparente, di seguito “Carta”, è pubblicata sul sito di Carteinregola. I candidati che la sottoscrivono si impegnano a conoscere, rispettare ed applicare tutte le disposizioni della Carta.

ART. 2 –  Trasparenza sulla biografia e sulle attività dei candidati

La candidata o il candidato si impegna alla pubblicazione online (sito o blog personale*, o, dove non esistente, sito del partito di riferimento, social network, etc.), dando visibilità al relativo indirizzo web in tutti i materiali elettorali, delle seguenti informazioni:

– curriculum vitae, dove saranno riportati in dettaglio l’attività lavorativa/professionale  – attuale e pregressa – svolta,  con l’indicazione degli eventuali datori di lavoro (specificando, nel caso, se il datore di lavoro ha rapporti con l’amministrazione comunale),

– curriculum politico e istituzionale, con resoconto dell’eventuale attività politica svolta in precedenza, anche in partiti e movimenti diversi da quello in cui si presenta e le eventuali cariche rivestite in altri enti, sia a titolo oneroso sia a titolo gratuito (in caso abbia ricoperto incarichi istituzionali, dovrà pubblicare la documentazione prevista dall’art. 14 del d.lgs. n. 33/2013 **);

– nel caso abbia ottenuto una deroga rispetto a quanto stabilito dallo statuto del suo partito (come ad esempio il  limite di 2 mandati elettivi), deve pubblicare le motivazioni per cui ha chiesto la deroga e quelle per cui è stata concessa;

-cariche o le semplici partecipazioni avute o ancora esistenti in società, enti o fondazioni, anche istituzionali***

– partecipazioni azionarie e incarichi in società attuali e degli ultimi tre anni,  specificando se  le società abbiano avuto e/o abbiano rapporti con la pubblica amministrazione.

-eventuali procedimenti giudiziari in corso o condanne subite****

ART. 3   – Regole e trasparenza per la campagna elettorale

La candidata o il candidato dovrà man mano pubblicare allo stesso indirizzo web di cui all’Art. 2, con una cadenza quindicinale e un riepilogo generale a 5 giorni dal voto, le seguenti informazioni:

– tutti i contributi superiori ai 200 € per il finanziamento della propria campagna elettorale. Per i singoli cittadini – persone  fisiche – nel rispetto della Legge sulla privacy, potranno essere indicate le sole iniziali, per le aziende e i soggetti titolari di attività economiche –  persone giuridiche –  dovrà essere indicata la  denominazione sociale e il ramo di attività della ditta;

– le iniziative elettorali organizzate direttamente o dal proprio comitato elettorale o da terzi,  con indicazione dei relativi costi documentati;

– per i materiali elettorali utilizzati dovranno essere indicati il numero di manifesti autorizzati, il costo della stampa e dell’affissione sostenuti.

La candidata o il candidato si impegna a rispettare le normative vigenti per ogni iniziativa inerente la campagna elettorale, dalla richiesta dei permessi per l’occupazione di suolo pubblico, alle affissioni negli spazi consentiti. Ogni contributo elettorale dovrà essere regolarmente registrato, anche in caso di collette.

Art. 4 –  Sottoscrizione della Carta di Avviso Pubblico – Codice Etico per la Buona Politca) (scarica 20141025_carta-di-avviso-pubblico)

La candidata o il candidato si impegna a sottoscrivere la carta di Avviso Pubblico subito dopo l’elezione o la nomina, in particolare gli articoli che riguardano: la trasparenza degli interessi finanziari (art. 5, art. 11) e del finanziamento dell’attività politica (art.12), il cumulo di mandati politici (Art. 6) le restrizioni riguardo incarichi professionali presso soggetti privati beneficiari di atti amministrativi approvati dall’amministratore (art. 9), le nomine basate esclusivamente sul merito (art.17), la piena collaborazione con l’autorità giudiziaria in caso di indagini, l’ obbligo di rinuncia alla prescrizione e alle dimissioni in caso di rinvio a giudizio per gravissimi reati di mafia e corruzione (art.21).

In particolare il candidato dovrà tenere presente, nell’accettare finanziamenti da privati nel corso della campagna elettorale che, secondo l’art. 12, “deve astenersi dal richiedere o dal ricevere finanziamenti e altre forme di sostegno alla propria attività politica da parte di concessionari o gestori di pubblici servizi, ovvero da privati che hanno rapporti di natura contrattuale con l’amministrazione, o che hanno domandato od ottenuto provvedimenti da essa nei 5 anni precedenti, nell’ambito di procedimenti nei quali l’amministratore abbia svolto una funzione decisionale o istruttoria”.

Art. 5  Sottoscrizione della Carta della candidata e del candidato   e conseguenze degli inadempimenti

La candidata e il candidato che intende sottoscrivere la Carta dovrà darne comunicazione inviando via posta elettronica e/o via posta ordinariacopia della Carta controfirmata, con l’indicazione dei propri dati e l’indirizzo del blog* (sito del partito di riferimento, social network, etc.) in cui effettuerà la pubblicazione on line. Il nome del sottoscrittore e il link saranno pubblicati nell’apposita sezione del sito di Carteinregola e di tutti i siti che rilanceranno l’iniziativa.

Gli articoli della Carta sottoscritti dovranno essere pubblicati sul blog* (sito del partito di riferimento, social network, etc.) del candidato fino all’appuntamento elettorale e – in caso di elezione – per tutto il mandato, con un richiamo in evidenza nella home page o comunque in uno spazio facilmente individuabile.

 

Resoconto delle spese sostenute e dei finanziamenti ricevuti.

Il 16 maggio u.s.è stato aperto il conto corrente bancario intestato al mandatario per la campagna elettorale.

 

Bilancio preventivo depositato

Contributi:

Riepilogo dei contributi al 18 luglio 2016

Spese:

Riepilogo delle spese al 18 luglio 2016

 

Ultimo aggiornamento 19 luglio 2016